Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Torino
Formazione, Cultura, Arte
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

viadellafucina16 Condominio-Museo & SezioneAurora

Un esperimento di rigenerazione urbana e trasformazione collettiva attraverso il potere dell’arte e della bellezza.

10.006€
Chiuso il 14 apr 2020
Finanziato
Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

viadellafucina16 Condominio-Museo & SezioneAurora

Un esperimento di rigenerazione urbana e trasformazione collettiva attraverso il potere dell’arte e della bellezza.

10.006€
Chiuso il 14 apr 2020
Finanziato
Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

Di cosa si tratta

viadellafucina16 è il primo esperimento internazionale di condominio-museo, creato da Kaninchen-Haus nel 2016 da un’idea dell’artista Brice Coniglio.

Cuore del progetto è un innovativo programma di residenza per artisti nel condominio di via La Salle 16 (già “via della Fucina”), nel quartiere torinese di Porta Palazzo, sede del più grande mercato all’aperto d’Europa. 

Tramite open call, la cui prima edizione ha ricevuto oltre 400 candidature da tutto il mondo, gli artisti sono invitati a trascorrere periodi di residenza nello stabile, durante i quali realizzare interventi e opere negli spazi comuni al fine di attivare il dialogo tra le comunità che lo abitano e favorire la riqualificazione del maestoso edificio ottocentesco, oggi in stato di degrado e abbandono.

I progetti vincitori sono selezionati dagli stessi abitanti del condominio con la mediazione di un board di curatori e addetti ai lavori, sulla base della capacità di coinvolgere la comunità, di interpretarne i desideri, di attivare nuove forme di socialità attraverso percorsi di co-creazione e cura degli spazi.

Il condominio –  intersezione tra dominio pubblico e privato – si apre alla pratica artistica come fattore di rigenerazione estetica, sociale e culturale, divenendo così un luogo simbolico attraverso cui la comunità rappresenta se stessa, così come un tempo i palazzi signorili – decorati dagli artisti – rappresentavano il prestigio delle singole casate.

Il condominio-museo è diventato una straordinaria fabbrica di produzione culturale e innovazione sociale ospitando opere e performance di giovani artisti così come contributi di grandi maestri come Giorgio Griffa o Michelangelo Pistoletto. 

viadellafucina16 rappresenta un inedito innesto della pratica artistica nel tessuto vitale di una comunità circoscritta che intende dimostrare come l’arte e la cultura possano diventare strumenti efficaci  per una trasformazione collettiva.

Kaninchen-Haus è ora impegnata nell’elaborazione di un modello che renda il progetto replicabile in nuovi contesti. 

Da Gennaio è nato all'interno del Condominio-Museo, grazie alla vittoria del Bando CreativeLivingLab del Mibact, il progetto "SezioneAurora": un collettivo aperto di artisti che si interroga sulle modalità attraverso cui le pratiche artistiche possano mobilitare il quartiere. 

a cura di Kaninchen-Haus
da un’idea di Brice Coniglio

Leggi l'intervista su CHE FARE

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti serviranno per cofinanziare il nuovo ciclo di residenze d'artista che si svolgeranno nel condominio-museo nel 2019-2020 e di proseguire le attività di produzione e auto-formazione nel laboratorio "SezioneAurora", tra le quali una serie di workshop e di talk aperti a tutti. 

Chi c'è dietro al progetto

Kaninchenhaus è un’organizzazione no profit con sedi a Torino, nel quartiere di Porta Palazzo, e a Milano in zona Isola, e attiva, sia a livello locale che internazionale, nell’ambito dell’arte contemporanea e della cultura.

Kaninchenhaus produce e organizza esposizioni artistiche, spettacoli teatrali, pubblicazioni editoriali, opere audio-visive, corsi di formazione, programmi di residenze d’artista basati su format sperimentali.

Kaninchenhaus intende promuovere progetti e attivare processi che mettano in atto strategie e programmi non convenzionali di relazione al sistema artistico e culturale attraverso l’invenzione di dispositivi originali.

Kaninchenhaus è una artist-run-organization: organizzazione diretta da artisti. 

Il nucleo principale del gruppo è infatti costituito da autori che hanno scelto di non limitare la propria attività e la propria identità alla “creazione di opere” ma di lavorare attivamente – e in maniera indipendente – per l’attivazione di processi condivisi e per ridefinire il ruolo dell’artista nella società.

Kaninchenhaus (letteralmente “casa del coniglio” o “conigliera”) nasce da un’idea di ospitalità e condivisione. 

La fondazione di una “casa” significa, in questa prospettiva, creare un luogo simbolico dove l’esperienza e il percorso individuale vengano messi da parte per fare spazio all’elaborazione di una strategia di gruppo e alla tessitura di una rete di persone capace di relazionarsi dialetticamente con le istituzioni, mettendo in discussione modelli e pratiche consolidate, con l’intento di produrre riflessi concreti sulla comunità.

www.kaninchenhaus.org


viadellafucina16 è un programma di residenza per artisti ed è il primo esperimento internazionale di Condominio-Museo, nato da un'idea dell'artista Brice Coniglio (ConiglioViola)

www.coniglioviola.com 


Sezione Aurora è un laboratorio artistico nato all’interno di viadellafucina16 Condominio-Museo, nel cuore di Porta Palazzo, al centro del quartiere torinese Aurora, per iniziativa di Kaninchen-Haus.
E’ uno spazio di pensiero, lavoro ed esposizione, aperto ad artisti attivi in qualsiasi disciplina che vogliano sperimentare nuove modalità di relazione con il pubblico tali da renderlo non solo partecipe ma protagonista delle iniziative che verranno avviate.


www.sezioneaurora.kaninchenhau...


1566323705601259 vdf16 logo contorno

Un progetto a cura di

KaninchenHaus

L'associazione KaninchenHaus è nata nel 2009 dall’impulso di valorizzare e mettere al servizio della comunità le esperienze nell’ambito della produzione culturale maturate dal collettivo di artisti da cui è stata fondata. 

La mission si identifica nella volontà di ridefinire il ruolo dell’artista: non soltanto creatore di opere ma attivatore di processi per la trasformazione collettiva. 

Leggi l'articolo su Il Sole 24 Ore e  l'intervista su CheFare.

Torino
Potrebbe interessarti anche