Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Solidarietà, Cinema
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

OutHouse - Un cortometraggio sulla dipendenza

OutHouse è la storia di un'ex tossicodipendente intrappolata in una casa, dove si troverà ad affrontare quanto è profondo e buio il suo subconscio.

1.918€
Chiuso il 04 ago 2020
127%
1.500€
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

OutHouse - Un cortometraggio sulla dipendenza

OutHouse è la storia di un'ex tossicodipendente intrappolata in una casa, dove si troverà ad affrontare quanto è profondo e buio il suo subconscio.

1.918€
Chiuso il 04 ago 2020
127%
1.500€
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Di cosa si tratta

Grazie all'importanza tematica affrontata, Outhouse non vuole essere un semplice cortometraggio, ma molto di più.

Tutti noi abbiamo necessità. Tutti noi abbiamo bisogno di sentirci bene, di evadere dalla routine; in un modo o nell'altro. Cosa succede però quando ciò diviene un circolo vizioso ed esigiamo sempre di più per stare meglio? Finiamo nella trappola più subdola: la dipendenza da qualcosa.
Nel nostro caso trattiamo di droghe, sostanze che ci illudono di alleviare ogni pena, stordendoci e distaccandoci dalla realtà. È triste, perché purtroppo finiamo per cercare quella scappatoia che in realtà non c'è, ma che vogliamo a tutti i costi.
La storia che intendiamo raccontarvi è ragionata affinché sia possibile entrare maggiormente in empatia con chi è preda dei suoi stessi demoni. Sofferenza, terrore e realizzazione saranno gli step principali della nostra storia, un loop di agonia che farà capire alla nostra protagonista le conseguenze delle sue azioni. Giudicare e puntare il dito non è la nostra motivazione, siamo qua a proporvi di darci una mano per un ambizioso progetto di sensibilizzazione. 

Qualsiasi contributo è ben accetto; ci darà l'opportunità di creare un contenuto carico di responsabilità, perché il cinema non è solo raccontare una storia, è emozionare ed arricchire l'anima di tutti.

Come verranno utilizzati i fondi

Il nostro obiettivo è quello di realizzare le riprese nel miglior modo possibile. 

Per dare al cortometraggio la giusta atmosfera abbiamo bisogno di location adatte, mezzi tecnici idonei per un lavoro di qualità (riflettori, luci, microfoni, attrezzature speciali e monitor), costumi e trucchi per alcuni effetti speciali. Inoltre, i fondi ci aiuteranno a reperire attori e a coprire le spese inerenti agli spostamenti. 

La data per lo shooting è ormai vicina e noi siamo al lavoro, ma tutto questo potrà essere possibile solo grazie al tuo aiuto.

Chi c'è dietro al progetto

Outhouse è ideato da un team di giovani artisti, di età compresa tra i 20 e i 30 anni, accomunati da una forte formazione cinematografica. 

Il progetto è sostenuto in parte da Metropolis Produzioni, una casa di produzione culturale con sede a Lucca (LU).

Il team dRegia 

Matheo Heredia. Euforico e originale. È un tornado di idee, dalla più imprevedibile alla più stravagante che, se prese in considerazione in modo approfondito, possono essere la svolta del progetto.

Maria Chiara Isoppo è una valida regista e sceneggiatrice. La sua attenzione al sociale le hanno permesso di ideare e scrivere il cortometraggio e, grazie al suo lato forte e deciso, ha aggiunto una nota horror al progetto. 

Tommaso Mingoia. Affidabile e determinato. È l’elemento che dà la spinta in più al progetto. È ambizioso ma soprattutto competitivo. Pretende il meglio da tutti anche quando le energie sembrano mancare.

Reparto tecnico

Stefano Antonucci, Direttore della Fotografia. Attento, propositivo, creativo. Un fotografo con un’enorme capacità di problem solving, propone sempre una soluzione più o meno articolata, per ogni situazione complessa che gli viene sottoposta. È stimolato dalle sfide e proprio per questo è la persona ideale con cui lavorare.        

Joel Lorenzelli, Montatore. Le sue abilità e la sua velocità lo rendono un membro prezioso se si tratta di lavorare sotto pressione o in situazioni di elevato stress. La calma e la pazienza che lo contraddistinguono gli donano l’abilità di assecondare i diversi stili e metodi dei registi con cui deve interfacciarsi, rendendo il progetto fluido e gradevole.                  

Gianluca Marzari, Post-Produttore. Abilità per niente trascurabili nella post-produzione fanno di lui un jolly indispensabile, nel momento del bisogno e non solo. Non aspetta che gli venga detto cosa fare ma studia, prova e si prepara per farsi trovare pronto ad ogni richiesta, anche la più complessa. Grazie alla sua educazione e alle sue buone maniere è molto facile e gradevole lavorare con lui.                          

1590916683218011 virginiainsta

Un progetto a cura di

Virginia Belli

Decisa e tenace, sa quello che vuole e fa di tutto per ottenerlo; difficilmente si lascia scoraggiare davanti alle difficoltà. Questo le fornisce anche grandi abilità organizzative e di problem solving. Il suo carattere deciso ma calmo e delicato, la rendono il collante giusto per tenere insieme un gruppo di lavoro vario con caratteristiche anche contrastanti.

Ha studiato cinema presso Accademia Cinema Toscana. Nel 2019 ha prodotto il cortometraggio Essere Umani scritto da Lucrezia Papini.
Attualmente sta lavorando alla produzione di due cortometraggi: Outhouse e Condanne di Memorie.

Italia
Potrebbe interessarti anche