Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Editoria

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Slasher

Mindfuck adventure

295€
24% di 1.200€
22 lug 2018
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Slasher

Mindfuck adventure

295€
24% di 1.200€
22 lug 2018
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Di cosa si tratta

Slasher è un progetto shonen manga a colori che si rifà a l’horror indie. Alla base c’è l’idea di raccontare una storia per ragazzi con elementi originali nati dal web e definiti “mindfuck”, stile Yume Nikki per intenderci.

Parla di questo ragazzo albinoide che viene tormentato dai bulli della scuola. 
Un giorno questi lo bloccano nello sgabuzzino dell'istituto quando ne esce si ritrova in un mondo completamente diverso, pieno di mostri orrendi e di creature fantastiche, ed è costretto a doverle affrontare per sopravvivere.

Il fumetto sarà stampato a Colori, conterrà 80  pagine di fumetto (O più dipende dall'esito del crowdfuding) e sarà grande 16.8 x 24 cm.



Come verranno utilizzati i fondi


  • Realizzazione e stampa del fumetto;
  • Realizzazione di poster;
  • Spedizioni;
  • Percentuali di Eppela.

Chi c'è dietro al progetto

Emme Forte

In realtà il fumetto lo pensai quando avevo 16 anni e ora a 12 anni di distanza volevo soltanto realizzare quella che era l'idea di un adolescente ora che ne ho le competenze. Ho sempre desiderato realizzare un fumetto ispirandomi a Yume Nikki, ci riuscirò con il vostro aiuto, se vorrete concedermelo.


1527264579377117 bael

Un progetto a cura di

Emme Forte

Mauro “Emme” Forte-

Classe 1990, nato a San Giorgio a cremano in provincia di Napoli, Italia. Si
diploma come maestro di grafica pubblicitaria e della fotografia presso I.S.A de
Chirico, dopo il diploma frequenta i corsi privati di Comix e Ilas, lavora come
grafico pubblicitario presso UNICEF e come addetto alle relazioni pubbliche nel
comune della sua città per 6 mesi, realizza un fumetto partenopeo autoprodotto
chiamato Pulcinell che vende più di mille copie e che gli permette di raggiungere
una certa notorietà nell’ambiente grazie anche a molte interviste. Inizia a lavorare
per diverse aziende come web design e grafico pubblicitario, Labgreen, Xeco,
Olikon.srl, Attualmente è al lavoro per un webcomics chiamato “Quacke”.

Seguici su