I neuroni immaturi contro la dem...

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Torino
Salute, Formazione
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

I neuroni immaturi contro la demenza

Neuroni immaturi: nuova linfa per la foresta cerebrale

305€
-7 giorni
6%
5.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

I neuroni immaturi contro la demenza

Neuroni immaturi: nuova linfa per la foresta cerebrale

305€
-7 giorni
6%
5.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Di cosa si tratta

Aiutaci a coltivare nuovi germogli nella tua foresta cerebrale!

Il cervello, rispetto ad altri organi come la pelle o il sangue, ha scarse capacità rigenerative e riparative, per cui i neuroni persi o danneggiati da invecchiamento e malattie non possono essere sostituiti. Recentemente si è scoperto che le poche cellule staminali in grado di rappresentare un'eccezione a questa regola sono ancora più rare nei cervelli grandi (come il nostro) e appartenenti a mammiferi che vivono a lungo (come noi). Il progetto NEURONI ALTERNATIVI studia una nuova popolazione di cellule da noi individuate: i "neuroni immaturi" della corteccia cerebrale. Queste cellule, seppur generate durante il periodo embrionale (quindi già presenti alla nascita), continuano ad esprimere molecole di immaturità tipiche dei neuroni "indifferenziati" (che devono ancora decidere cosa diventare e che non sono ancora inseriti definitivamente nei circuiti nervosi) . I neuroni "immaturi" potrebbero quindi rappresentare una fonte di cellule "giovani" per mantenere viva la plasticità cerebrale nella prevenzione delle demenze senili e delle malattie neurodegenerative. L’idea è mantenere una riserva di neuroni giovani in un cervello che invecchia e stiamo iniziando a studiare queste cellule anche nell'uomo.

Chi c'è dietro al progetto

Il progetto parte dal gruppo Neurogenesi Adulta del Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi (NICO), che da 30 anni studia la plasticità cerebrale (capacità del cervello di riparare i danni). Il supervisor scientifico è Luca Bonfanti, Professore associato dell'Università di Torino e group leader al NICO, che fu tra gli scopritori dei neuroni immaturi quando ancora non si conoscevano le loro potenzialità. Negli ultimi anni Luca Bonfanti e il suo gruppo hanno studiato i neuroni immaturi della corteccia cerebrale in 12 specie di mammiferi, dimostrando che essi sono molto più numerosi nelle specie con cervello grande e suggerendo che essi rappresentino una scelta evolutiva per la specie umana. Il gruppo di ricercatori direttamente impegnato in questo studio è attualmente costituito dal leader, 1 postdoc, 2 dottorandi e 4 tesisti.

Il link al gruppo di ricerca:

http://www.nico.ottolenghi.unito.it/Ricerca/Gruppi-di-ricerca/Neurogenesi-adulta

Il link alla pagina del progetto:

http://www.nico.ottolenghi.unito.it/ita/Neuroni-alternativi

Come verranno utilizzati i fondi

I soldi raccolti verranno depositati sul Progetto NEURONI ALTERNATIVI del NICO. 

La finalità è duplice: 

1) contribuire a creare borse di studio per giovani ricercatori precari; ad esempio: dottorandi che hanno appena conseguito il titolo di dottore di ricerca e che, in assenza di una borsa di studio, sarebbero costretti ad emigrare in laboratori esteri; 

2) contribuire ai costi della ricerca, la cui continuazione è costantemente messa a rischio a causa degli scarsi finanziamenti esistenti nel nostro Paese. 

Per il nostro tipo di studi, caratterizzati da un'elevata complessità e per cui sono richiesti anni di ricerche per raggiungere risultati concreti, è essenziale poter mantenere le competenze dei giovani formati nei 3 anni di dottorato in modo che essi possano contribuire al proseguimento del progetto. Il nostro Istituto di ricerca è dotato delle più moderne apparecchiature per condurre la ricerca ma necessita di finanziamenti per pagare i giovani ricercatori e le spese correnti dei reagenti di laboratorio.

1576066658820493 progetto na logo sintetico j

Un progetto a cura di

Centro di Ricerca NICO - Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi - Neuroni Alternativi

Il Progetto Neuroni Alternativi fa parte delle iniziative per raccolte fondi destinati alla ricerca del NICO: centro di ricerca in Neuroscienze che trae la sua forza dall'unione della ricerca di base (volta a capire i meccanismi di funzionamento e riparazione del sistema nervoso come problema biologico) con quella di tipo applicativo e clinico (che traduce la prima in approcci terapeutici, guardando al sistema nervoso come a un problema clinico).

Torino