Adotta un educatore a Scampia

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Scampia (NA)
Formazione, Solidarietà, Cultura
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Adotta un educatore a Scampia

Per restituire ai bambini di Scampia quell’infanzia inghiottita dal cemento, dal disinteresse e dalla criminalità.

1.620€
-35 giorni
10%
15.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Adotta un educatore a Scampia

Per restituire ai bambini di Scampia quell’infanzia inghiottita dal cemento, dal disinteresse e dalla criminalità.

1.620€
-35 giorni
10%
15.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Adotta un educatore a Scampia

In un luogo, tristemente famoso soltanto per la criminalità dilagante e il degrado urbano, c’è un piccolo rifugio, un fragile riparo dove bambini di ogni età – quotidianamente assediati da rifiuti di ogni tipo, droga e violenza – possono giocare, imparare e crescere sentendosi al sicuro.
Questo piccolo rifugio è L’Albero delle Storie, un’associazione culturale nata dove un tempo c’era una discarica e dove oggi ogni bambino di Scampia può sentirsi a casa, come forse mai prima.
D’altronde, come diceva Antoine de Saint-Exupery, ‘La meraviglia di una casa non sta nel fatto che vi ripara e vi riscalda, né nel fatto che ne possediate i muri. Ma bensì nel fatto che essa ha lentamente deposto dentro di noi provviste di dolcezza’.
E di certo non vi sarà difficile immaginare che i bambini di Scampia, spesso costretti a diventare uomini troppo presto, di dolcezza ne hanno vista ben poca nella loro vita.
L’Albero delle Storie è proprio questo: un presidio di dolcezza, dove con dolcezza ascoltare una fiaba, imparare a leggere, a giocare, a prendersi cura di un fragile alberello o di una pianta.
Un luogo dove essere bambini, come se fosse normale, anche se a volte normale non è.
Purtroppo, però, nonostante lo straordinario lavoro dei volontari locali, L’Albero delle Storie ha bisogno di fondi per continuare a crescere, a fiorire, a dare riparo ai bimbi che all’ombra dei suoi rami – con quel sorriso un po’ ingenuo tipico dell’infanzia – si radunano sempre più numerosi.
E sotto quell’Albero i bambini di Scampia porteranno i loro occhi pieni di speranza, i nostri volontari la loro immensa passione, mentre a te chiediamo un piccolo contributo affinché un futuro migliore per tutti renda migliore anche il tuo.

Come verranno utilizzati i fondi

Attualmente L'Albero delle Storie – grazie al lavoro dei volontari – si può permettere di accogliere i bambini di Scampia soltanto per tre pomeriggi a settimana. Troppo poco, evidentemente.

Con il tuo aiuto potremmo garantire per un anno la presenza quotidiana di due educatori professionali, provvedere all’acquisto di materiali didattici (come colori, libri, lavagne e giochi per bambini) e sostenere le spese di gestione ordinaria. 

Abbiamo deciso di dividere la campagna di raccolta fondi in due linee di arrivo.

Il primo traguardo sarà raggiunto quando arriveremo a 15.000 euro con i quali riusciremo a garantire la presenza di un educatore per un anno. Il secondo obiettivo sarà raggiunto quando la linea dei 15.000 euro sarà raddoppiata e conquisteremo quota 30.000. Raggiunta questa seconda meta riusciremo a garantire la presenza di due educatori per un anno, cosa che sarebbe quanto mai necessaria per il numero di bambini che oggi frequenta l'Albero delle Storie.

Se non dovessimo neanche arrivare a raggiungere il primo obiettivo, i soldi delle donazioni che riceveremo saranno comunque utilizzati per pagare i costi e le spese di gestione della struttura, per acquistare libri, colori, giochi e tutto quello che è necessario per mantenere quanto più a lungo possibile in vita L'Albero delle Storie.


Chi c'è dietro al progetto

Il progetto è promosso dall’Albero delle Storie, un’associazione culturale composta da volontari: mamme, papà, giovani, adulti, che si sostengono a vicenda con l’unico obiettivo di rendere Scampia un luogo dove i bambini possano crescere al riparo dalle violenze, dai soprusi, dalle ingiustizie.
Un luogo dove Davide, fondatore dell’associazione, lotta ogni giorno per non rivedere negli occhi dei bimbi di Scampia la sofferenza che in passato ha devastato, e ancora oggi attraversa, la sua vita.
Ma L'Albero delle Storie sei anche tu che leggi e che soffri, almeno un po’, insieme a noi per un’ingiustizia che va avanti ormai da troppo tempo.

1594651846213387 img 9055

Un progetto a cura di

DAVIDE CERULLO

Sono Davide Cerullo, un bimbo di Scampia cresciuto tra droga e violenza, per puro caso sfuggito alla morte e sopravvissuto alla camorra e al carcere. Ho fondato L’Albero delle Storie per non rivedere più, negli occhi dei bambini del mio quartiere, ciò che vedevo nei miei. Ho ideato questo posto con la speranza di rendere i bambini liberi di esserlo, in un luogo dove spesso non è possibile e spero – con il tuo aiuto – che un giorno non abbiano più bisogno di me


Scampia (NA)
Potrebbe interessarti anche