Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Siracusa
Cultura, Cinema, Ambiente
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Sicilia, tra emigrazione e inquinamento.

Sergio, avvocato di successo, torna in Sicilia, nel luogo in cui è nato e da cui è fuggito. Ricordi e affetti faranno crollare le sue certezze.

2.305€
Chiuso il 06 nov 2019
100%
2.300€
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Sicilia, tra emigrazione e inquinamento.

Sergio, avvocato di successo, torna in Sicilia, nel luogo in cui è nato e da cui è fuggito. Ricordi e affetti faranno crollare le sue certezze.

2.305€
Chiuso il 06 nov 2019
100%
2.300€
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Siamo due amici, colleghi, siciliani, studenti ...

... con un sogno un po’ stupido e un po’ speciale di fare cinema e di farlo qui, in Sicilia. 
Stupido perché, a volte, la Sicilia non va tanto d’accordo con la realizzazione dei sogni. 
Tant’è che molti, tanti, troppi di noi siciliani, sono costretti a lasciarla quest’isola, e andare su, nel continente, alla ricerca di ciò che qui manca. 
Speciale perché speciale è il cinema. E cinema, per noi, non significa soltanto fare un film o un cortometraggio.
Il cinema è emozione, magia, lacrime, risate, ansia, euforia.
Il cinema è un modo unico e meraviglioso di raccontare storie. 
E noi sentiamo di averne tante. 

La prima si chiama "Fili di memorie" e parla di ... 

... Inquinamento ed emigrazione

Inquinamento, senza nessun riferimento esplicito ma con l'ambizione di svegliare le coscienze e colpevolizzare chi, nel tempo, ha contribuito, per interessi personali, a inquinare e infamare parti di questa nostra bellissima isola, costringendoci ad abbandonarla.
Emigrazione, la nostra, dei siciliani, fuori per studiare, lavorare e inseguire i propri sogni, con la voglia di tornare sempre a casa, in Sicilia. 

Il protagonista del cortometraggio, emigrando, via, lontano dalla Sicilia, si è messo dalla parte degli industriali, infettandosi l’anima e avvelenando persino i rapporti con suo padre, sua sorella e sua madre, Anna, scomparsa a causa di un tumore.
La magia di un luogo, evocativo ed onirico, gli riporterà alla mente ricordi e affetti, cambiandolo per sempre. 

Ecco la magia, appunto.
Perché il cinema riesce nell’incredibile intento di rendere reale ciò che reale non è.
Come fosse un ponte tra i sogni e la loro realizzazione. 

Ciò che desideriamo di più è rendervi partecipi del nostro sogno. Realizzandolo, insieme.

"Fili di memorie"

Sergio, avvocato di successo, è costretto a tornare giù, in Sicilia, in quel paese che abbandonò subito dopo il liceo. 
Anna, sua madre, è salita su, in cielo, portata via dal cancro.

Sergio, da qualche mese, è impegnato in una causa penale a difesa degli industriali della zona, rei di inquinamento ambientale e colpevoli delle morti per tumore.

Ad Antonio, il padre, marito amorevole, proprio non va giù che il figlio, lo stesso che anni prima li abbandonò, difenda adesso, per denaro e carriera, gli assassini di sua moglie. 

Tant’è che la sera stessa del ritorno di Sergio, Antonio gli sbatte in faccia tutto quello che, in questi anni, si è tenuto dentro. 
All’avvocato non resta altro che fuggire. E tra il buio e il mare si fanno più vivi i ricordi d’infanzia. 
E ‘sti ricordi sembrano così veri, vivi, reali, che a Sergio non resta altro che scappare, via, ancora una volta.

Passa la notte e l’indomani, in piazza, si ritrova, per una di quelle strane coincidenze, immerso tra la folla che protesta, urla, serra i pugni e inveisce contro quelle maledette industrie
E Sergio, un po’ a fatica, fugge, come sempre.
Poi, di nuovo la notte e il rumore del mare.
I ricordi si fanno ancora vivi, tangibili. 
C’è Anna, sua madre, proprio lì, davanti a sé, ancora giovane, ancora bella. 
Lei gli afferra la mano come quando lui, Sergio, l’avvocato, era piccolo, e il mondo era un po’ meno crudele, amaro e inquinato. 
Poi, eccoli, i segni del tempo e della malattia. La tosse, i capelli che cadono, il corpo esausto.

E Anna scompare davanti agli occhi commossi di Sergio che, per la prima volta, proprio non può fuggire.

Perché il tuo aiuto è importante

La città di Siracusa, il comune di Melilli (SR) e il FAI - delegazione provinciale di Siracusa, hanno creduto in noi, nel nostro progetto e nel modo in cui stiamo affrontando temi così delicati per il territorio.

Per soddisfare le loro e le tue aspettative, dobbiamo realizzare un prodotto di altissima qualità
Ecco perché abbiamo davvero bisogno del tuo aiuto.

Ecco perché è fondamentale che tu creda in noi.

Come verranno utilizzati i fondi

Noi, in realtà, con questo cortometraggio, noi che siamo giovani e un po’ stupidi, noi che abbiamo il sogno del cinema, vogliamo qualcosa che non si mette nel portafoglio, né in banca, né sul libretto postale.

Ciò che vogliamo è raccontare una grande storia.

Farti sedere, poltroncine o sedie di legno che siano, e farti emozionare.

Farti ridere, riflettere, piangere, applaudire.

E per farlo abbiamo bisogno di bravi, bravissimi attori, location particolari, attrezzatura audio e video professionale, pranzi, trucco e parrucco, scenografia, costumi, materiale di cancelleria, alloggi, luci, oltre 100 comparse e tanta, tantissima passione. Questa però, per fortuna, è gratis.

Sotto queste noiose parole, trovi anche un grafico, molto sintetico, di come utilizzeremo il tuo contributo.

Cu semu?

Prima di presentare una parte della crew, teniamo a dirti che siamo a tua completa disposizione.
Per qualsiasi informazione/dubbio/chiarimento/approfondimento su cortometraggio/crowdfunding/sponsorizzazione o qualsiasi altra cosa ti venga in mente puoi contattarci ad una delle nostre pagine social:  

Facebook: SAM - Associazione culturale. 
Instagram: SAM - Associazione culturale.


Autori: Sebastiano Pistritto & Marco Latina

Cinematografia: Angelo Latina; Giancarlo Pirrello; Salvo Mirto

Scenografia: SAM - Associazione culturale

Direttore di produzione: Marco Amara

Costumista: Lidia Mallia 

Trucco: Stella Ricciardi

Trasporti: Eurotour

Musiche: Giuseppe Valenti

Attori

  • Sebastiano Tinè
  • Anna Passanisi
  • Domenico Centamore
  • Salvatore Salerno
  • Delio Quintino
  • Salvatore Canto
1568219489100409 copia di sam

Un progetto a cura di

SAM - Associazione culturale.

L’associazione culturale SAM nasce nel 2018 dal bisogno e la volontà di tre giovani, professionisti, di fare cinema e di partire da un piccolo paesino della provincia di Siracusa, contro scettici e freni di ogni tipo.
"Fili di memorie" è, per noi, un trampolino di lancio verso la realizzazione del nostro sogno.

Siracusa