Ballo Anch'Io

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Castelleone
Salute, Sport
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Ballo Anch'Io

Progetto di danza inclusiva proposto dall'ASD Liberi e Forti, pensato per disabili e normodotati: insieme!

2.390€
47%
|
-23 giorni
+ 5.000€
MSD Crowdcaring
Contribuisci

Ballo Anch'Io

Progetto di danza inclusiva proposto dall'ASD Liberi e Forti, pensato per disabili e normodotati: insieme!

2.390€
47%
|
-23 giorni
+ 5.000€
MSD Crowdcaring
Contribuisci

Ballo Anch'Io, una scuola di danza per tutti

"Ballo Anch’Io” è una scuola di danza inclusiva, nata dall’idea di Davide Cantoni, non vedente di Crema e consigliere territoriale dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti. 

Istituita nel 2015 dall’UICI di Cremona, si è da subito affermata sul territorio cremasco, offrendo a disabili e normodotati, la possibilità di danzare liberamente. 

Anche al buio.

Tra gli obiettivi che la realtà si pone, spicca quello dell’integrazione. 

Da subito, "Ballo Anch'Io" ha attivato diverse collaborazioni con altri enti no profit ed ha cominciato ad esibirsi all'interno di manifestazioni dedicate all'inclusione su tutto il territorio regionale. 

A giugno 2019, i ballerini ciechi, insieme ai ragazzi di Anffas Onlus Crema e alla Campionessa Italiana di Danza Sportiva Paralimpica, Chiara Pedroni, hanno portato in scena al Teatro di San Bernardino di Crema “A svegliarmi ci pensa la vita”, uno spettacolo di danza ispirato alla storia di Davide Cantoni, che ha registrato il tutto esaurito. 

Di recente, l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti ha scelto di cedere il progetto alla “Liberi e Forti ASD”, da anni dedita alla pratica della danza e della ginnastica artistica, al fine di conseguire pienamente la finalità dell’integrazione sociale. 

Il matrimonio con la "Liberi e Forti ASD" è stato suggellato anche dall'allora Ministro per le disabilità e la famiglia, Alessandra Locatelli, che ha danzato con i ballerini ciechi sperimentando la loro idea di integrazione a passi di danza. 

Da settembre sono stati attivati corsi di danza caraibica e boogie woogie per tutti, ma, oltre la tecnica, la società intende spiegare quanto lo sport sia veicolo di buone notizie.

In tal senso la Liberi e Forti ASD si esibirà in un tour di spettacoli nel Nord Italia al quale parteciperà anche la Campionessa Mondiale di Arrampicata Sportiva Paralimpica e ballerina, Alessia Refolo, non vedente dall'età di 18 mesi.

Contestualmente a questi spettacoli ci saranno anche dei momenti di incontro rivolti agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. 

Infine, per offrire a tutti la possibilità di coltivare una passione, la società vorrebbe costituire un servizio di trasporto gratuito per i ballerini disabili. 

Perché tutti meritano di percepire la bellezza del mondo. 

Anche se in modo diverso. 

FACEBOOK: https://www.facebook.com/ballo...

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/balloanchio/

Un piccolo sforzo per realizzare un sogno

Il progetto parte dalla convinzione che la danza sia per tutti. 

Per questo si vorrebbero costituire: 

  • Corsi di danza caraibica e boogie woogie per disabili e normodotati. Le lezioni verranno condotte da personale qualificato, che seguirà ciascun allievo durante il percorso di apprendimento, tenendo conto delle peculiarità e delle esigenze di ciascuno, all'interno di un contesto favorevole alla socializzazione. Accanto all'insegnante titolare del corso è prevista la presenza di assistenti qualificati che permetteranno agli allievi ciechi di conoscere i passi di danza attraverso il tatto, al fine di riprodurli autonomamente. L'apprendimento della disciplina sarà reso possibile anche grazie allo svolgimento di un lavoro personalizzato di orientamento nello spazio.   
  • Servizio di trasporto gratuito per i ballerini disabili, affinché tutti possano coltivare una passione in libertà. L'obiettivo è infatti quello di combattere la solitudine, offrendo a tutti l'opportunità di scoprire le proprie abilità attraverso la danza. Di crescere, grazie al grande valore educativo dello sport.
  • Periodici eventi inclusivi nelle principali città del Nord Italia, finalizzati a promuovere la pratica sportiva delle persone con disabilità e a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della diversità. L'obiettivo è, infatti, quello di coinvolgere persone comuni e campioni paralimpici per far conoscere la danza al buio e collaborare con realtà simili, affinché il modello inclusivo venga replicato sul territorio nazionale. Ad alcuni di questi eventi prenderà parte anche la Campionessa Mondiale di Arrampicata Sportiva Paralimpica e ballerina, Alessia Refolo, non vedente dall'età di 18 mesi, per raccontare la sua esperienza e celebrare le potenzialità inclusive dello sport. 
  • Progetti inclusivi rivolti a scuole di ogni ordine e grado. Si vorrebbe dare vita ad attività volte ad avvicinare anche i più piccoli alla diversità, proponendo, oltre a tradizionali momenti di confronto, anche la pratica diretta di attività sportive al buio.
  • Realizzazione di un dettagliato piano editoriale, per veicolare al meglio il valore dell'inclusione sociale e promuovere la pratica sportiva delle persone con disabilità. 

I fondi restanti verranno impiegati per l'acquisto di materiale sportivo e l'uso della palestra. 

Un nuovo orizzonte della danza

"Liberi e Forti ASD" è una società dedita alla danza e alla ginnastica artistica, che opera a Castelleone. 

Nata nel 1981 e sin da subito affiliata alla Federazione Ginnastica d'Italia e al CONI, la "Liberi e Forti ASD" promuove i valori sociali dello sport, offrendo attività sportive a persone di tutte le età. 

Palesata una particolare attenzione al mondo giovanile, consolida nel tempo il suo ruolo sociale, collaborando in modo fattivo e gratuito con gli Enti Locali, le Scuole di ogni ordine e grado ed associazioni di volontariato. 

Avvicinatasi allo sport per disabili in occasione di uno stage organizzato dagli stessi ballerini ciechi sul territorio, la "Liberi e Forti ASD" ha una particolare sensibilità nei riguardi della diversità, già resa nota in passato con la partecipazione di tutto lo staff ad eventi sportivi benefici organizzati sul territorio. 

L'intesa generata con i ballerini disabili ha permesso alla "Liberi e Forti ASD" di scoprire un nuovo orizzonte della danza, quello della danza al buio. 

Quello della danza per tutti, animata da passione, coraggio e tenacia. 

Quello della danza capace di unire, oltre le differenze. 

Dopo aver invitato "Ballo Anch'Io" all'interno del suo saggio conclusivo, la società ha quindi scelto di abbracciare il progetto, di cogliere con entusiasmo questa sfida per provare a costituire davvero un mondo a misura di tutti. 


SITO WEB: http://www.liberieforticastell...

FACEBOOK: https://www.facebook.com/liber...

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/liberieforti/ 

1574090538788064 castellone

Un progetto a cura di

Liberi e Forti ASD

"Liberi e Forti ASD" è un'associazione sportiva dilettantistica sita a Castelleone (CR) ed attiva dal 1981 nella promozione della ginnastica artistica e della danza. 

Da sempre sostiene i valori sociali dello sport e partecipa ad eventi benefici di carattere sportivo. 

Avvicinatasi allo sport paralimpico nel 2019, ha scelto di attivare da settembre corsi di danze caraibiche e boogie woogie per disabili e normodotati, continuando il progetto "Ballo Anch'Io". 

Castelleone