Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
italia
Editoria, Cultura, Ambiente
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Deviced

Una graphic novel che racconta il vero costo della rivoluzione digitale

2.826€
-7 giorni
80%
3.500€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Deviced

Una graphic novel che racconta il vero costo della rivoluzione digitale

2.826€
-7 giorni
80%
3.500€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Una storia che deve essere raccontata

Ognuno di noi ha in tasca uno smartphone ma pochi conoscono la sua storia. 

È composto da minerali insanguinati provenienti dall'Africa, assemblato da una forza lavoro quasi schiavizzata in Cina e sarà bruciato in una discarica di rifiuti elettronici in Africa per recuperare i materiali più preziosi. 

Tutto questo con gravissimi danni all'ambiente e alle persone.

Deviced è una graphic novel composta da tre storie di non-fiction (basate sui fatti) che si svolgono in tre luoghi simbolici delle diverse situazioni nel mondo: Rubaya in Congo (dove avviene la maggior parte dell'estrazione mineraria illegale di Coltan), Shenzhen in Cina (dove le condizioni di lavoro sono così terribili alcune aziende hanno dovuto installare reti anti-suicidio intorno ai loro edifici) e infine ad Agbogbloshie in Ghana (dove c'è una delle più grandi discariche di rifiuti elettronici esistenti).

Questo lavoro non sarebbe stato possibile senza la documentazione del fotoreporter Stefano Stranges, che ha affiancato il team di storici e disegnatori dietro il progetto.

Con il tuo contributo, le storie delle persone dietro i nostri smartphone verranno ascoltate perché se dietro ogni dispositivo esiste una storia di sofferenza un futuro sostenibile è ancora possibile.

Come e perché

Deviced è un’opera divisa in due parti: un'anteprima di 12 pagine, subito disponibile e incluso in ogni ricompensa, e una graphic novel di 120 pagine che verrà realizzata nel corso del prossimo anno. 

Chi vorrà potrà ritirare la sua anteprima a Lucca Comics and Games 2019 e la sua graphic novel a Lucca Comics 2020, ma comunque tutti coloro che decideranno di sostenerci riceveranno il prologo direttamente a casa nel mese di novembre 2019 e la graphic novel a dicembre 2020.

Sostenerci significa impegnarsi a guardare con occhio critico gli strumenti che usiamo ogni giorno e responsabilizzarsi su quale sia il prezzo del progresso tecnologico

Il costo di uno smartphone si misura anche nelle vite di chi è direttamente coinvolto nel ciclo vitale del dispositivo: un meccanismo composto da situazioni quotidiane di sfruttamento e violazione dei diritti umani.

La rivoluzione digitale si rivela essere sempre di più il frutto di un processo di decolonizzazione incompiuto, nonché di un’economia globale fondata sullo sfruttamento sociale e ambientale

I nostri tre protagonisti racconteranno in prima persona le loro vite e le battaglie quotidiane che devono affrontare.

Tutto quello che scriviamo e disegniamo è realmente accaduto

Il nostro modo di fare graphic journalism consiste nel partire dalle foto di reportage per iniziare un viaggio a fumetti che ha una missione: combattere l’obsolescenza programmata

Una produzione come quella contemporanea è insostenibile dal punto di vista sia tecnologico sia sociale, perché gli smartphone sono disegnati e progettati per rallentare e passare di moda a ogni stagione. 

Il cambiamento può venire solo dal basso, dalla consapevolezza che cambiare telefono ha delle ripercussioni a livello globale.

Come verranno utilizzati i fondi

Lo scopo di questa campagna è stampare una prima tiratura di 350 copie della graphic novel e di 500 copie del prologo. 

Il piano è: distribuire il prologo nel mese di ottobre e inviarlo a tutti coloro che hanno deciso di supportarci entro il mese di novembre

Nei 6 mesi successivi ultimeremo la scrittura della graphic novel e affideremo la sceneggiatura alla nostra disegnatrice che entro agosto 2020 avrà terminato il libro. Tra settembre e ottobre 2020 torneremo in fase di stampa per poi inviare tutte le graphic novel entro il mese di novembre 2020.

Raggiungere l'obiettivo della campagna ci consentirà di coprire i costi di produzione, su cui abbiamo scelto di non andare al risparmio per garantire una bella qualità di stampa, e di spedizione, spese che sono incluse nell'importo delle ricompense, e garantire un compenso ai professionisti della storia, della comunicazione e della grafica che lavorano al progetto.

Chi c'è dietro al progetto

Chi c’è dietro questa indagine sulla rivoluzione digitale? 

Riccardo Lichene e Giulio Garlaschi sono due storici, uno laureato con una tesi sulla schiavitù medievale e proiettato verso il mondo del giornalismo d’inchiesta, mentre l’altro esperto di dinamiche coloniali e storia dell’estremo oriente: grazie alle loro competenze sono riusciti a rintracciare le sorgenti di questa rivoluzione, scavando nella storia economica e politica di paesi come Ghana, Cina e Congo. 

Davide Gatti, laureato in Filosofia, ha invece agito da chiave di volta, permettendo al dibattito storico di non perdersi nel nozionismo. 

Grazie alle sue capacità nella divulgazione storica, il messaggio di Deviced è diventato accessibile a molte più persone, senza che il linguaggio oscillasse tra quello di una tesi di laurea e le chiacchiere da bar. 

Dopo una prima fase embrionale che ha dato origine all’instagame @deviced.instaworld, si è arrivati all’idea di realizzare una graphic novel, un media universalmente apprezzato. 

Per quanto riguarda la sceneggiatura i tre membri della squadra avevano tutto quello che serviva tranne qualcuno che si occupasse di china e matite

La disegnatrice Marika Michelazzi è entrata così nel progetto, portando con sé tanta esperienza del mondo del fumetto storico e della graphic novel. 

L’ultimo membro ad aggiungersi è stato Stefano Stranges, fotogiornalista veterano e collaboratore di Ong come Terre des Hommes. Grazie alle sue fotografie e ai suoi racconti di documentarista siamo riusciti a dare a Deviced una forte spina dorsale basata sulla ricerca, la documentazione e la comunicazione.

Riccardo al momento scrive e lavora come giornalista seguendo il master in giornalismo della scuola Walter Tobagi di Milano, ha anche collaborato con lo studio di progettazione videoludica We Are Muesli

Giulio lavora come antiquario online, collabora con la casa editrice Luni come editor e ghost writer e ha collaborato con lo studio We Are Muesli insieme a Riccardo. Davide ha collaborato a più riprese con la Fondazione Feltrinelli, operando prima nell’area Production e in seguito nel settore Sviluppo.

Marika, dopo essersi laureata in Storia antica e medievale, ha frequentato la scuola del Fumetto di Milano specializzandosi nel fumetto fantasy-storico.

1565000347289407 d 3

Un progetto a cura di

DEVICED

Deviced è nato da una domanda: qual è la più grande rivoluzione di cui siamo testimoni? 

La risposta è tra le nostre mani: lo smartphone. 

È possibile dare un giudizio a questo cambiamento epocale? Si, con la ricerca e l'indagine ma il risultato è drammatico: la rivoluzione digitale significa progresso, ma solo di una parte della popolazione mondiale, l’altra viene sfruttata per renderla possibile.

Seguici su

italia