Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Arte, Viaggi

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

#pellizza150

Volpedo, il borgo natale, celebra il 150° della nascita del pittore del Quarto Stato, Giuseppe Pellizza (1868-1907). Previsti mostre, concerti, teatro

1.160€
11% di 10.000€
14 ago 2018
Data chiusura
Regione Piemonte
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

#pellizza150

Volpedo, il borgo natale, celebra il 150° della nascita del pittore del Quarto Stato, Giuseppe Pellizza (1868-1907). Previsti mostre, concerti, teatro

1.160€
11% di 10.000€
14 ago 2018
Data chiusura
Regione Piemonte
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Aiutateci a sostenere le iniziative di #pellizza150!

La mostra presso lo Studio-Museo vede il ripristino della porta di accesso originaria, che collegava direttamente l'abitazione del pittore all'atelier. L'accesso venne chiuso successivamente alla donazione da parte delle figlie Maria e Nerina, avvenuta nel 1966 a favore del Comune di Volpedo, ma la casa ha mantenuto negli anni l'affascinante aspetto ottocentesco. Così il visitatore potrà accedere al luogo in cui saranno esposti i capolavori entrando direttamente nella casa dell'artista e ripercorrendone i passi lungo la scala di accesso a attraverso la porta originaria. Saranno anche visibili, grazie alla disponibilità degli eredi, il salottino e la camera da letto del pittore. Accanto alla mostra e allo spettacolo teatrale, i visitatori troveranno musiche tradizionali, concerti di musica da camera all'interno della straordinaria pieve romanica di San Pietro, risalente al X secolo e con affreschi del XV, e poi convegni, rassegne, camminate, il mercato biologico del sabato mattina e tanto altro.

Dal 28 luglio 2018 a Volpedo

Gli oltre 50 volontari dell'Associazione Pellizza da Volpedo propongono uno spettacolo teatrale dedicato al pittore visto nei suoi rapporti con la comunità del piccolo borgo di nascita, Volpedo, 1200 abitanti circa, in provincia di Alessandria. L'anteprima è fissata per sabato 28 luglio 2018, giorno del 150°, e ne è prevista una replica a settembre. Dal 1° al 30 del mese di settembre, lo Studio-Museo del pittore in via Rosano ospita la mostra "Capolavori che ritornano": cinque opere appartenenti a diversi momenti delle stagioni creative dell'autore tornano nell'atelier in cui furono realizzate tra fine Ottocento e inizio Novecento, provenendo in prestito da alcuni dei principali musei italiani. Si va dai ritratti (Il mediatore Giani, 1892) ai paesaggi (Biancheria al sole e Prato fiorito, quest'ultima dalla galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma), dall'Autoritratto (1900, oggi alla Galleria degli Uffizi di Firenze) al quadro che segna il ritorno della tematica sociale dopo il Quarto Stato (Membra stanche o Famiglia di emigranti, 1906). Accanto ai due eventi principali, si snodano tutta una serie di iniziative che, soprattutto nel corso del mese di settembre, vivacizzano i giorni dei fine settimana. L'Associazione Pellizza può vantare una esperienza ormai consolidata, iniziata quando, nel 2001, il centenario del Quarto Stato venne celebrato con il ritorno dell'opera a Volpedo, e proseguita con l'organizzazione delle "biennali" che da allora si sono snodate negli anni dispari del calendario.

Chi c'è dietro al progetto

L'Associazione Pellizza da Volpedo organizza le iniziative di #pellizza150 con il Comune di Volpedo e con Alexala, con il patrocinio di Provincia di Alessandria e Regione Piemonte, e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona e di banca Fideuram. 

1529660743315593 1006 autoritratto da maspes milano

Un progetto a cura di

Associazione Pellizza da Volpedo

L'associazione Pellizza da Volpedo nasce nel 1995 per gestire i musei legati al patrimonio artistico e storico del celebre artista del Quarto Stato. Negli anni abbiamo organizzato iniziative importanti: dalle celebrazioni del centenario dell'opera (2001), al centenario della morte (2007). Il 2018 è caratterizzato dal ricorrere del 150° della nascita: dal 28 luglio spettacoli, mostre, concerti, convegni accompagnano le iniziative per sostenere le quali abbiamo bisogno anche del vostro aiuto