Orto del Vicino 3.0

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Alessandria
Solidarietà, Civico, Ambiente
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Orto del Vicino 3.0

Solidarietà, reti di prossimità, circolarità e sostenibilità. Un orto, un soggetto svantaggiato e un'utenza che ne può beneficiare. Aiutaci anche tu!

Tutto o niente
Obiettivo: 3.000€

Orto del Vicino 3.0

Solidarietà, reti di prossimità, circolarità e sostenibilità. Un orto, un soggetto svantaggiato e un'utenza che ne può beneficiare. Aiutaci anche tu!

Tutto o niente
Obiettivo: 3.000€

Aiutaci ad aiutare. Questa è la circolarità sostenibile.

Il progetto Orto del Vicino è attivo dal 2015 nel quartiere storico di Alessandria, Borgo Rovereto, in collaborazione con la parrocchia di Santa Maria di Castello. Nato come percorso formativo è attualmente una possibilità concreta di solidarietà, lavoro con le reti di prossimità e con le semplici regole del buon vicinato.  

L'orto è attualmente il luogo dove un soggetto svantaggiato ha la possibilità di riqualificarsi professionalmente, socialmente e umanamente, 25 famiglie che rientrano nel bacino dei nuovi poveri, cioè non abituati ad una situazione di fragilità economica, hanno la possibilità di ottenere i frutti dell’orto e altri beni senza dover affrontare un'ufficiale presa in carico dei servizi sociali.

Sin a qui, l’associazione promotrice, APS SINE LIMES, è riuscita a finanziarlo poiché rientrava all’interno di un progetto formativo per richiedenti asilo attualmente concluso. L’idea iniziale è stata di un ragazzo del Gambia che vedendo le diverse famiglie bisognose del quartiere recarsi da parroco ogni sabato mattina per la raccolta alimentare, ha proposto di coltivare il piccolo orto di pertinenza della parrocchia, allora abbandonato, per poter contribuire al sostentamento dell’iniziativa.

Nel 2016 e nel 2017 l’associazione ha deciso di organizzare un corso di formazione per coloro che davano il loro supporto rilasciando un certificato di frequenza riconosciuto dalla Confederazione Italiana Agricoltori e dall’APS La Montanina, attuando così un primo scambio di aiuti. Nel 2017 un privato, seguendo le orme del padre, ha messo a disposizione un terreno per coltivarlo espandendo la produzione destinata alle famiglie.

Nel 2018 si continua attraverso tirocini di inserimento lavorativo per soggetti svantaggiati. Nel 2019 il Consorzio Intercomunale Servizi Socio-Assistenziali di Alessandria ha attivato un Pass per un beneficiario di un progetto personalizzato di inclusione sociale/lavorativa volto al superamento della condizione di povertà dedicandolo al progetto.

Cerchiamo fondi per ampliare il terreno coltivato; adeguare il pozzo alla dimensione del terreno; acquistare una motozappa per ammortizzare i costi; realizzare un pollaio con 20 galline ovaiole; proseguimento della collaborazione con il CISSACA per l’attivazione di progetti di reinserimento sociale e lavorativo e possibile aumento dei destinatari e l’aumento almeno del 50% delle famiglie destinatarie con il coinvolgimento di altre parrocchie e realtà della città.


Rafforzare per aiutare sempre più famiglie.

Le attività dell'Orto richiedono importanti risorse economiche: attualmente il progetto è finanziato dall'associazione stessa che però necessità di un supporto economico per sostenere i costi di ampliamento e adeguamento delle attrezzature per poter aumentare la produzione di ortaggi e incrementare il numero di famiglie a cui consegnare i prodotti. 

Lo scopo ultimo del progetto è sicuramente quello di attivare un sistema di solidarietà circolare in cui gli attori vengono aiutati, aiutando gli altri

Attualmente la borsa lavoro per la coltivazione dell'orto è a carico dei servizi sociali. Nell'ottica di voler aumentare il numero di famiglie bisognose destinatarie del progetto, nel rispetto dei principi di mobilità e sostenibilità ambientale, i trasporti e la distribuzione vengono effettuati tramite l’utilizzo di una cargo-bike elettrica che necessita di costante manutenzione. 

Vorremmo dar continuità alle attività implementate fino ad ora mantenendo e migliorando le strutture dell'orto nonostante gli elevati costi e le poche risorse economiche. 

