Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Editoria, Arte, Formazione

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Progetto A-HEAD

Sensibilizzare e far conoscere le problematiche legate alla malattia mentale attraverso l'arte

95€
raccolti
14 lug 2018
Data chiusura
Finanziato

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato
indipendentemente dal raggiungimento del traguardo.

Progetto A-HEAD

Sensibilizzare e far conoscere le problematiche legate alla malattia mentale attraverso l'arte

95€
raccolti
14 lug 2018
Data chiusura
Finanziato

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato
indipendentemente dal raggiungimento del traguardo.

L' Arte per il Sociale

A-HEAD nasce dalla collaborazione tra l'Associazione Angelo Azzurro ONLUS ed artisti e Djs ben noti nel panorama internazionale e ha come scopo la produzione di eventi musicali ed artistici in uno stile prettamente contemporaneo. Gli eventi saranno presentanti sia a Roma che in altre città d’Europa.

Data la natura benefica del progetto, con A-Head la cultura, nell’accezione più ampia del termine, diviene un motore generatore di sanità, nella misura in cui i ricavati sono devoluti a favore di progetti riabilitativi della Onlus Angelo Azzurro, legati alla creatività, intesa come caratteristica prettamente umana, fondamentale per lo sviluppo di una sana interiorità. Lo scopo globale del progetto è quello di aiutare i giovani che hanno attraversato periodo di difficoltà a reintegrarsi a pieno nella società, attraverso lo sviluppo di nuove capacità lavorative e creative.

Gli artisti che hanno aderito a questo progetto sono Barbara Salvucci e Luca Guatelli di Roma ed il fotografo Giovanni Calemma di Londra, i djs Flavia Lazzarini e Marco Moreggia, Luisa Berio, Marco Longo, e vari medici specialisti Francesco Cro psichiatra Primario dell’Unità Operativa di Viterbo e il Dott. Cesare Aromatario.

Il progetto A-Head è stato presentato per la prima volta presso il Radisson Blu Hotel di Roma nel giugno del 2017 e presso Borgo Ripa nel settembre del 2017.

Dal mese di novembre presso la nostra sede sono state allestite diverse mostre d’arte. La prima di Tiziano Bellomi dal titolo ‘Bites’ a cura di Piero Gagliardi ed ufficio stampa di Ludovica Palmieri.

La seconda di Luca Guatelli dal titolo ‘Dove fiorisce il Silenzio’ a cura di Piero Gagliardi ed ufficio stampa di Ludovica Palmieri.

La terza dell' Associazione Angelo Azzurro Onlus con la collaborazione degli artisti Giovanni Calemma, Barbara Salvucci, Luca Guatelli, Cristina Nunez Salmeron e ‘Uno Sguardo Nuovo’ dal titolo ‘New Road’ realizzata presso la galleria No.20 Gallery a Londra a cura di Ludovica Palmieri.

La quarta di Gianfranco Grosso dal titolo ‘Vero/Falso... Eros è la vita... Metafisico è il viaggio’ a cura di Piero Gagliardi ed ufficio stampa di Barbara Speca.

Per i cataloghi delle mostre e per i laboratori dei pazienti

Sintesi del progetto

Il progetto ha lo scopo di utilizzare la fotografia e la scultura come strumenti terapeutici per un gruppo di pazienti affetti da patologie psichiatriche. La fotografia o la scultura, infatti, possono essere un mezzo per suscitare emozioni e imparare ad elaborarle in maniera più semplice restituendo loro una diversa consapevolezza di sé. Una diversa immagine di fronte a se stessi e agli altri. Il progetto sostiene le famiglie attraverso questi laboratori nel costruire una rete di supporto al paziente diminuendo le situazioni di stress e evitando ricadute sul piano clinico. Ciò offre notevoli opportunità sia alla famiglia che al paziente, migliorando la qualità di vita di entrambi e permettendo al paziente stesso di reinserirsi con più facilità nel tessuto sociale. Tutto ciò permette ai pazienti di evitare ricoveri mentre per i Centri di Salute Mentale del Servizio Sanitario Nazionale, rappresenta un notevole risparmio di risorse economiche, che possono così essere utilizzate in altri ambiti sempre a favore dei disabili psichici. Per il paziente avere un’occupazione vera e propria significa imparare a strutturare il tempo, con orari da rispettare, e costituisce un’opportunità e uno strumento di integrazione e di scambio sociale.  

Scopo della campagna

Il campagna prevede la realizzazione di corsi e laboratori di scultura e di fotografia per dei pazienti psichiatrici, che si svolgeranno con la presenza di un fotografo o una scultrice e di una psicologa che agevolerà le interazioni del gruppo. I risultati dei laboratori saranno oggetto di una mostra, concepita e allestita grazie alle vostre donazioni.  I risultati delle attività del progetto e dell’impatto sui beneficiari verrà periodicamente sottoposto alla supervisione e valutazione clinica di un team composto da due psichiatri e dallo psicologo che ha seguito i pazienti durante i laboratori.

Inoltre vorremmo realizzare e stampare dei cataloghi delle mostre che vengono realizzate nella nostra sede dai vari artisti.

Obiettivo generale

Promuovere e sostenere l’integrazione sociale di pazienti psichiatrici, verso il superamento dello stigma e del pregiudizio rispetto alle malattie mentali.

A questi laboratori vengono associate le mostre di artisti noti nel panorama nazionale e internazionale che ci aiutano nella lotta contro lo stigma della malattia mentale.

Associazione Angelo Azzurro Onlus

L’ Associazione Socio Sanitaria Angelo Azzurro Onlus si è costituita nel 2009 con lo scopo di sviluppare principalmente i progetti individualizzati di assistenza domiciliare, riabilitativa, visite specialistiche psichiatrice per adulti e neuropsichiatriche per bambini, mediante un’equipe multidisciplinare composta da medici specialisti, psichiatri, psicologi, neuropsichiatri infantili, nutrizionisti, operatori della riabilitazione, educatori professionali, infermieri, logoterapeuti e neuro-psicomotricisti.

Inoltre presso il nostro centro è attivo un servizio per il DSA, servizio riabilitativo rivolto ai bambini affetti da disturbi specifici di linguaggio e apprendimento, coordinazione motoria.

Negli anni è stata sostenuta da varie fondazioni: Vodafone Italia, Nando Peretti e Pirelli; abbiamo ricevuto il sostegno economico sia da Privati con erogazioni liberali sia dal 5x1000.

1526574536817150 foto ahead

Un progetto a cura di

Associazione Angelo Azzurro Onlus

Sono la Dott.ssa Stefania Calapai, presidente della Onlus, psichiatra, nel 2009 con la mia famiglia, la Dott.ssa Antonella Lo Giudice e la sua famiglia, ho creato  l'Ass. Angelo Azzurro Onlus  per sostenere le famiglie e i pazienti psichiatrici creando dei progetti di assistenza domiciliare individualizzati associando laboratori di fotografia, scultura e arte dai quali è nato nel 2017 il progetto A-Head per la lotta allo stigma della malattia mentale.