Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Basilicata
Sport, Solidarietà, Salute
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Una medicina chiamata cavallo

Riabilitazione Equestre: un percorso dalla terapia allo sport.

150€
Chiuso il 02 set 2020
100%
150€
Finanziato

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Una medicina chiamata cavallo

Riabilitazione Equestre: un percorso dalla terapia allo sport.

150€
Chiuso il 02 set 2020
100%
150€
Finanziato

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Una Medicina Chiamata Cavallo

Una "Medicina chiamata cavallo" è un progetto che utilizza le virtù dei cavalli per donare beneficio e benessere al corpo, alla mente e all'anima. La Riabilitazione Equestre (RE) è la disciplina che utilizza come mezzo terapeutico il cavallo. Il nostro obiettivo è, dunque, quello di costruire un servizio di Riabilitazione Equestre per offrire alle persone disabili o in difficoltà per un disagio psicologico o sociale, un percorso riabilitativo innovativo, stimolante e divertente che li traghetti dalla terapia allo sport. La Riabilitazione Equestre, infatti, si configura come una delle poche attività che consente di compiere l’intero percorso riabilitativo: dalla terapia allo sport, dall’Handicap all’inclusione.

Confidiamo nel cavallo come uno speciale collaboratore, nel quale riponiamo testata fiducia. Il cavallo è un abile coterapeuta che, con atteggiamento non giudicante, è in grado di instaurare con la persona una relazione empatica speciale.  Le sue qualità morfofunzionali, inoltre, lo rendono una “macchina” perfetta, con efficace valenza terapeutica, rappresentando una vera e propria correzione degli schemi posturali patologici che caratterizzano alcune disabilità neurologiche e/o neuromotorie.

Ciò che rende la RE una metodologia di successo è la possibilità di mascherare un intervento tecnico in un'attività divertente e stimolante, correntemente praticata da persone normali, in un ambiente non medicalizzato: il maneggio, luogo a contatto con la natura, rappresenta un setting funzionale e accogliente. Niente più camici, niente più mura. Non più l’odore di disinfettanti e medicinali, ma il profumo della scuderia: il fieno, l’erba, i cavalli, il cuoio delle bardature… 

Con il nostro progetto di Riabilitazione Equestre ci rivolgiamo ai bambini, ma anche agli adulti svantaggiati. Le difficoltà possono avere una natura neurologica, psicologica, cognitiva, ma anche comportamentale, sociale o relazionale. Svariate patologie possono essere curate attraverso le attività mediate dal cavallo, sia che siano congenite o acquisite in seguito a traumi di varia natura.




Come verranno utilizzati i fondi

SCOPO della nostra raccolta fondi è quello di finanziare la costituzione di un'equipe professionale per realizzare un servizio di riabilitazione equestre qualitativo ed efficace. A seguito dell'emanazione delle Linee Guida Nazionali sugli IAA (Interventi Assistiti con gli Animali) da parte del Ministero dell Salute, ciò che prima veniva svolto da semplici  volontari oggi richiede l'impiego di personale qualificato. Si rende necessaria, dunque, la formazione professionale, con titoli riconosciuti dal Ministero, dei soci di "Maneggiare Con Cura A.P.S." che si occuperanno di svolgere il ruolo di Coadiutori del Cavallo. Questa figura ha il compito fondamentale di assumersi la responsabilità della corretta gestione dell'animale ai fini dell'interazione; inoltre, il coadiutore monitora lo stato di salute e il benessere dell'animale impiegato, individuando i segnali di malessere (sia fisici che psichici), secondo i criteri stabiliti dal medico veterinario e è in grado di applicare metodi per la preparazione dell'animale all'interazione in un setting di IAA, nei diversi ambiti terapeutico, educativo e di attività ludico-ricreativa.

Chi c'è dietro al progetto

Per svolgere queste attività abbiamo costituito "Maneggiare Con Cura" un'associazione di Promozione Sociale, un nome che, con un gioco di parole, rimanda all'esigenza di focalizzarsi sulle attività che si possono svolgere in maneggio per prendersi “cura” dei soggetti svantaggiati che vanno, indubbiamente, “maneggiati” con la dovuta accortezza.

Le finalità dell'associazione sono quelle di promuovere attività sociali e sportive, nonché terapeutico-riabilitative, che utilizzano come strumento principale il cavallo, favorendo la partecipazione attiva ed “inclusiva” di persone con difficoltà sul piano neuro-motorio, cognitivo, sensoriale, comportamentale e relazionale.

Ci occupiamo prevalentemente di Interventi Assistiti con gli Animali (I.A.A.), in particolare promuovendo gli Interventi Assistiti con il Cavallo, con la ferma convinzione che il cavallo, più degli altri animali, sia l’intermediario perfetto per coniugare la valenza terapeutica agli aspetti di socializzazione e partecipazione tipici dell’Inclusione sociale.


1584990336592167 square

Un progetto a cura di

Maneggiare Con Cura APS

 Maneggiare Con Cura A.P.S. è un'associazione di Promozione Sociale, senza scopo di lucro, che ha come scopo l'organizzazione di attività sociali e sportive per prendersi "cura" di persone disabili e svantaggiate con interventi che utilizzano come strumento principale il CAVALLO.

Basilicata
Potrebbe interessarti anche