Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Piemonte - Cuneo
Civico, Cultura, Solidarietà
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

I COLORI DEL VENTO 2019

Non vedo, non sento, non parlo: ma qui posso leggere e trovare nuovi amici

5.115€
Chiuso il 25 mag 2019
Finanziato
Tutto o niente
Obiettivo: 5.000€

I COLORI DEL VENTO 2019

Non vedo, non sento, non parlo: ma qui posso leggere e trovare nuovi amici

5.115€
Chiuso il 25 mag 2019
Finanziato
Tutto o niente
Obiettivo: 5.000€

La Biblioteca dove tutti possono leggere insieme

Nel 2018 è nata a Marene la prima sezione in provincia di Cuneo gestista dai volontari interamente dedicata a bambini ciechi, sordi, autistici, down e affetti da DSA.

compagni di Federica hanno richiesto all’Associazione Federica Pelissero onlus di donare la loro quota annuale di 500 euro alla Biblioteca Comunale Falcone e Borsellino di Marene per una prima fornitura di circa 60 libri e alcuni DVD. 

Travolti dall’entusiasmo, l’Associazione “Federica Pelissero” ha donato alla causa ulteriori 500 €, arrivando ad una fornitura complessiva di oltre 100 libri e materiale multimediale.

Nel 2019, i compagni e l’Associazione confermando lo stanziamento annuale, continueranno ad arricchire il patrimonio librario della nuova sezione.

I libri che compongono la nuova sezione della biblioteca saranno multiversione: adatti per ciechi, ipovedenti, autistici e dislessici e sordi.

Da qui è nato “I colori del vento”, un progetto che potesse rispondere in modo adeguato alle richieste delle famiglie con figli disabili e dei centri diurni socio educativi che hanno difficoltà a reperire testi adatti o adattati alle problematiche dei loro bambini ed allo stesso modo venire incontro alla necessità di insegnanti della scuola materna ed elementare di poter accedere a materiale consultabile.

Con la realizzazione della sala per bambini con disabilità sensoriale, oltre a creare un ambiente familiare ed accogliente, l’intento principale è dare un senso alla lettura come mezzo di integrazione nella comunità, servendosi di storie che si possono sentire, vedere, toccare, che siano comprensibili e divertenti per tutti i bambini, con o senza difficoltà.

Il sogno continua

Nel 2018, grazie alla collaborazione instaurata con le associazioni che si occupano di sociale presenti sul territorio, si è riusciti a proporre un programma rivolto sia ai bambini con disabilità sia alle loro famiglie, ai centri diurni, agli operatori professionali e agli insegnanti che si interfacciano con questo mondo. 

I risultati sono stati incoraggianti.

Nel 2019, il progetto si vuole riproporre con novità e correzioni derivanti dall’esperienza appena trascorsa. Dal punto di vista strutturale, c’è l’intenzione di arricchire il patrimonio librario con nuovi acquisti e c’è la volontà di installare all’interno della Biblioteca dei percorsi ed indicatori sensoriali che permettano ai beneficiari ipovedenti e ciechi di orientarsi al meglio all’interno dei locali ed identificare le varie sezioni.

Per quanto riguarda il programma delle attività, si andrà a riproporre attività ricreative rivolte a tutti, corsi di formazione per le famiglie e gli operatori professionali, lo sportello psicologico e il servizio di accompagnamento riservato ai centri diurni.

"I colori del vento" vuol dire anche cultura della disabilità. Ed è per questo che si sta lavorando ad una collaborazione con il corso di Scienze della Formazione Primaria dell'Università di Torino nel 2020, creando un corso di formazione volto a far apprendere agli insegnanti del domani la Lingua Italiana dei Segni, sempre più richiesta nel sistema scolastico italiano.

La squadra

Per la realizzazione della sala e la promozione del nuovo servizio, le Associazioni si sono avvalse della collaborazione di altre ONLUS ed enti presenti sul territorio, molto più specializzati e meglio focalizzati sui futuri fruitori di questo progetto.

Attraverso incontri informali e la creazione di un team di lavoro, ogni ente ha potuto fornire le competenze possedute dai suoi componenti per creare il miglior progetto possibile.

È stato un fantastico lavoro di squadra che ha permesso la creazione di una potente sinergia utile anche per il prosieguo di questo progetto e la realizzazione di altri futuri, sempre rivolti a migliorare la qualità di vita dei cittadini.

ASSOCIAZIONE "AMICI DELLA BIBLIOTECA" - BIBLIOTECA COMUNALE "FALCONE-BORSELLINO" MARENE

Nata nel 1977, la Biblioteca marenese è l’unico punto di riferimento culturale per la comunità. Pur essendo una biblioteca di un paese di poco più di tremila abitanti situato al centro della provincia di Cuneo, la Biblioteca di Marene negli anni sta diventando il community center del paese. Attraverso la realizzazione di progetti propri, di progetti in collaborazione con altri enti a livello regionale e la continua formazione dei volontari attraverso l’apprendimento delle best practices in campo organizzativo, progettuale e creativo, i volontari si stanno impegnando per trasformare questo luogo in uno spazio vivo, creativo e sostenibile.

ASSOCIAZIONE "FEDERICA PELISSERO" MARENE

L’Associazione Federica Pelissero onlus si propone come strumento di sostegno economico in favore dei bimbi sofferenti gravi e/o cronici e delle loro famiglie, intervenendo in base a segnalazioni di assistenti sociali del territorio, di medici pediatri, o di altre associazioni che a loro si interessano. 

ANFFAS ONLUS SAVIGLIANO

L’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale ANFFAS-ONLUS di Savigliano è un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale costituita nel 1994, con sede in Savigliano in via Mussa 16, che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, nel campo dell’assistenza sociale e sociosanitaria, della formazione e della tutela dei diritti civili a favore di persone svantaggiate in situazioni di disabilità intellettiva e relazionale e delle loro famiglie, affinché a tali persone sia garantito il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente nel rispetto della propria dignità.  

Rimani sempre aggiornato!

Per approfondire il progetto e scoprire il calendario delle attività segui la pagina Facebook, Instagram e il sito web www.icoloridelventomarene.com

1544780318941674 fotoprofilonpl

Un progetto a cura di

BiblioMarene

Pur essendo una biblioteca di un paese di poco più di tremila abitantila Biblioteca di Marene negli anni sta diventando il community center del paese

Attraverso la realizzazione di progetti propri, di progetti in collaborazione con altri enti a livello regionale e la continua formazione dei volontari attraverso l’apprendimento delle best practices in campo organizzativo e creativo, i volontari stanno trasformando questo luogo in uno spazio vivo.

Piemonte - Cuneo