SupportMe

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Mondo
Formazione, Tecnologia, Salute
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

SupportMe

Una voce amica, una guida, una piattaforma di condivisione esperienze ed interazione che sia di supporto a chi affronta un percorso difficile

1.290€
-23 giorni
25%
5.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

SupportMe

Una voce amica, una guida, una piattaforma di condivisione esperienze ed interazione che sia di supporto a chi affronta un percorso difficile

1.290€
-23 giorni
25%
5.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Di cosa si tratta

SupportMe è una piattaforma gratuita di supporto a chiunque stia affrontando un percorso difficoltoso, a chiunque abbia bisogno di una voce amica, di sentirsi compreso o più semplicemente sia in cerca di informazioni.

L'idea si sviluppa attraverso 3 funzionalità:

Instant Call: in caso di necessità di supporto emotivo, strumento cardine è la possibilità di effettuare una instant call attraverso un intuitivo tab posto al centro della homepage; l'app sarà in grado di collegarsi ad un profilo casuale resosi disponibile per essere di supporto. Questa funzione vuole essere uno strumento di aiuto e sostegno per chi crede di essere solo, per chi ha la necessità di aprirsi, essere ascoltato e trovare speranza in parole altrui. Si basa su un concetto: una parola di conforto può salvare una vita.

StorieSupportMe si comporta da tutor, amico e sostegno non solo per il paziente ma anche per tutte le persone che sostengono i propri cari ogni giorno, con lo scopo di accelerare il processo di accettazione della malattia, di sensibilizzare e divulgare informazione riguardo procedure, terapie e percorsi assistenziali non sempre conosciuti e condivisi. L’aiuto che cerca di promuovere vuole essere di tipo psicologico, emotivo, informativo e di gestione di qualsivoglia processo attorno alla malattia tramite le testimonianze ed il supporto di persone che hanno affrontato le stesse difficoltà di chi è ora in cerca di sicurezza. Il servizio è basato sul matching di caratteristiche tra profili utente: gli iscritti saranno guidati durante la registrazione attraverso una serie di brevi domande che aiuteranno l'applicazione a determinare la giusta compatibilità tra profili. Gli utilizzatori potranno visualizzare le storie di utenti con caratteristiche simili ed eventualmente mettersi in contatto con gli stessi attraverso servizi di messaggistica e chiamata così da avere accesso ad informazioni su centri e terapie, ricevere sostegno psicologico e risposte ai propri quesiti per una migliore gestione della malattia.

Less Rare Together: dare visibilità a pazienti affetti da malattie definite rare. Il supporto in questo caso vuole essere di tipo diagnostico, senza ovviamente sostituirsi ad altre figure ben più specializzate, anzi collaborando.


Diamo voce a chi è in silenzio!

Per supportare, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi verranno destinati allo sviluppo della piattaforma, ad aspetti di marketing e comunicazione per far conoscere il nostro progetto e coinvolgere un'intera comunità di supporto. Più saremo, più la nostra idea potrà essere efficace e di aiuto. 

Ovviamente una parte del ricavato sarà utilizzata per la costituzione societaria e le spese legali per la tutela di tutti gli aspetti di privacy e compliance che ruotano attorno al sistema.

Dapprima indirizzeremo i fondi alla strutturazione di un'app in versione beta sia per IOS che Android ad esclusiva disponibilità italiana. Solo in un secondo momento, una volta accertatone il potenziale e collezionati i feedback degli utenti, procederemo all'implementazione delle funzionalità con il supporto nella diagnosi ed informazione, nonché accesso al trattamento di malattie rare ed all'espansione geografica. Il nostro intento è avere una piattaforma universale, un punto di riferimento per chiunque sia in cerca di sostegno ed informazione, dove anche persone provenienti da paesi molto lontani possano entrare in contatto tra loro attraverso il filtro delle lingue parlate. 

I fondi, infine, verranno anche utilizzati per l'implementazione del sito web così che possa racchiudere  le stesse funzionalità disponibili sui dispositivi mobili.

Chi c'è dietro al progetto

L'idea nasce e si fonda su esperienze, necessità e difficoltà di vita. Un progetto che non può che essere il frutto di più menti, più esperienze. 

Chi c'è dietro? La necessità di una comunità intera di condividere, supportare, amare se stessi e gli altri. 

Nella mente di migliaia di persone, le sue radici si accrescono nella voglia di aiutare e nella motivazione di un piccolo team.

Ed allora eccoci qui, Andrea, quello che in questo momento sta scrivendo, Tommaso, ma potete chiamarlo Tommy, e Fra, Francesco. Tre giovani ragazzi che si sono conosciuti durante un Master. Amici, ancora prima che collaboratori nel team. Tre città diverse, Laureati in discipline scientifiche, un Master alle spalle, esperienze all'estero e tutti lavoriamo nel settore Farmaceutico a diversi livelli. Nonostante ciò, i nostri percorsi di vita e le nostre personalità sono completamente differenti, direi complementari. Ancora, nel mondo degli adulti, mentre io mi occupo di accesso alle terapie ed economia sanitaria, Tommaso e Francesco si occupano di project management, strategie di marketing e comunicazione.

Il progetto nasce da un'esperienza che ha accesso la mia lampadina, da un'idea che turbinava nella testa da tempo e dal bisogno di essere di aiuto. Diventa reale quando, una sera, la racconto a Tommy. Si accresce con la sua fortissima motivazione, con la capacità di avere un impatto non quantificabile sull'energia degli altri. L'idea trova riscontro quando finalmente la racconto ad amici e persone vicine, poi ai miei genitori che senza esitare un secondo credono nel progetto. Diventa finalmente materiale quando incontra la mente brillante di Francesco, si unisce al progetto come ne fosse sempre stato parte. Trova infine emozione quando una delle persone che più stimo mi dice: "sono contento e fiero di te! Non sai quante persone conosco che sarebbero disposte ad aiutare. Quante invece hanno tantissimi problemi, quante pensano di non farcela". 

La fiducia, l'entusiasmo e la speranza di chi viene a conoscenza del progetto è l'emozione più grande, quella che ogni giorno ci spinge a continuare, a crederci.

Si tratta di un piccolo passo iniziale, forse lo step più difficile per noi.

Se il progetto dovesse diventare realtà, e noi ci crediamo con tutto il cuore, sarà solo merito vostro!


Andrea

1570380621886807 serra 7

Un progetto a cura di

Andrea Serra

Ingenuamente pensiamo che una persona visibilmente in salute lo sia anche internamente. E' davvero così? A volte basta una parola di conforto o un consiglio per far realizzare ad altri di non essere soli, di non esserlo mai stati. Quella parola sta diventando la mia missione.

Se vuoi conoscermi meglio, eccomi qui:

https://www.linkedin.com/in/andreaserra16/

https://www.instagram.com/serra.andrea/?hl=en

https://www.facebook.com/andrea.serra.50


Mondo