OFFICINE CAVANE

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Toscana, Italia
Solidarietà, Arte, Civico
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

OFFICINE CAVANE

Uno spazio per rispondere alle possibilità dell'integrazione attraverso il teatro e l'arte.

1.180€
23% di 5.000€
-5 giorni
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato
indipendentemente dal raggiungimento del traguardo.

OFFICINE CAVANE

Uno spazio per rispondere alle possibilità dell'integrazione attraverso il teatro e l'arte.

1.180€
23% di 5.000€
-5 giorni
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato
indipendentemente dal raggiungimento del traguardo.

CHE COS'È OFFICINE CAVANE

Officine Cavane è un sogno che nasce da un processo progettuale che vede coinvolti Tra i Binari APS  e la Cooperativa Sociale La Pietra d’angolo.
A Maggio 2018 apre il primo laboratorio permanente di creazione artistica tra migranti e cittadinanza. Sito al piano terra di un CAS (Centro di Accoglienza Straordinaria) dove al momento sono residenti una trentina di richiedenti asilo, nasce uno spazio aperto alla cittadinanza che la possa mettere in contatto con il mondo dell’immigrazione tanto stigmatizzato. 


Lo spazio in questione è una vecchia cantina di un casolare che negli ultimi 7 anni risultava in stato di abbandono. Le prime fasi di azione si stanno sviluppando, insieme alla partecipazione dei residenti della struttura e di alcuni cittadini volontari, verso la riqualificazione degli spazi con lavori di pulizia e ristrutturazione. In contemporanea sono stati avviati dei laboratori di teatro per la creazione di performance urbane, laboratori di arte figurativa e di social-media storytelling. La presenza nella struttura è quotidiana per poter sviluppare al meglio una forte connessione di questo spazio con la vita cittadina circostante e per poter garantire una presenza sul territorio attraverso processi di animazione teatrale e riqualificazione del tessuto solidale urbano.

LA MOTIVAZIONE

La motivazione che spinge la nostra associazione in questa grande sfida è legata al clima di diffidenza e paura che sta invadendo la nostra quotidianità. Crediamo che adesso sia urgente e doveroso, per il nostro ruolo di cittadini, prendere una posizione che possa sensibilizzare la comunità verso nuove possibilità.

Questi grandi flussi migratori ci pongono di fronte a delle responsabilità che affondano le radici nel nostro passato. Adesso spetta a noi ricucire le cicatrici che sono state create.

Si parla troppo di economia e mai di diritti e tutela dell’essere umano, spingendoci sempre di più verso una lotta tra molti. Molti che rientrano tutti a pieno titolo nella categoria di poveri e sfruttati.

Vogliamo intraprendere un’azione di resistenza, ma lo vogliamo fare con quello che ci contraddistingue: la cultura. Il teatro, l’arte, la musica, la poesia sono tra i pochi strumenti che sono rimasti ai cittadini per poter incontrarsi, condividere e progettare nuove strutture di società possibili. Contrastare questo continuo senso di abbandono che ci accomuna e ritrovarsi nell'incontro.

COSA PROPONIAMO

Da maggio ad oggi abbiamo attivato varie forme e possibilità di laboratori artistici:

Laboratorio sociale di teatro volto alla creazione di una parata cittadina (portata in scena da fine agosto a metà settembre in varie occasioni di incontro della zona).

- Laboratorio di training teatrale.

- Laboratorio di fotografia e social-media storytelling.

- Laboratorio di danza africana (a partire da martedi 25 settembre).

Laboratori che verranno attivati successivamente:

- Laboratorio di danze popolari.

- Laboratorio di scrittura creativa.

- Palestra di arti circensi.

e altri laboratori a seconda delle disponibilità e possibilità.


L'INAUGURAZIONE

L'inaugurazione ufficiale è avvenuta il 16 settembre con una grande festa collettiva che ha unito molti artisti e presentato per la prima volta al pubblico lo spettacolo teatrale “Tutti al matrimonio”, frutto del laboratorio teatrale cominciato a giugno 2018, con i richiedenti asilo del Cas e gli abitanti della zona. Per sottolineare il potere aggregante e rigenerativo dell'arte e del teatro lo spettacolo è stato preceduto da varie parate nelle strade dei paesi limitrofi di San Miniato, per coinvolgere e incuriosire le persone del territorio, in un matrimonio che vuole essere una fusione di culture, linguaggi, creatività. Il nostro matrimonio è l'inizio di un processo artistico e sociale incontaminato e recettivo, in costante ascolto, evoluzione e trasformazione, per far sì che Officine Cavane sia sempre più un luogo aperto e condiviso da tutti, una piazza del mondo.

COME UTILIZZEREMO I FONDI

I fondi verranno così distribuiti:

- riqualificazione e ristrutturazione degli spazi  (tra le prime azioni quella di trasformare alcune stanze in una sartoria e in un magazzino)

- promozione e comunicazione

- sostegno alle attività  (come il laboratorio di teatro o di fotografia o quelli che verranno attivati successivamente)

- organizzazione e gestione degli eventi dell'anno 2018/2019 (per esempio riuscire a chiamare artisti o compagnie esterne a presentare i propri lavori)

Senza il tuo aiuto non possiamo niente!

È il momento della responsabilità per creare davvero il futuro che vogliamo!

Noi ci siamo!

Grazie per il vostro sostegno.

CHI SOSTIENE IL PROGETTO

Officine Cavane è un progetto a cura dell'Associazione di Promozione Sociale Tra i binari e la Cooperativa Sociale La Pietra d'angolo in collaborazione con:

Società della Salute Valdarno
Lo Spigolo Coop Soc
Arturo Ass. Culturale
La Stazione Ass.

European Solidary Corps

Erasmus+

Ortolani Coraggiosi

Pegaso

La calamita onlus
Bazin
Casa famiglia
Caritas Diocesana
Cavasonno srl


Con il Patrocinio di:

Comune S. miniato
Comune Montopoli val d'arno
Comune S. Croce sull'arno
Comune Fucecchio
Comune Castelfranco di sotto
Regione Toscana

1537035496640813 27867479 1276722545794343 1275362068058285618 n

Un progetto a cura di

Tra i Binari Associazione di Promozione Sociale

L’associazione di Promozione Sociale Tra i Binari nasce a febbraio 2015 da un gruppo di artisti attivi in ambito teatrale interessati alla fruizione artistica e alla restituzione alla comunità attraverso vari linguaggi.

Tra i progetti : Ade. La vana Fuga (maggio 2015), Fatuus (Settembre 2015), Schattengarten – Dies Irae (Maggio 2016) Raices Comunes (maggio 2016), CSLP – Conferencia Sobre la Lucha de un Pueblo (estate 2017), Officine Cavane (maggio 2018).

Toscana, Italia