WAR OF THE JEWELS - Il nuovo alb...

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Worldwide
Musica
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

WAR OF THE JEWELS - Il nuovo album degli AINUR

Il nuovo progetto discografico degli Ainur, come sempre nel segno di Tolkien

927€
12%
|
-18 giorni
+ 2.500€
Postepay Crowd
Contribuisci

WAR OF THE JEWELS - Il nuovo album degli AINUR

Il nuovo progetto discografico degli Ainur, come sempre nel segno di Tolkien

927€
12%
|
-18 giorni
+ 2.500€
Postepay Crowd
Contribuisci

WAR OF THE JEWELS

Tornano gli Ainur dopo 7 anni di pausa dall'ultimo album. 

E tornano con un progetto mastodontico.

Si chiama WARS OF BELERIAND l'obiettivo della Progressive Rock Orchestra di Torino: musicare le Guerre del Beleriand a partire dalla Battaglia dei Gioielli, WAR OF THE JEWELS

Il disco dedicato a Fëanor, alla creazione delle Gemme e delle successive guerre che ne scaturiscono, è solo il primo passo di un progetto più ampio.


Ma procediamo con calma, un passo per volta.

WAR OF THE JEWELS sarà prodotto e distribuito dalla nuova etichetta ROCKSHOTS RECORDS e sarà un po' diverso dai dischi precedenti: vista la nuova etichetta e l'argomento dell'album, questo lavoro sarà più duro, più combattivo. 

Ci sarà il concept, come sempre, perché l'obiettivo principale degli Ainur, dal momento della creazione della band, è di seguire e mettere in Musica il lavoro di J.R.R.Tolkien, in particolare Il Silmarillion

Ci sarà il Prog, perché da sempre gli Ainur credono che per trasformare un racconto da una forma d'arte (Letteratura) ad un'altra (Musica) si debbano utilizzare tutti gli strumenti possibili, e il Progressive ha da sempre dalla sua parte la malleabilità e la possibilità di esplorare e creare. 

Ci sarà il Rock, perché per parlare di Guerre e di Battaglie solo il Prog non basta: servono le spade e gli scudi, e nella Musica questo è il Rock. 

E ci sarà l'Orchestra, perché da molti anni, ormai, la formazione degli Ainur si è stabilizzata in 12 musicisti (strumenti classici uniti a strumenti elettrici e 4 cantanti principali), più una poetessa per la scrittura e la stesura dei testi originali: una formazione musicale quasi inedita in Italia e in gran parte del mondo.

CHI SONO GLI AINUR

Gli Ainur sono attualmente una delle più importanti realtà musicali del panorama tolkieniano mondiale: i loro dischi infatti sono incentrati sulla trasposizione musicale dei libri e delle opere di J.R.R.Tolkien.

La loro produzione discografica vanta ad oggi 4 album

From Ancient Times (2006), un viaggio simbolico all'interno de Il Silmarillion

Children of Húrin (2007), ispirato all'omonimo libro di J.R.R.Tolkien; 

Lay of Leithian (2009), completamente dedicato al racconto più caro al Maestro e cioè il lungo poema incentrato sulla grande storia di Beren e Luthien; 

The Lost Tales (2013), album acustico che ripercorre le gesta di Eriol ne I Racconti Perduti

Inoltre la band ha all'attivo due DVD, uno contenuto nell'edizione speciale di Children of Hurin ed uno completamente live dal titolo Progressive Rock Night, alla cui realizzazione ha partecipato Federico Alotto, noto regista di Torino. 

Tutti i lavori finora pubblicati sono stati prodotti da Beppe Crovella (Arti e Mestieri) e da Electromantic Music nel catalogo Prog Italiano. 

