Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Cinema
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Precursor: Il nuovo cortometraggio Sci-Fi Italiano

Fai rinascere il genere Sci-Fi in Italia: prendi parte ad un progetto unico ad alto impatto visivo

650€
Chiuso il 13 mag 2019
13%
5.000€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Precursor: Il nuovo cortometraggio Sci-Fi Italiano

Fai rinascere il genere Sci-Fi in Italia: prendi parte ad un progetto unico ad alto impatto visivo

650€
Chiuso il 13 mag 2019
13%
5.000€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Precursor è il nuovo Sci-Fi made in Italy!

Sinossi

In un futuro dove i robot cacciano gli umani uccidendoli, una temeraria adolescente, rimasta sola e orfana, vive con un gruppo di sopravvissuti, nascosti alle macchine. Ma qualcosa va storto. Lei sfugge alla morte certa. In un fabbrica di robot a lei familiare, ritrova una persona. Da quel momento nascerà un robot che sconfiggerà tutti gli altri


Precursor | Facebook | Instagram |

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Precursor: cos'è?

Precursor è il nuovo Sci-Fi italiano made in Sicilia. 

Questo cortometraggio nasce come prequel di un precedente cortometraggio dal titolo Cursor, che ha raccolto ad oggi (Marzo 2019), oltre un milione di visualizzazioni su Youtube. 

Selezionato al Trieste science fiction 2015 Cursor ha vinto il premio come Miglior colonna sonora al Farmfilmfestival 2016, grazie al compositore Daniele Dinaro.  Volete saperne di più? Seguitemi fino in fondo, vi racconterò molto altro ancora!

Precursor è un cortometraggio low budget Sci-Fi interamente girato in Sicilia (con i dialoghi in lingua siciliana) e con un utilizzo massivo degli effetti visivi. Ambientazioni post-apocalittiche e una fotografia cupa e tetra.

Ebbene si: in questo nuovo cortometraggio racconterò cosa è accaduto precedentemente a Cursor. Ecco perchè il titolo Precursor: lo avevate capito?

In questo mio ultimo lavoro ho utilizzato un linguaggio visivo più maturo ed evoluto. Una maggiore organizzazione delle scene sia in termini creativi che tecnici. Inoltre troverete nuovi scenari, utilizzo di una luce creativa completamente rivista, ambientazioni post apocalittiche e lugubre e, per buona parte, scenografie create artificialmente. Inoltre, la partecipazione di amici e amanti del genere fantascientifico mi ha permesso di realizzare un lavoro più completo e vicino ai cortometraggi a basso e medio budget che si trovano sulla rete. 

Insomma, Precursor non è soltanto un progetto personale ambizioso, ma anche un lavoro corale e di reciproco contributo tra figure lavorative diverse

La realizzazione di alcune scenografie è stata affidata alla buona volontà di persone che hanno messo a disposizione attrezzature elettroniche, saperi artigianali, passioni personali e molto altro al fine di realizzare scene più cinematografiche e realistiche. 


Precursor | Facebook | Instagram |

Come saranno ripartiti i soldi.

Se ami i film di fantascienza, questo è certamente il caso che fa per te. 

In questo cortometraggio tanti soldi sono stati spesi per realizzare le scene (produzione) ma ancora tanti altri ne serviranno per portarlo al termine (post-produzione). Saranno necessarie diverse figure lavorative, proprio perché sono necessari numerosi e complessi scenari e professionisti/artisti. 

Tutte queste voci sono necessari alla riuscita del lavoro. Una voce di spesa fondamentale riguarda i VFX (visual effects); essi graveranno sul cortometraggio come la voce di spesa più cospicua e più onerosa dell'intero lavoro.

Con un budget minimo di 5.000 € potrò finanziare:

- i VFX (visual effects) 

- le riprese (alcune da ultimare)

- il cast artistico (catering attori protagonisti e comparse)

- il cast tecnico (direttore della fotografia, cameraman, fonico, truccatrice, aiuto regia)

- le location (autorizzazioni, spese di trasporto)

- le attrezzature per il massimo del risultato (lenti e luci)

- trasferte  e spese elettricità

- pubblicità e diffusione dell'opera finale (costi per la promozione e per l'iscrizione del cortometraggio ai festival)


Precursor | Facebook | Instagram |

Perchè è necessario il tuo aiuto?

I soldi non sono mai abbastanza, specialmente quando si realizzano film. Il budget è il nodo più difficile da dipanare quando si pensa di fare un film. 

L'Italia, mi rivolgo agli amanti della fantascienza e non, ha abbandonato da oltre vent’anni il genere Sci-fi. 

