LA TEORIA DEL VUOTO short film

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Colleferro (RM)
Cultura, Cinema, Arte
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

LA TEORIA DEL VUOTO short film

Un cortometraggio sulla provincia, sulla ricerca della propria identità, sulle difficoltà di chi è costretto a vivere ai margini della società.

605€
-28 giorni
20%
3.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

LA TEORIA DEL VUOTO short film

Un cortometraggio sulla provincia, sulla ricerca della propria identità, sulle difficoltà di chi è costretto a vivere ai margini della società.

605€
-28 giorni
20%
3.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Di cosa si tratta

La teoria del vuoto è un progetto scaturito dalla necessità di raccontare una provincia troppo spesso dimenticata e lasciata a sé stessa. Chi vi nasce sa che non potrà mai fuggire davvero, per quanto lontano potrà andare, e ne finisce preda. La storia di Libero ed Emma parte proprio da questo presupposto: Libero, che credeva di essersi lasciato alle spalle un passato difficile, si ritrova catapultato nella stessa realtà che aveva abbandonato 13 anni prima, solo per rendersi conto che nulla è cambiato. Emma, che non ha mai pensato di lasciare quella provincia che non l'ha mai accettata a causa del suo disturbo, ora incolpa il mondo intero per le ingiustizie di cui non si sente responsabile. A legarli di nuovo insieme sarà Luna, figlia di Emma, nel pieno dell'adolescenza e alle prese con i primi drammi legati alla mentalità chiusa e provinciale di una cittadina che non offre vie di fuga.

Lo sfondo di un cementificio - ricavato dall'ex fabbrica di bombe che ha fatto nascere la città di Colleferro durante la Seconda Guerra Mondiale - accompagna i nostri protagonisti scrutandoli con sguardo opprimente per tutta la durata della storia. Il contesto della casa-famiglia dove i tre si ritrovano a vivere a stretto contatto giorno dopo giorno li metterà a dura prova, fino a porli faccia a faccia con una decisione difficile: scegliere tra ciò che è più giusto, e ciò che è più facile.

Come verranno utilizzati i fondi

La nostra intenzione è quella di realizzare il cortometraggio nel miglior modo possibile.

Attrezzatura, location, attori, maestranze: sono solo una piccola parte dei costi che ci sono dietro un film, per quanto piccolo come il nostro. Il vostro aiuto ci aiuterà a portare il progetto ad un livello superiore. Potrà sembrare scontato, ma per ottenere un cortometraggio di qualità non basta solo avere una buona storia, o meglio: una buona storia è fondamentale, ed è proprio per questo che lavoriamo senza sosta da sei mesi per mettere in piedi la miglior sceneggiatura possibile. Ma anche se abbiamo fatto e continueremo a fare del nostro meglio, servirà a ben poco senza i giusti mezzi e le giuste figure di riferimento. A partire dagli attori che presteranno il volto, la voce e le emozioni ai nostri protagonisti, per arrivare ai reparti di Scenografia, Costumi, Trucco e Parrucco, che daranno il giusto mood all'ambientazione, ai personaggi, alle loro vicende. Per non parlare dell'attrezzatura: noleggiare macchine da presa di un certo tipo, corredate di lenti, stabilizzatori, proiettori, microfoni, ha un costo, e voi potreste aiutarci a farcene carico. Dopo i cinque giorni di riprese previsti, si entrerà nella fase di post-produzione che comprende montaggio, color-grading, missaggio dell'audio. E dopo ancora tutta la fase di distribuzione, in cui il nostro corto vedrà finalmente la luce e farà il giro del mondo - si spera - per gareggiare contro i migliori cortometraggi da ogni nazione e portare questa storia fuori dai confini della nostra immaginazione. Tutto ciò, sarà possibile solo con il vostro aiuto.

Chi c'è dietro al progetto

La teoria del vuoto nasce in collaborazione con Dedalo Film, collettivo cinematografico indipendente formato da giovani ragazzi sotto i 30 anni. Sviluppato tra le mura dell'accademia di belle arti RUFA, l'idea del collettivo nasce ormai 5 anni fa, dai sogni di tre giovani laureandi in Cinema.

IL TEAM DI DEDALO

   Regia

Daniele Cernicchi: produttore, sceneggiatore e regista. Classe '96, laureato con lode nel 2019 presso la RUFA. Eclettico e poliedrico, sa fare tutto ciò di cui c'è bisogno, altrimenti lo impara. Non si tira indietro davanti a nulla.

Alen Galante: aiuto regia. Classe '95, laureato con lode nel 2019 presso la RUFA. Dalla mentalità originale e fuori dagli schemi, sa guardare le cose sempre da prospettive nuove e innovative, torvando la giusta chiave di lettura per ogni progetto.

    Produzione

Elisa Caprasecca: co-sceneggiatrice e organizzatrice generale. Classe '96, si avvicina al cinema da autodidatta. Le sue esperienze e le sue conoscenze sono state e saranno più che mai fondamentali per lo sviluppo del cortometraggio. Risoluta e combattiva, farà di tutto per portare alla luce il nostro film.

    Fotografia

Matteo Dell'Antonio: direttore della fotografia. Classe '96, laureato con lode nel 2019 presso la RUFA. La sua visione del mondo ironica, critica e spesso disincantata è l'unica possibile per un progetto di questo tipo. Quando la storia non potrà, sarà la luce a parlare.

Francesco Del Signore: operatore. Classe '96, laureato con 110/110 nel 2019 presso la RUFA. Appassionato e volenteroso, ha il fisico e la manualità per fare riprese impensabili. Da quando gli è stata messa una steadicam in mano, non siamo più riusciti a fermarlo.

1599138873634956 52016113 2231648080191264 6901874524682190848 n

Un progetto a cura di

Daniele Cernicchi

Classe 1996, da che mi ricordo sono sempre stato appassionato di arte e di cinema. Laureato con lode in Cinema presso l'accademia di belle arti RUFA, sono regista, produttore, sceneggiatore e montatore. Ho sempre amato raccontare storie, di qualsiasi tipo esse fossero: racconti, romanzi, cortometraggi, documentari... Da autore e produttore vorrei circondarmi di persone con i miei stessi obbiettivi: raccontare le storie che meritano di essere raccontate.

Colleferro (RM)
Potrebbe interessarti anche