Senza più valore

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
CULTURA, Solidarietà, Editoria

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Senza più valore

Un'indagine sui salari e le retribuzioni, un libro per raccontare il grande cambiamento, una raccolta di solidarietà per i braccianti sfruttati

1.897€
75% di 2.500€
-17 giorni
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Senza più valore

Un'indagine sui salari e le retribuzioni, un libro per raccontare il grande cambiamento, una raccolta di solidarietà per i braccianti sfruttati

1.897€
75% di 2.500€
-17 giorni
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Chi c'è dietro al progetto

L'idea di un libro nasce in seguito all'avvio della campagna Giusta Paga da parte di Possibile ed è opera di Davide Serafin che ha raccolto testimonianze dirette e fonti giornalistiche sulle condizioni in cui si trovano alcune categorie di lavoratori. Come sempre tenendo ben chiaro davanti a sé il contesto delineato dai numeri delle statistiche ufficiali sugli occupati e sul lavoro.

Di cosa si tratta

Questo progetto ha lo scopo di permettere la pubblicazione del libro 'Senza più valore', un'indagine sui salari e le retribuzioni in Italia. Ha anche lo scopo di indirizzare un aiuto, un contributo di solidarietà ai braccianti di Castelnuovo Scrivia, prima sfruttati e poi denunciati dai loro stessi sfruttatori. Qui la loro storia.

Il lavoro nella nuova economia è sfruttamento, nascosto nelle pieghe di un algoritmo studiato per «mettere in contatto» committenza e prestazione d’opera. I lavoretti si fanno per «aiutare tutti», per far risparmiare tempo. Chi svolge l'attività del fattorino, così viene raccontato, è felice di impiegare il proprio tempo libero correndo in bicicletta per la città a consegnare cibo ai clienti dei ristoranti. L’apparente felicità della flessibilità si scontra con la dura consistenza dei marciapiedi, del parabrezza di un autobus, della fredda pioggia di una notte di febbraio a Philadelphia, dove muore Pablo, giovane rider americano.

Sono in molti ad alzare la testa. I ciclo-fattorini perdono nei tribunali, vincono nei tribunali, occupano sedi, manifestano il 1 maggio, per la prima volta riconoscendosi come categoria.
Il lavoro gratuito sembra esser diventato la regola in ambito culturale. Nel libro si racconta la storia degli scontrinisti, dei grafici che inscenano la protesta delle X contro il comune di Napoli dopo che quest’ultimo ha lanciato un bando per un appalto di servizi professionali senza previsione di compenso. Si racconta di Veronica a cui viene proposto un impiego in un’azienda strutturata per coprire la funzione della comunicazione istituzionale ma con un contratto da tirocinante.
Lo sfruttamento è comune a diverse categorie di lavoratori. Colpisce soprattutto le lavoratrici, doppiamente penalizzate dalla retribuzione - sistematicamente più bassa di quella dei colleghi maschi, sin dalla nascita del primo figlio - e da lavori a bassa qualificazione a cui hanno dovuto concedere tutto il proprio tempo libero e soprattutto quello festivo. Anche nel mercato del lavoro delle nuove tecnologie digitali si perpetuano le differenze di potere della vecchia economia: solo uomini ai vertici delle Unicorn Companies. Il lavoro dei centri commerciali è un mosaico di diverse mansioni, di lavoratori parcellizzati e divisi. Nella notte si muovono come ombre negli ipermercati gli scaffalisti. Non ci sono pause, non ci sono opportunità. È un grande cambiamento, che non sarebbe mai iniziato senza una grande crisi.

Come verranno utilizzati i fondi

La pubblicazione non è a scopo di lucro: tutto il ricavato sarà destinato prima come contributo alla pubblicazione del libro (2000 euro); una parte di esso ed in base alle donazioni ricevute, verrà destinato al sostegno della battaglia giudiziaria dei braccianti di Castelnuovo Scrivia (Alessandria), prima sfruttati e poi denunciati dal proprio datore di lavoro; infine, per sostenere la discussione e la diffusione dei contenuti del libro direttamente nella vostra città.

Acquistando il testo ora ci aiuti a finanziare la pubblicazione e inoltre avrai uno sconto rispetto al prezzo di copertina, che sarà pari a 14 euro. In più, sono previste delle infografiche illustrate su alcuni dei temi trattati.

1537287918515954 20031891 10212251474555152 5276451937578163308 n

Un progetto a cura di

Davide Serafin

Davide Serafin, analista delle materie economiche e del lavoro, ha effettuato le valutazioni sugli impatti delle proposte di politica economica di Possibile. Ha scritto gli ebook 80 euro di Ingiustizia Sociale – 2016, V come Voucher – La nuova frontiera del precariato – 2016 e Il Volo dei Gufi - 2018, raccolta degli articoli scritti per i Quaderni di Possibile negli anni (2015-2018) in cui è membro del Comitato Scientifico.

Seguici su