Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
MIlano
Salute, Solidarietà
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

AUTSIDE - Una stanza per migliorare la vita

Una stanza multisensoriale per dare sollievo a ragazzi con autismo e sindrome di Asperger

8.600€
172%
+ 5.000€
MSD Crowdcaring
Finanziato

AUTSIDE - Una stanza per migliorare la vita

Una stanza multisensoriale per dare sollievo a ragazzi con autismo e sindrome di Asperger

8.600€
172%
+ 5.000€
MSD Crowdcaring
Finanziato

Di cosa si tratta

Autside è un ambiente dalla parte dell’autismo e della sindrome di Asperger, un posto bello e accogliente, dove trovare esperienze piacevoli e rilassanti su misura per la propria sensibilità.

Autside porta l’autismo fuori dalle mura di case, studi psicoeducativi e strutture dedicate, vuole essere una sorta di “palestra per i sensi”.

Il progetto nasce da Spazio Nautilus Onlus e dalla collaborazione con la dott.ssa Enza Crivelli (pedagogista clinica di fama internazionale che da 30 anni lavora con persone nello spettro), che ci ha supportato a livello scientifico nell'identificare le caratteristiche imprescindibili della nostra Stanza Multisensoriale. Dovrà essere una struttura concettualmente nuova, in grado di portare ad un livello superiore le caratteristiche delle precedenti stanze multisensoriali, perché dovrà rispondere alle esigenze di ogni singolo utente in maniera personalizzata.

Un luogo al quale si potrà accedere attraverso un codice identificativo (ad esempio un badge) dove saranno riportate le configurazioni che la stanza dovrà assumere per riequilibrare i sensi di una persona specifica.

L’utilizzo della Stanza è pensato in primo luogo per persone nello spettro autistico, che potranno usufruirne con l’assistenza di un operatore, per un’esperienza di sollievo e relax, o insieme ad un educatore per progetti formativi e riabilitativi.

Visti i buoni risultati avuti nel passato si può pensare di aprirlo (in momenti regolamentati) anche a persone con malattia di Alzheimer, con disturbi cognitivi o disturbi d’ansia o sensoriali.

La Stanza può essere messa a disposizione di Comunità, Scuole e Associazioni così come di specialisti o ricercatori.

Pensiamo Autside come centro di formazione per educatori, insegnanti, genitori e specialisti, con un piccolo negozio che possa vendere oggetti fatti dai nostri ragazzi e strumenti di uso quotidiano utili per persone nello spettro autistico.

Autside deve avere alcune caratteristiche fondamentali:

  1. Deve essere ubicata a Milano.

  2. Deve essere facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. La distanza massima da una Stazione Metro deve essere 300 metri.

  3. Deve avere un accesso fisico indipendente e libero da vincoli (orari, permessi, vigilanza, …) di altre strutture. Ad esempio non può essere all'interno di una scuola, di un luogo di cura, etc.

  4. Deve essere accessibile senza barriere architettoniche.

  5. Deve essere inserita in un contesto abitato per far sì che ci sia un inserimento nel tessuto cittadino.

  6. Deve avere almeno 2 ampi locali, 1 per la Stanza e 1 per la reception, il merchandising e le altre attività. Ancor meglio sarebbero 3 locali.

  7. Deve avere una superficie di almeno 100 mq, anche se ottimale sarebbero 150 mq.

  8. Deve essere in contesto non particolarmente rumoroso. Ad esempio non a contatto con officine, locali pubblici, ….

  9. Deve essere dotata di servizi sanitari.

  10. Deve essere disponibile in affitto o comodato con impegno sul medio/lungo termine per assicurare continuità agli utenti. Un periodo congruo di affitto è 6 anni.

Come verranno utilizzati i fondi

La Stanza prevede un design fatto su misura in funzione delle esigenze specifiche, dello spazio disponibile e del budget.

Progettazione e parte edile: La Stanza sarà progettata e realizzata sulla base dello spazio a disposizione. Verranno seguiti i criteri acquisiti in letteratura sulle Stanze Multisensoriali, gli studi effettuati da Olga Bogdashina e dal nostro Comitato Scientifico sugli aspetti sensoriali dell’autismo e le competenze tecniche raggiunte dal partner tecnico di riferimento con cui effettueremo la progettazione (al momento il più accreditato è il Politecnico di Milano). Pensiamo ad una struttura modulare che lasci aperta nel tempo la possibilità di aggiornamenti periodici, tecnici e ambientali, per seguire lo sviluppo delle ricerche scientifiche nel campo.

Parte tecnologica: Le apparecchiature possono spaziare enormemente in funzione del budget. Ad esempio per le immagini sul muro si possono usare semplici proiettori o sistemi integrati che permettono di agire toccando direttamente le pareti.  

Esistono prodotti in commercio con software dedicati ma anche software open-source sviluppati da Enti pubblici in continua evoluzione. La scelta verrà effettuata seguendo la logica che ci garantisce qualità e aggiornamento nel tempo a fronte di una spesa che non preveda, nei limiti del possibile, costi di licenza.

10.000 EURO - Soglia 1   

Sistema di proiezione interattivo con server di controllo e applicazioni per Interazione Sociale, Pensiero Interattivo, Comprensione Emozionale, Feedbacks Propriocettivi, Capacità Comunicative, Rilassamento

20.000 EURO   - Soglia 2

Sistema come descritto al Punto 1 + Attrezzature interne alla Stanza quali Diffusori di aromi, Pedane, Piattaforme, Poltrone, Colonne a bolle, Tende a Fibre Ottiche,Pareti Attrezzate, Oggetti vari

30.000 EURO   - Soglia 3

Sistema e Attrezzature come descritto ai Punti 1 e 2 + Progettazione e Lavori di allestimento della Stanza con strutture modulari in materiali vari

35.000 EURO   - Soglia 4

Sistema e Attrezzature e Lavori  come descritto ai Punti 1, 2 e 3 + Attrezzature per Reception, Negozio e Sala Formazione quali Sedie, Scrivanie, Scaffali, Proiettore per presentazioni, Registratore di cassa, etc.