In particolare, è necessario ampliare il terreno da coltivare e di conseguenza adeguare il pozzo e il sistema di irrigazione alle nuove dimensioni. Vorremmo acquistare una motozappa indispensabile ad ogni inizio stagione per poter ammortizzare i costi e velocizzare i tempi di preparazione del terreno. Per rendere la distribuzione più completa vorremmo realizzare un pollaio con circa 20 galline ovaiole. Come ogni anno è necessario acquistare piantine, sementi e concimi adeguandoli alle dimensioni del nuovo terreno. La manutenzione della serra e di tutti gli strumenti indispensabili alla coltivazione è sempre fondamentale. 

Se riuscissimo a raccogliere la cifra richiesta ci piacerebbe attivare uno o più tirocini di inserimento lavorativo per altri soggetti svantaggiati, italiani e stranieri, così da rendere il progetto ancora più solidale

La formazione è sempre stata un elemento importante per la nostra associazione e quindi sarebbe bello poter continuare a erogarla ai tirocinanti.

Fondamentale per noi è, però, soprattutto il raggiungimento di un maggior numero di famiglie, ci piacerebbe aumentarle almeno del 50%, costruendo legami e relazioni con le altre parrocchie e realtà associative e non del quartiere e della città. Sarà necessario, quindi, sensibilizzare e coinvolgere il maggior numero di persone attraverso volantini, manifesti, stand ed eventi a tema.

Associazione di Promozione Sociale SINE LIMES - Alessandria

L’Associazione SINE LIMES è nata nell’aprile del 2016 dalla volontà di mettere insieme le diverse competenze e passioni dei soci fondatori e creare un nuovo soggetto aperto alla cittadinanza che possa spaziare in diversi ambiti. L'APS   svolge attività di utilità sociale, attività per la promozione e diffusione di una cultura della solidarietà, pace, integrazione multietnica e multiculturale al fine di far divenire le nostre "città aperte", luoghi di possibile sperimentazione di politiche di pace. L'APS è questo e molto altro e dalla sua costituzione ad oggi, ha realizzato molte attività e progetti, tra cui:

-PROGETTO RICYCLO: Realizzazione della prima ciclofficina creAttiva popolare della città nel Chiostro di Santa Maria di Castello con FIAB ALAPS ISES. In aggiunta, laboratorio di apprendimento e riparazione biciclette, sensibilizzazione ai temi ecologici della mobilità sostenibile, del recupero e riutilizzo di materiali e rottami ed ai temi della legalità. Utilizzo di cargo-bike per trasporti e consegne;

-YOGA SUL PRATO: Lezioni aperte ai cittadini una volta alla settimana nei mesi estivi presso il Chiostro di Santa Maria di Castello, in collaborazione con l’A.S.D. BODY & MIND e l’APS YOGA & AYURVEDA;

-HACKATHON: Una 24 ore di confronto, dibattito e progettazione per raccogliere idee e proposte di cittadini, studenti, innovatori per realizzare progetti concreti che abbiano un impatto positivo sulla città e sui suoi abitanti; 

-COLTIVARE INSIEME: progetto in collaborazione con l’APS MONTANINA,  la coop La Ruota per formare un team “a chiamata”  destinato all'aziende agricole per manodopera stagionale contro il caporalato.

-FATTO PER BENE:   progetto con l’obiettivo di sviluppare azioni di recupero e mobilità sostenibile in collaborazione con la Comunità San Benedetto e la Casa di Quartiere che sostengono il progetto e condividono con noi la voglia di riconnettere il tessuto sociale, valorizzandone le ricchezze.

-BORGO DEL TEATRO: progetto ideato dall’Associazione BlogAL intende realizzare un polo teatrale permanente all’interno del Chiostro di Santa Maria di Castello;

L’APS è inserita all’interno del Distretto di Innovazione Sociale di Borgo Rovereto un’area dove attivismo civico e protagonismo di organizzazioni e gruppi informali hanno costruito un network di relazioni e un protocollo di pratiche collaborative ad alto impatto sociale.


1574071556722720 sinelimesbio

Un progetto a cura di

Associazione SINE LIMES

L' APS SINE LIMES nasce nel 2016 dalla volontà di unire competenze e passioni dei soci fondatori e creare un soggetto aperto alla cittadinanza. Oggi collabora con il Distretto di Innovazione Sociale che sta cambiando radicalmente Borgo Rovereto, quartiere storico di Alessandria.

Un’area dove attivismo civico e protagonismo di organizzazioni e gruppi informali hanno costruito una rete di relazioni e un protocollo di pratiche collaborative ad alto impatto sociale.

Alessandria