A fine 2014  è uscito il loro primo singolo There and Back Again in collaborazione con Rockshots ,ad oggi l'unico lavoro della band a rendere omaggio ad un'opera intramontabile di J.R.R.Tolkien: Lo Hobbit


Gli Ainur utilizzano da sempre una scrittura di tipo orchestrale avvicinando gli strumenti classici ai moderni strumenti elettrici affrontando di volta in volta generi e sonorità diversi per ricreare il complesso mitologico e cosmogonico di J.R.R.Tolkien. 

Oltre ad una formazione stabile di 12 elementi si sono accostati nel tempo diversi ospiti fra cui l’Orchestra I Musici di San Grato diretta da Edoardo Narbona, Alessandro Cammilli del Teatro Regio di Torino, Alan Brunetta (Euthymia, La Stanza di Greta), Ferdinando Catalano (La Quinta Faccia) e molti altri. 

Amano definire il loro lavoro come un Concept Work, un insieme di album concept che formano un’unica grande opera concettuale dedicata a Il Silmarillion

La band partecipa annualmente a grandi eventi fantasy del panorama italiano ed europeo e costituisce una realtà stabile nel mondo progressive italiano e nell'ambito fantasy in generale.

IL PROGETTO

Il tuo aiuto in questa raccolta fondi servirà a tantissime cose.

Prima di tutto alla creazione vera e propria dell'album: registrazioni, mixaggio, mastering, ma anche artwork, grafica, packaging. 

Creare un album ha moltissimi costi e farlo bene come vogliono farlo gli Ainur (soprattutto per rendere il giusto onore al Maestro J.R.R.Tolkien) ne ha ancora di più!

Ma non solo: gli Ainur utilizzeranno una parte del ricavato per la creazione di nuovo merchandising e per nuovo materiale pubblicitario per il nuovo disco, in modo che i racconti del Professore di Oxford possano giungere il più lontano possibile. 

D'altronde, non è per questo che si crea la Musica?

In linea di massima le spese per quest'album saranno:


Produzione Album (registrazioni, mixaggio, stampa)5.000 euro
Produzione Merchandising: 1.500 euro
Produzione Videoclip: 3.000 euro
Promozione: 2.000 euro
Guests: 3.500 euro


Quindi, per riassumere: il progetto costerà agli Ainur circa 15.000 euro complessivamente e, anche se la campagna ha un obiettivo di 10.000 euro, se si arriva a 15.000 è ovviamente possibile (e meglio!). 

Inoltre si potrà usufruire di un cofinanziamento da parte di PostePay Crowd 2019: arrivando a metà raccolta fondi, quindi a 7.500 euro, sbloccheremo 2.500 euro che ci aiuteranno a raggiungere l'obiettivo finale.
Tutto chiaro? :)

 

Ma non finisce qui.

Perché gli Ainur per questo progetto vogliono fare le cose in grande e vogliono coinvolgere degli ospiti per rendere questo album un oggetto immancabile da sfoggiare sulle vostre librerie. 

Il vostro contributo servirà dunque anche ad avere un gruppo di ospiti disegnatori che renderanno spettacolare l'artwork del disco e un gruppo di straordinari ospiti musicali

Quali sono questi ospiti? 

Non vogliamo svelarlo subito, ma lo faremo al raggiungimento di alcuni obiettivi, in modo da darvi lo stimolo per poter costruire insieme a noi questo progetto!


Non vi basta? Ne volete ancora?


Va bene. 

Allora, al raggiungimento dei 15.000 euro (quindi oltre il 100%), verrà organizzato un concerto esclusivo di presentazione del nuovo album (luogo ancora da definire) con un ospite a sorpresa!


Contiamo anche sul tuo aiuto per riuscire a continuare il nostro percorso discografico: vuoi fare parte dell'Ainulindalë insieme a noi?

Ti ringraziamo fin da ora.

Ainur Family

1567877496240305 logo ainur

Un progetto a cura di

Kevin Johnson

Manager degli Ainur, innamorato da sempre di Tolkien e della musica Progressive.

Il progetto Ainur è un insieme di emozioni, musica, cultura e amore. 

Non potrete rimanere indifferenti.


Ainur IS a family.

Worldwide