Chiamata alle Arti

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Castello Malgra’, Rivarolo Canavese (TO)
Formazione, Arte, Cultura
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Chiamata alle Arti

Artigiani in concorso alla Corte dei Savoia

270€
9% di 3.000€
-22 giorni
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Chiamata alle Arti

Artigiani in concorso alla Corte dei Savoia

270€
9% di 3.000€
-22 giorni
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Il progetto

Il Progetto "CHIAMATA ALLE ARTI"  nasce dal desiderio di riproporre un concorso d'arte e mestieri medievali focalizzato all'interno di un contesto storico quanto più fedele ed accurato possibile,  che rispecchi quello che poteva essere un borgo Sabaudo di fine '300, vissuto ed animato da una società operativa, specializzata e variegata in ogni suo aspetto e ceto sociale. 

Il concorso sarà dedicato alle Associazioni ed alle personalità artistiche singole, operanti nel settore nazionale della Rievocazione Storica.

I partecipanti al concorso saranno la rappresentanza di una Bottega della propria arte, ciascuna proveniente da un proprio Comune e rappresentante una Signoria Italica del XIV sec.

Ogni bottega dovrà essere composta da una squadra formata da un magistero d'arte, un collaboratore o socio, un salariato ed un apprendista. Le Botteghe d'Arte dovranno essere inoltre accompagnate ed annunciate da un araldo di rappresentanza.

A decretare il vincitore sarà presente una giuria formata da tecnici di mestiere qualificati, competenti ciascuno in una propria arte (arte lignaria, del ferro, della ceramica, del tessile, orafo etc.etc) , che secondo criteri di valutazione prestabiliti, daranno un punteggio matematico ad ogni bottega concorrente.


Una maniera nuova e variopinta per ridare luce ad antiche arti e riscoprire la storia del Made in Italy, che per secoli ha creato straordinari capodopera,  incentivando la creatività e le abilità di un pubblico artistico giovane ed intraprendente! 



Chi siamo

L'associazione storico culturale dei Credendari del Cerro opera dal 2009 per la tutela e la valorizzazione delle arti dei mestieri antichi, per la salvaguardia del patrimonio naturalistico e culturale medievale delle Valli di Lanzo, Canavese e di tutto il territorio Piemontese.

Partecipa attivamente a manifestazioni sia di carattere storico rievocativo che di tipo culturale in genere su tutto il territorio nazionale, proponendo le attività della ricostruzione storica e dell'archeologia sperimentale come materia di divulgazione pratica e culturale in pubblico.

Stringe rapporti con associazioni analoghe, collabora con realtà museali per condurre ricerche e studi finalizzati a replicare oggetti solitamente non tangibili, conservati negli stessi musei.

Si occupa di ricostruire artigianalmente suppellettili ricavati da fonti iconografiche, testi scritti o reperti, riscoprendo materiali ed antiche tecniche in diversi campi di applicazione.

Ha collaborato con Rai Storia e A.cD.c, assieme al prof. Alessandro Barbero per le riprese televisive di un documentario inerente ai falsi miti del Medioevo.

 

Dal 2010 l'associazione è iscritta nell’albo dei Gruppi Storici del Piemonte, e dal 2012 è affiliata  al C.E.R.S. (Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche), ente che opera sia in Italia che in Europa per la salvaguardia del patrimonio turistico culturale.

Il gruppo attivo sull'arco temporale del XIV sec., pone specifico studio ed attenzione di riferimento alle vicende avvenute in Piemonte sotto l'egida di Casa Savoia nel periodo tra il 1370 ed 1420 d.C., occupandosi di ricostruire a 360° ogni aspetto di vita sociale civile e militare del tempo.

L'attività viene sempre svolta con un rigore interpretativo tecnico-scientifico tralasciando gli aspetti piuttosto folcloristici della rievocazione italiana. Questo, anche seguendo ed applicando i dettami previsti dal Regolamento Italiano per la Rievocazione Storica.

Come utilizzeremo i fondi

- Istituzione di tre borse di studio da mettere in palio per le prime tre botteghe che presenteranno non solo il miglior "capodopera", ma anche l'allestimento storicamente più corretto;

- Realizzazione di un premio artigianale per il premio "Giuria popolare"

- Realizzazione delle vostre ricompense!

1546604156957941 bio

Un progetto a cura di

I Credendari del Cerro

L'associazione storico culturale dei Credendari del Cerro opera dal 2009 per la tutela e la valorizzazione delle arti dei mestieri antichi, per la salvaguardia del patrimonio naturalistico e culturale medievale delle Valli di Lanzo e del Canavese.

Ricostruisce artigianalmente suppellettili del XIV sec. ricavati da fonti iconografiche, testi o reperti, dai maggiori musei italiani ed esteri, riscoprendo materiali ed antiche tecniche.

Castello Malgra’, Rivarolo Canavese (TO)