Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Musica
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Supèrfluo

Le sonorità elettroniche s’intrecciano in maniera fluida alle parole per creare un insieme che vada oltre il significato, puntando all'infinito.

940€
104%
+ 900€
Postepay Crowd
Finanziato

Supèrfluo

Le sonorità elettroniche s’intrecciano in maniera fluida alle parole per creare un insieme che vada oltre il significato, puntando all'infinito.

940€
104%
+ 900€
Postepay Crowd
Finanziato

Di cosa si tratta

Supèrfluo è un concept album che ha come filo conduttore fra i nove pezzi che lo compongono la cromia. Ogni canzone ha una forte spinta evocativa e l'utilizzo della metafora visiva è lo strumento che tenta di portare l'ascoltatore nel mondo emotivo e sensoriale di Celeste. Il suo mondo è composto da ambienti elettronici e da testi in lingua italiana, questa combo cerca di far sposare il mondo della musica leggera italiana con un certo sperimentalismo musicale tedesco e francese. 

I temi principali affrontati sono il senso d'abbandono e inadeguatezza che caratterizzano la nuove generazioni, ma sempre con un atteggiamento stoico e mai rinunciatario.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti serviranno per il mixaggio del disco, la masterizzazione e l'incisione delle voci. In più una parte del denaro sarà dedicata per curare la parte grafica, le riprese video e tutto l'assetto estetico.

Chi c'è dietro al progetto

Nasce nel 2017 da un'idea di Mattia Brancati, cantante e autore di otto brani all'interno del progetto, e  dall'incontro con Stefano Gualtieri, polistrumentista e tecnico del suono, in veste di produttore ha contribuito alla realizzazione del progetto. Sempre nello stesso periodo Martina Vinci, cantautrice genovese, ha contribuito massicciamente, assumendo il ruolo di compositrice, ma anche di autrice del testo di un brano. 

1568461195417776 profilo blu celeste

Un progetto a cura di

Celeste

Mattia Brancati, classe 1990, nato a Genova, s'iscrive nel 2016 a Casa della Musica, dove inizia lo studio delle tecniche canore. Nel 2017 vince una borsa di studio al Centro Europeo Tuscolano di Mogol e nello stesso anno intraprende la realizzazione del suo primo progetto musicale: Supèrfluo.

Italia