Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Mondo
Solidarietà, Viaggi, Arte
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

UN MOTORE NUOVO PER MOKHITA

Prendi parte ad un'avventura unica

1.030€
103% di 1.000€
28 ott 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

UN MOTORE NUOVO PER MOKHITA

Prendi parte ad un'avventura unica

1.030€
103% di 1.000€
28 ott 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

La mia storia

Nel novembre 2015 sono partito abbandonando il mio porto sicuro. 
Fino ad allora avevo fatto molti lavori e ,proprio in quel momento, stavo lavorando nell'impresa familiare come floricoltore. 
Poi la partenza, ero stanco della vita che avevano deciso per me. 
Prima tappa Tanzania dove entro per la prima volta in contatto con la fotografia è dove ho conosciuto il mio amico masai di nome Philipo. Da lì quattro mesi di viaggio tra Africa ed Asia in cui ho iniziato a scoprire me stesso.  
Alla fine di questo viaggio sono andato in Australia dove ho trascorso dieci mesi pensando prevalentemente al lavoro. 
Il giorno di Natale 2016 , per gravi problemi familiari, ho deciso di rientrare in Italia a tempo indeterminato per stare vicino a mio cugino malato di leucemia (adesso sta benissimo!!). 
Mettere in stand by la mia vita per stare vicino a qualcuno che amo veramente ha fatto sì che il nuovo Stefano nascesse. Per sei mesi abbiamo combattuto il mostro e ne usciamo parzialmente vincitori a giugno. La malattia è stata la mia rinascita , da lì ho iniziato a connettermi a qualcosa di più grande, cuore e mente sono andati nella stessa direzione. Nonostante altri cicli di chemioterapia ho deciso che per me era giunta l'ora di ripartire, scelsi l'Africa e partii per il mio primo viaggio fotografico con la mia nuova reflex appena acquistata: tre mesi zaino in spalla toccando diverse nazioni nel sud del continente nero alla fine dei quali ho deciso di allestire una piccola mostra fotografica ad Altopascio, il piccolo paese nel quale ho vissuto per 28 anni. La scommessa fu vincente e le foto furono apprezzate nonostante fossi alle prime armi. A novembre 2017 ho iniziato l'avventura che ha cambiato totalmente il corso della mia vita : 5 mesi nella parte orientale del mondo senza avere una metà ben definita. Il ticket di andata era per Teheran e quello di ritorno da Tokyo, nel mezzo quello che l'universo avrebbe voluto fare di me. Dopo l'Iran il Nepal per poi approdare in India e Myanmar, queste ultime due hanno dato la svolta al mio cambiamento ed ho avuto modo di confrontarmi con personaggi totalmente diversi da coloro che avevano fatto parte della mia vita precedente, anche la fotografia è cresciuta di pari passo con la mia apertura mentale verso il mondo. 

Il mio progetto

Durante una notte indiana ho avuto l'idea di girare l'Italia in van esponendo le mie opere. Tutti mi prendevano per folle, ma ormai avevo deciso . Pezzo dopo pezzo il mosaico era sempre più chiaro di fronte ai miei occhi e così quando sono rientrato in Italia ad aprile il sogno era pronto per essere realizzato . 
Con il mio nuovo compagno di viaggio, un anziano  furgoncino Volkswagen dell'89, siamo partiti per la tournée italiana ed abbiamo esposto le fotografie in alcune delle più importanti città della penisola tra cui Bari, Lucca, Alghero, marzamemi e tantissime altre. Quando L energia di un progetto e canalizzata verso la giusta direzione e ti lasci trasportare dalla corrente, L universo sa sempre metterti a disposizione ciò di cui hai realmente bisogno ; infatti nella settimana antecedente l'inizio del tour sono entrate nella mia scacchiera due pedine fondamentali nel giro di due giorni senza le quali non saremo qua a parlare di questo grande progetto, la mia attuale compagna di vita ed il mio nuovo migliore amico nonché stretto collaboratore che mi ha seguito in quasi tutte le tappe del tour. Mentre esponevamo a Lucca si è palesata la folle idea di creare un lungometraggio riguardante uno spaccato della mia vita e la reale storia d amore masai del sopracitato Philipo, ormai divenuto un mio grande amico. Tutto il mese di agosto l'abbiamo passato con la troupe in Tanzania dove abbiamo registrato la parte africana del nostro film in concomitanza con le reali nozze di Philipo rese possibili dal crowdfunding sponsorizzato sulla mia pagina Facebook. 
Con la partenza del tour inoltre ho scritto e sto portando a termine il mio primo libro in cui si parla più che dei viaggi di come se realmente lo vogliamo si può perseguire la propria reale vocazione. Con le mie parole vorrei spronare il lettore ad agire con coraggio verso quello che è per me il senso della vita ossia essere felici.

Come verranno utilizzati i fondi

Dopo 5 mesi in giro per l’Italia mostrando le mie 80 opere gratuitamente adesso ho bisogno dell’aiuto di tutti voi, con la produzione del film ed il tour italiano i fondi a disposizione sono terminati e vogliamo continuare il nostro viaggio, i fondi serviranno a comprare un motore nuovo al nostro van Mokhita

1538737077919578 37276202 1061278264027818 7605242352172531712 n

Un progetto a cura di

Stefano Lotumolo

Sono un fotografo viaggiatore che vuole lasciare il proprio messaggio attraverso la conoscenza di nuove culture...


Mondo