Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Cultura, Tecnologia, Viaggi
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Alpostomio.com l'ebay del tempo libero

Se non posso andare io vai tu... alpostomio. Tutte le occasioni che non si possono più sfruttare a prezzi scontati: l'ebay del tempo libero

3.015€
Chiuso il 21 mar 2019
100%
3.000€
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Tutto o niente

Alpostomio.com l'ebay del tempo libero

Se non posso andare io vai tu... alpostomio. Tutte le occasioni che non si possono più sfruttare a prezzi scontati: l'ebay del tempo libero

3.015€
Chiuso il 21 mar 2019
100%
3.000€
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Tutto o niente

Alpostomio.com l'ebay del tempo libero veramente etico

Lo sai che che l'80% dei viaggi che non si possono più utilizzare si possono cedere o rivendere?

Lo sai che quasi il 10 % dei viaggi prenotati non sono poi utilizzati?

Quante volte ti è capitato di acquistare un biglietto per un concerto, una partita o un viaggio e un imprevisto all'ultimo momento ti ha impedito di partecipare  o di partire? 

Con Alpostomio.com non è più un problema. Oggi, inoltre, cedere un pacchetto turistico e i servizi a esso collegato, grazie al decreto 62/2018, è possibile anche nel nostro Paese. 

Alpostomio.com è il primo sito italiano che permette a tutti di rivendere i propri voucher, biglietti e ticket relativi al tempo libero. A noi piace definirci "l'Ebay del tempo libero" come il noto sito americano anche sul nostro  tutti possono pubblicare annunci relativi a ciò che non possono più utilizzare. Con una variante importante: Alpostomio è dedicato solo al tempo libero e gli annunci pubblicati riguardano viaggi, soggiorni vacanza o biglietti. In questo modo, tra l'altro, si combatte veramente il bagarinaggio e il Secondary Ticketing. 

Un'altra caratteristiche che ci distingue è la sicurezza delle transazioni. Chi vende attraverso il nostro sito Alpostomio.com ha la garanzia di ricevere i soldi; l'acquirente, invece, che il suo biglietto è vero e utilizzabile, perché  il venditore  pagato solo dopo la partenza, il concerto o lo spettacolo e solo se non ci sono problemi, Altrimenti l'acquirente è totalmente rimborsato. Questo grazie a un accordo con Weldpay che ci consente di trattenere l'importo fin dopo l'evento

Alpostomio.com è online da circa un anno e al momento ha circa 2000 utenti registrati e sulle sue pagine sono pubblicati annunci che riguardano Viaggi, Concerti, Prenotazioni d'albergo, Teatro ed Eventi sportivi. 

Totalmente trasparente e con annunci veritieri Alpostomio.com è anche il sistema migliore per combattere il Secondary Ticketing, perché accanto al prezzo di vendita è dichiarato anche il prezzo originale e tutti possono vedere se qualcuno vuole speculare.

Migliorare il servizio, farci conoscere, realizzare un app

Alpostomio.com è online da circa un anno e sta incontrando i favori del pubblico e della rete. Questo ci fa credere che se maggiormente conosciuto potrebbe essere un vero deterrente al Secondary Ticketing. Acquistare o vendere un biglietto su Alpostomio.com è Garantito, Sicuro, Etico e Conveniente e più siamo più possiamo dare risalto alla cosa. Inoltre,  per rendere il nostro servizio  più efficiente e performante è necessario  superare una criticità legata alla messaggistica. Ci siamo accorti, infatti, che in alcuni casi i biglietti inseriti se  venduti su altre piattaforme, non vengono cancellati in modo tempestivo, questo può generare equivoci e problemi. Vorremmo dunque implementare un sistema che possa rendere più facile il processo di gestione degli annunci. Chi vende il biglietto su altre piattaforme, grazie a un'App, potrebbe comunicare immediatamente e più  facilmente che il biglietto non è più disponibile. Inoltre, attraverso l'App sarebbe possibile geolocalizzare il venditore e l'acquirente così che lo scambio  e la consegna a mano di biglietti in prossimità di uno stadio o di un palazzetto sia più semplice in occasione di concerti o eventi.    

Ivonne, Marino, Roberta e Gigi e infiniti biglietti sprecati

Com’è nato Alpostomio.com, ovvero «Sarebbe bello se…»

Una sera di settembre di qualche anno fa, a cena da Ivonne , mentre aspettavamo che l’arrosto fosse pronto e Salvatore apriva un Primitivo di Manduria, Ivonne raccontava un po’ seccata di aver comprato i biglietti per andare Roma ma di non poter più partire perché l’appuntamento era saltato: «Mi spiace buttarli, non è che qualcuno deve farci un salto a fine mese?»

Roberta ha risposto che c’era appena stata. Io, che sono Gigi, ho detto che ci sarei andato volentieri, sul finire dell’estate Roma è così bella…  ma come al solito ero incasinato con il lavoro. Allora a Ivonne è scappato: «Possibile che non ci sia un sito dove ‘riciclare’ i biglietti non utilizzabili?»

«Si – ha commentato Marino, che da buon commercialista è sempre il più pratico e concreto – uno dove poterli scambiarli online o almeno venderli a metà prezzo, sempre meglio di niente».

«Ho fatto una ricerca – ha risposto Ivonne – ma non ho trovato nessun sito che offra questo genere di servizi ».

«Sarebbe bello se ci fosse un sito così – ha aggiunto Roberta - dove cedere i biglietti che non si possono utilizzare. Un mio collega ha perso la caparra di un viaggio in Austria, perché il figlio si è fatto male pochi giorni prima di partire».

«E magari dove acquistare i biglietti scontati da chi non può più partire – ho continuato io – ma anche quelli per le partite e i concerti. Oppure i posti non prenotati per il teatro, come succede a Londra e New York, dove ogni giorno ci sono le file ai botteghini che comprare quelli della sera. quello sì è vero Last Minute!».

«Si – ha ribattuto Ivonne – sarebbe bello mettere a disposizione di altri ciò che non si può usare. Così non sarebbe un problema prenotare prima i propri viaggi, perché non perderesti anticipi e caparre. E chi acquista risparmierebbe. Una forma di condivisione del tempo libero. Una formula del tipo ‘Se non posso andarci io, vai tu al posto mio’».

«Scusate – ha concluso Marino con una punta di sarcasmo – ma se è così facile e bello, perché un sito così non lo fate voi?»

L’arrosto ormai era in tavola e per quella sera non tornammo più sull’argomento. Il seme però era gettato e, un’infinità di cene dopo, è spuntato un primo germoglio. Prima un blog, poi un sito vero e proprio dove scambiarsi biglietti, voucher e tutto ciò che riguarda il tempo libero. Oggi, Alpostomio.com è una realtà; il nostro tempo libero, infatti, è troppo prezioso perché diventi un biglietto in fondo a un cassetto

1548084696139306 apm icon

Un progetto a cura di

Alpostomio

Ivonne, Marino, Gigi e Roberta, amici di vecchia data che dopo aver rinunciato a viaggi, partite e concerti a causa di imprevisti hanno deciso di realizzare un sito affinché nessuno possa più buttare via biglietti per spettacoli o viaggi. 


Italia