Piccoli ed esigui tentativi sono stati fatti ma niente di sistematico. Con questa scelta una cospicua fetta di professionisti è migrata altrove o ha ripiegato verso altri ambiti. L’ultimo film che si ricorda a base fantascientifica è Nirvana di G.Salvatores (unico regista italiano acclamato di questo genere). Poi l’oblio. 

Altri film si sono vagamente avvicinati ma, in buona sostanza, questo genere è stato dismesso a livello produttivo anche se gli italiani rimango degli assidui fruitori di fantascienza. A dimostrarlo sono i dati di vendita dei biglietti al botteghino e il consumo di serie On-Demand (vedi Netflix, Amazon, ecc). In buona sostanza, stiamo affidando esclusivamente al cinema a stelle e strisce e agli anglosassoni, un genere cinematografico che, noi italiani, per primi, abbiamo contribuito a creare. 

Con questo mio personale progetto voglio dimostrare che è possibile raccontare in modo realistico e competente (dal punto di vista visivo) un genere che, ahinoi, rimane vivo in Italia, solo nella forma breve (il cortometraggio).


Precursor | Facebook | Instagram |

Tutto il processo creativo.

Il materiale prodotto in questi due ultimi anni è veramente cospicuo. A seguire una sfilza di video che raccolgono il meglio del meglio degli accadimenti tra il 2017 e il 2019. Qui le parole non servono. Lascerò ai video il compito di guidarvi in questo viaggio cinematografico fantascientifico.
Sotto vedrete i test preliminari che sono alla base di questo cortometraggio.


Precursor | Facebook | Instagram |

Dal concept al prodotto finale: passando dal via!

Se avete tempo, pazienza e forza di volontà, allora, pazientate, raccogliete le forze e, con un po' di volontà, vi racconterò tutto. 

Per realizzare i robot che vedrete in questo corto sono stati necessari circa 3 anni. Si avete capito bene. Tre anni di dedizione e lavoro. Modellazione e rimodellazione. Una sorta di scalpello e martello digitale che, poligono dopo poligono, mese dopo mese, mi ha portato alla realizzazione dei robot finali. 

E questo strumento digitale è chiamato software di modellazione tridimensionale. Ce ne sono molti e molto potenti. Alcuni gratuiti come Blender; un vero portento. Spirito di abnegazione. Intendiamoci, questo cortometraggio ha una sola persona (soprattutto nelle due fasi di pre-produzione e post-produzione) che porta avanti tutto il lavoro. Tranne che nella fase di produzione (il girato vero e proprio), la precedente fase e la fase successiva sono a carico mio. Mediamente una troupe di un lavoro del genere è composta da circa 50 persone (parlo per mia personale esperienza). Persone che si occupano di tutte le fasi del processo. In questo caso sono io da solo ad occuparmi di tutto. Questo significa dilatazione dei tempi, che diventano biblici. Ecco che qui subentra la pazienza e l'abnegazione di cui parlavamo prima.


Precursor | Facebook | Instagram |

.

Renata, la protagonista di Precursor

Gea alias Renata Sboto (attrice protagonista)

Nasco in Sicilia nel  2001 e, sin da piccola, inizio a cantare presso eventi e manifestazioni canore del mio paese. La più importante, l’Arancia d'oro, in cui prendo parte diverse volte, riscuotendo notevole successo. Già in età pre adolescenziale, entro nel mondo dei musical con tre spettacoli dal vivo: il Gobbo di Notre Dame nel ruolo di EsmeraldaRomeo e Giulietta nel ruolo di Lady Capulety, e I promessi sposi nel ruolo della Monaca di Monza. Negli stessi anni, inizio un percorso di canto presso una rinomata scuola di musica locale. In concomitanza al primo anno di liceo classico, intraprendo un percorso di studi, della durata di un anno, sulla tragedia greca portando in scena alcuni importanti spettacoli. Successivamente, nello stesso anno, vengo selezionata a partecipare al premio Lucio Dalla nella città Bologna con un mio personale brano inedito dal titolo Magari un giorno. Nell’ a.a. 2016/2017 ho frequentato l'accademia del musical a Modica (RG) per lo studio delle materie di canto, danza e recitazione dal vivo. Nel 2017 collaboro con diversi artisti nell’incisione di alcuni album di esordio, tra cui Dub&Affiliati. Sempre nello stesso anno, vengo selezionata come protagonista nel cortometraggio di fantascienza, Precursor, di M. Castiglione, ancora in lavorazione. Di recente ho fondato una band, i Jump Holes, dove, come voce solista, mi esibisco in decine di locali sparsi per la Sicilia. Suono inoltre la tromba presso il corpo bandistico del mio paese. Inoltre mi sto specializzando in canto jazz (canto moderno). Oggi sto continuando gli studi presso il liceo musicale di Modica, dove, congiuntamente, studio canto e pianoforte. 


