Tubeshelters

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Solidarietà, Design, Ambiente
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Tubeshelters

TUBESHELTERS, frontiere che accolgono. Moduli abitativi di prima emergenza per migranti.

960€
-14 giorni
12%
7.500€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Tubeshelters

TUBESHELTERS, frontiere che accolgono. Moduli abitativi di prima emergenza per migranti.

960€
-14 giorni
12%
7.500€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

TUBESHELTERS moduli temporanei innovativi

TubeShelters si inserisce all'interno di un contesto attualissimo che vede come protagonisti il fenomeno dell'immigrazione e la figura dell'architetto: da una parte l'emergenza europea di fronteggiare i crescenti flussi migratori, dall'altra l'impegno dell'architettura nei contesti di "frontiera". 

TubeShelters consiste in un progetto di strutture modulari, temporanee, facilmente montabili e rapidamente smontabili, pensate per essere installate in contesti di emergenza, come moduli dedicati al primo soccorso, controlli di identificazione e alloggio temporaneo per migranti. Il progetto, approfondito a livello urbanistico, compositivo e tecnologico, è stato studiato e sviluppato all'interno del contesto di frontiera del porto di Augusta (SR), ma è ideato per adattarsi a qualsiasi contesto. Il sistema tecnologico di queste strutture assicura prestazioni legate al benessere termo-igrometrico e alla sostenibilità economica ed ambientale

  • velocità di montaggio e smontaggio
  • economicità e modularità della costruzione
  • riuso di scarti di lavorazione
  • sfruttamento dell’energia solare e della ventilazione naturale

Nello specifico i moduli presentano una struttura in tubi Innocenti e tamponamenti in OSB e isolante termico, che per semplicità di montaggio può essere realizzata in autocostruzione. Un semplice ed efficace MANUALE illustra le fasi di costruzione di un modulo standard, riportandone tempi, quantità di materiale e attrezzi necessari. Le strutture, oltre che temporanee, esportabili e a basso costo, risultano innovative: l'aspetto sperimentale del progetto sta nella sfida di conciliare un sistema strutturale tipicamente temporaneo, normalmente usato per le impalcature da cantiere (i tubi Innocenti), con un involucro prestazionale più durevole. Per questo, da modulo pensato per le attività di prima emergenza, può essere usato come struttura da installare temporaneamente all'esterno in contesti in cui è necessario assicurare rapidità di montaggio e smontaggio, garantendo al contempo durabilità e comfort termico: infopoint, stand espositivi, pop-up stores, moduli per set cinematografici, bar, ecc.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi verranno utilizzati per la progettazione esecutiva e realizzazione di un prototipo standard, facile e rapido da montare e smontare, come illustrato nel Manuale di Autocostruzione nel seguente video.


Questo è il nostro link per le donazioni:  www.eppela.com/tubeshelters.

Chi c'è dietro al progetto

MARIAVERONICA & CHIARA

Siamo due architetti divise tra Torino e Siracusa, ma unite da tante passioni in comune e da una forte amicizia. 

L'interesse verso il proprio territorio spinge un po' tutti ad avere voglia di intraprendere un progetto che lasci una traccia significativa e duratura nel tempo. Da studentesse di Architettura, prima, da professionisti, adesso, ci siamo chieste quale percorso progettuale avremmo potuto realizzare rimanendo vicine ai bisogni e alle esigenze del nostro territorio, senza tralasciare il nostro continuo interesse verso questo grande tema tanto attuale quanto complicato. Noi ci tentiamo o quanto meno vogliamo cercare di tracciare positivamente questo contesto. Il SUD vuole accogliere. 

Tube Shelters, Frontiere che accolgono nasce da un sentimento molto forte nei confronti dei migranti e di tutti i volontari del porto di Augusta, che si impegnano giornalmente nel riuscire a portare in salvo uomini, donne e bambini in cerca di un posto migliore. Noi lo abbiamo trovato, lo abbiamo progettato...lo abbiamo reso felice!

1553641349810173 render1

Un progetto a cura di

TUBESHELTERS, frontiere che accolgono

Siamo due architetti che vogliono fare del proprio lavoro una missione sociale!

Italia