Attività

Le attività sono:

  1. Affitto Stanza Multisensoriale. La Stanza è messa a disposizione di Associazioni, Enti, Scuole, Privati applicando tariffe orarie/giornaliere/mensili/annuali a seconda del tipo di rapporto. La Stanza ha la sua funzione primaria nelle terapie rivolte a persone autistiche e con sindrome di Asperger ma anche per:

  • Attività didattiche verso aspiranti operatori e specialisti

  • Test per studi scientifici

  • Momenti divulgativi di informazione/formazione per non-addetti ai lavori, quali genitori, parenti, rappresentanti autorità, scolaresche o semplici cittadini interessati

  • Momenti di sensibilizzazione verso la conoscenza dell’autismo ad esempio con un software che faccia sperimentare le difficoltà incontrate dalle persone con sindrome (vedi “Superautismo” sviluppato per le scuole)

  • Punto di ritrovo per momenti ludici con bambini nello spettro autistico e neuro-tipici

  • Relax di persone neuro-tipiche con stati di ansia.

  1. Negozio. Il progetto prevede un negozio che venda

    • Oggetti di uso quotidiano che possano aiutare concretamente le persone autistiche nella loro vita. Oggetti legati all'esperienza della Stanza Multisensoriale oppure sviluppati attraverso le collaborazioni che stanno nascendo durante il progetto.

    • Oggetti realizzati dai nostri ragazzi durante i laboratori organizzati dalle Associazioni coinvolte.

    • Libri, riviste, DVD, etc. su argomenti inerenti l’autismo.

BORSA APRILE 4    SCIARPA ROSSA lino e cotone   QUADERNO PICCOLO

  1. Punto di incontro. Messa a disposizione degli spazi per poter condividere pensieri, esperienze, problemi tra persone che affrontano problematiche simili o semplicemente per avere uno spazio tranquillo in cui rilassarsi.

  1. Centro di Formazione condotto dal Comitato Scientifico della nostra associazione e destinato ad Operatori che potrebbero beneficiare della Stanza per esercitazioni.

Collaborazioni

Il Progetto Autside ci ha permesso di entrare in contatto con numerose realtà private e istituzionali che hanno condiviso con noi valori e obiettivi dell’iniziativa.

Con il Politecnico di Milano (Dipartimento di Design) stiamo prendendo accordi per una collaborazione a 360° sull'argomento autismo, per sfruttare la loro competenza tecnica, hanno già realizzato stanze multisensoriali e affrontato durante i loro corsi l’argomento autismo dimostrando competenza e attenzione.

Pensiamo che le conoscenze del nostro comitato scientifico, unite alla forza del Politecnico di Milano ci possano garantire la qualità di cui abbiamo estremo bisogno.

Il Comune di Milano ha dimostrato il suo interesse per l’iniziativa e stiamo svolgendo numerosi incontri per valutare una sistemazione adeguata che permetta di rispettare le prerogative di progetto che ci siamo dati e le attività che intendiamo svolgere all'interno di Autside.

Inoltre abbiamo stabilito contatti per collaborare con altre associazioni che si occupano di autismo sul territorio. Il progetto potrebbe inoltre rappresentare l’opportunità per stabilire una rete tra associazioni che al momento non hanno punti di contatto, sia a livello cittadino che nazionale.

Chi c'è dietro al progetto

Come tutti i progetti anche Autside ha avuto un inizio e una persona che per prima ha preso l’iniziativa, ha lanciato una sfida. Era una domenica mattina di ottobre, durante una riunione nella nostra sede nella Casa Solidale di Villa Finzi, quando Fabrizio Scebran ci illustrò la bozza del suo progetto. Al suo fianco la dott.ssa Enza Crivelli, del nostro comitato scientifico. La sfida è stata raccolta da un gruppo di soci che si è messo a lavorare con passione all’iniziativa. All’inizio con un terribile bisogno di organizzazione, ma col passare del tempo con sempre  più metodo e convinzione.

Non vi nascondo i problemi  e le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare, così come l’entusiasmo e la partecipazione che abbiamo incontrato sul nostro cammino, anche dalle persone e nei luoghi più inaspettati.

Questo ci ha spinto a raddoppiare le forze e ad affrontare sfide, per noi estremamente complesse, come l’organizzazione di questo crowdfunding.

Speriamo di essere riusciti a trasmettere tutta la passione e determinazione delle famiglie coinvolte nel progetto e i benefici che una stanza multisensoriale di nuova concezione, come la nostra, porterebbe a tutte le persone autistiche.

Lungo il cammino di ognuno capita di incontrare difficoltà più o meno grandi, affrontarle in cerca di una soluzione pratica è l’unica maniera di rispondere ed andare avanti. Non affrontarle da soli una opportunità unica.


1552343788699159 logo nautilus

Un progetto a cura di

Spazio Nautilus Onlus

L’associazione Spazio Nautilus Onlus è stata fondata nel 2009 grazie ad un gruppo di genitori che hanno unito le loro forze ed esperienze per organizzare corsi, realizzare percorsi terapeutici e conoscere professionisti che potessero aiutare i loro figli nel percorso di crescita che li attendeva.

Con gli anni l’Associazione è diventata un punto di riferimento per le famiglie che incontrano la Sindrome di Asperger, e rappresenta, per la Lombardia, il GRUPPO ASPERGER ONLUS.

MIlano