Precursor | Facebook | Instagram |

Ed infine io, il co-protagonista del cortometraggio.

Marco Castiglione (regista produttore e attore co-protagonista)

Insieme a Renata Sboto, condivido questo cortometraggio, dal punto di vista del recitato (interpreto il padre di Gea). Ho iniziato facendo l'attore, molti molti anni fa. Non sono più un giovanotto, io: cosa credevate?

 In questo corto ho messo insieme le mie due volontà: quella di creatore e quella di creatura. O meglio di stare dietro e di stare contemporaneamente davanti alla macchina da presa. 

Io sono un regista e un VFX Artist e da circa 20 anni mi muovo nel mondo dello spettacolo. Ho iniziato come attore e adesso sto proseguendo come regista e non solo. Oltre ad essere un VFX Artist, sono anche 3D modeller, fotografo, ideatore, videomaker e montatore. Mi occupo di compositing 2,5D ma so anche cucinare, lavare, stirare e molto altro. Negli anni ho accumulato esperienze. Nel lontano 2005 Anthony La Molinara (cercate su google) presentò il mio primo corto Sci-fi a Roma. Da lì in poi non mi sono fermato. Contemporaneamente, a Roma, ho fatto teatro riscuotendo un discreto successo nelle sale della capitale. E poi, alla fine degli studi, sono andato prima a Londra e poi a Dubai per inseguire il mio sogno di 3D Artist.
Ritornando al corto in questione, ho assunto il ruolo di factotum della città in cui vivo. Ho girato in lungo e largo il paese e, grazie alle persone a me care (amici e parenti) ho svolto tutti (o quasi) i ruoli. Ho caricato, con queste braccia, circa kg 700 tra monitor, vecchie stampanti,  apparecchiature elettroniche varie, pezzi di scenografia prestate dai miei amici e parenti per dar vita a questo corto. Sono stato anche il costumista attrezzista elettricista del corto, quindi, ho comprato dalle scarpe alle luci led; dalle scope ai teloni di plastica. Per molti e molti mesi. E grazie alla costante collaborazione di mia moglie, tutto questo è stato possibile. Credetemi, il sostegno emotivo e morale è la forza di tutte le forze!


Precursor | Facebook | Instagram |

Grazie a tutti voi!

Entriamo in modalità solenne. 
Questo cortometraggio, auto finanziato a bassissimo budget, vede come fautore me. Inoltre dietro al progetto c'è Lorenza Arceri, mia moglie. L'anima organizzatrice e il supporto logistico di tutto il progetto. Sostenitrice nei momenti complessi e fine coordinatrice di tutta la crew. Poi c'è Renata Sboto, eclettica attrice quindicenne (durante le riprese) protagonista del corto che ha sostenuto un lavoro di preparazione enorme con professionalità e pregevole dedizione. Inoltre ci sono le persone che elencherò qui sotto che, con il loro sforzo e la loro partecipazione hanno motivato me e soprattutto il progetto a muovere i suoi passi in avanti. Ci sono Salvo Musso e Giorgio Noto Nanì (gestione location e organizzatore). Giuseppe Erbesso (fonico di presa diretta). I miei genitori e mia sorella. Federica Arceri e Alessandro Sacco. Ignazio Arceri per l'allestimento della scenografia. Gianluca Di Maiuta. E un ulteriore elenco delle persone che mi hanno aiutato a realizzare tale progetto: Carmelo Gaudioso, Carmelo Impelluso, Filippo Soldateschi, Gianluca Di Maiuta, Giovanni Todaro (oggetti di scena), Michele Brullo, Paola La Rocca, Pasquale Castiglione, Pina Cunsolo, Pino La Terra, Sara Brullo, Tonino Sboto. Assistente alla regia Lorenza Arceri. Assistente alle riprese Lorenza Arceri e Alessandro Sacco. Hanno inoltre partecipato Federica Arceri, Francesco Interligi, Franco Failla, Margherita Sboto, Antonio Lupica Mariangela Giuffrida, Paola Cunsolo (la madre della protagonista), Santo Paganello, Vincenzo Salafia.


Precursor | Facebook | Instagram |

1552240772474605 foto per curriculum clr bw

Un progetto a cura di

Marco Castiglione

Laureato presso il D.a.s.s. di Roma. Ho iniziato la mia carriera facendo l’attore di teatro. Oggi sono un regista e un Vfx artist (artist di effetti visivi)

Ho lavorato per aziende, creato effetti visivi per film, sono stato docente all’università e ho insegnato nelle scuole superiori. Inoltre ho realizzato modelli 3D per cinema e videogames. Ma anche videoclip musicali e VFX per alcune scene di film. Dimenticavo: amo i robot!

Italia