L'epilessia alle elementari

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Bologna
Solidarietà, Salute
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

L'epilessia alle elementari

Un progetto per migliorare la vita di tanti bambini affetti da epilessia e delle loro famiglie!

20€
-37 giorni
0%
25.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

L'epilessia alle elementari

Un progetto per migliorare la vita di tanti bambini affetti da epilessia e delle loro famiglie!

20€
-37 giorni
0%
25.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Di cosa si tratta?

In Italia le persone con epilessia sono circa 500.000, di cui il 60% sono bambini in età pediatrica. 

A differenza di quanto si crede, le crisi epilettiche non sono l'unica manifestazione evidente dell'epilessia: soprattutto in età scolastica, i bambini a causa delle debilitanti cure farmacologiche, possono sviluppare disabilità intellettive, difficoltà di memoria, di apprendimento e di linguaggio. Queste problematiche unite alla disinformazione diffusa su questa malattia, possono comportare grandi difficoltà di integrazione che ricadono anche sulle famiglie, molto spesso prive degli strumenti necessari per affrontare al meglio la malattia.

Come si può contrastare l'epilessia?

L'Associazione Epilessia Emilia Romagna, in collaborazione con l'Ambulatorio di neuropsicologia del Centro Epilessia dell'Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell'IRCCS ISNB dell'Ospedale Bellaria di Bologna, vuole mettere in atto il progetto di TRATTAMENTO NEUROPSICOLOGICO IN BAMBINI CON L'EPILESSIA, elaborato dalla psicoterapeuta dott.ssa Melissa Filippini.

Cos'è il TRATTAMENTO NEUROPSICOLOGICO IN BAMBINI CON L'EPILESSIA?

Il progetto prevede che 30 bambini malati di epilessia residenti nella provincia di Bologna, siano seguiti da uno psicoterapeuta formato sulle esigenze specifiche del bambino e della famiglia. Un percorso di questo tipo può migliorare radicalmente le condizioni di vita del bambino, ma non meno importante, della sua famiglia, che ogni giorno si trova ad affrontare nuove sfide con il progredire della malattia. 

A chi si rivolge?

L'Associazione Epilessia Emilia Romagna, attiva sul territorio dal 2016, vuole offrire questo trattamento a tutti i bambini in età compresa tra i 6 e i 16 anni con residenza a Bologna e Provincia. 

Perché è fondamentale il tuo aiuto? 

Le spese per avviare un progetto del genere sono ingenti e per questo abbiamo bisogno del tuo aiuto: dona anche tu per garantire il TRATTAMENTO NEUROPSICOLOGICO AI BAMBINI CON EPILESSIA e regala un futuro più sereno a questi bambini e alle loro famiglie! 

Come verranno utilizzati i fondi?

TRATTAMENTO richiede la presenza di due neuropsicologhe per la stesura del progetto di trattamento, per la realizzazione e verifica degli obiettivi, per la raccolta dei risultati con l'obiettivo di definire linee guida per il trattamento da condividere attraverso seminari e/o corsi con  scuola e/o operatori.  

I fondi raccolti saranno, quindi, utilizzati esclusivamente per l'assunzione di due neuropsicologhe, specializzate in problematiche legate all'epilessia, le quali seguiranno i 30 bambini destinatari del progetto, il quale prevede un incontro a settimana di 50 minuti per 12 mesi. 

Chi c'è dietro al progetto?

A.E.E.R. (Associazione Epilessia Emilia Romagna) è stata costruita nel tempo, mattone su mattone, da un gruppo ristretto di volontari e amici interessati, per esperienze dirette o affettive, a sostenere attivamente le tantissime persone affette da epilessia che oggi vivono in uno stato di solitudine e isolamento sociale. Nata inizialmente come A.E.B.O. (Associazione Epilessia Bologna Onlus), l'Associazione si è ampliata nel 2016 modificando il suo nome in Associazione Epilessia Emilia Romagna (A.E.E.R.), racchiudendo al suo interno anche alcuni gruppi territoriali attivi in altre città dell'Emilia Romagna, in particolare Ferrara, Reggio Emilia e Ravenna. 

L'obiettivo comune è quello di essere interlocutori presenti e "operativi", veri e propri testimoni accanto a chi ne ha bisogno, per accompagnare passo dopo passo chi deve affrontare una malattia come l'epilessia, spesso dimenticata dalla scienza e dalla società e resa perciò ancora più debilitante di quanto non sia nella realtà. Insieme desideriamo inoltre diffondere una corretta conoscenza dell'epilessia in seno all'opinione pubblica, così da motivare anche le "giuste pretese" di quanti sono a contatto o vivono l'esperienza di questa malattia: talora semplice, talora molto complessa. 

1573558324684327 66165290 2346899502232406 4137275548797763584 n 1

Un progetto a cura di

A.E.E.R - Ass. Epilessia Emilia Romagna

A.E.E.R. (Associazione Epilessia Emilia Romagna) è stata costruita nel tempo, mattone su mattone, da un gruppo ristretto di volontari e amici interessati, per esperienze dirette o affettive, a sostenere attivamente le tantissime persone affette da epilessia che oggi vivono in uno stato di solitudine e isolamento sociale. 

Bologna