Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Cinema

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Aida - Short Film

Un tratto di Storia italiana, una donna come tante che decide di combattere il discrimine sessuale con l’istruzione e la presa di coscienza.

6.235€
103% di 6.000€
25 lug 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Aida - Short Film

Un tratto di Storia italiana, una donna come tante che decide di combattere il discrimine sessuale con l’istruzione e la presa di coscienza.

6.235€
103% di 6.000€
25 lug 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Con Aida la storia diventa “familiare”

Aida è un cortometraggio che nasce con l’intenzione di far conoscere al grande pubblico, attraverso un racconto intimo, popolare ed emozionante, un tratto di storia italiana che ha portato il nostro Paese al riconoscimento di un uguale diritto di voto alle donne.

Il film è prodotto dalla Cooperativa Torinese Cinefonie, e si inserisce in una più ampia proposta di incontro tra ricerca storica e intrattenimento, ed è realizzato grazie alla Fondazione Piemontese Istituto Gramsci, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell'ambito del "Bando Polo del '900".

“Aida” è una donna come tante che decide di combattere il discrimine sessuale con due armi silenziose ma più efficaci di colpi di cannone: l’istruzione e la presa di coscienza.

Immagine di backstage - Nella foto Linda Collini e Arianna Corallo

Immagine tratta dal film - Nella foto Jgor Barbazza

La scelta di incentrare il cortometraggio sulla figura umile e rivoluzionaria di un’anziana signora di ottant’anni è legata al desiderio di rendere Aida anzitutto “familiare”: lei è la nonna che abbiamo o abbiamo avuto, ma simboleggia anche la “memoria storica” del nostro Paese e la depositaria di tutti quei valori e diritti su cui ancora oggi basiamo le nostre azioni e scelte quotidiane.

La mamma, Aida anziana, Aida bambina - Nella foto Linda Collini, Fiorenza Brogi, Arianna Corallo

Tratto dal film

Immagine tratta dal film

COME UTILIZZEREMO I FONDI

Il Tour

L'obiettivo della campagna è raccogliere le risorse necessarie per portare il film in giro per l’Italia.

Partecipando alla campagna di crowdfunding ci aiuterai ad organizzare un vero e proprio roadshow - nella tua città o nel tuo circolo culturale - aggiungendo la tua voce al coro che già ora sta contribuendo a raccontare questa bellissima storia.

Torino

Treviso

Scuole Primarie e Secondarie

Puntiamo a far entrare "Aida" nelle Scuole di primo e secondo grado, per sensibilizzare gli studenti a uno dei valori fondanti della nostra Costituzione: la parità dei diritti delle persone.

Consapevoli e convinti che la consapevolezza civica passi inevitabilmente attraverso l’educazione, vogliamo dotare le scuole di Abbeccedari della Repubblica, un volume realizzato dall’artista Nicola Ferrarese in cui, a ogni lettera dell’alfabeto è associato un valore della Nostra Costituzione, sintetizzato in una bellissima e poetica illustrazione.

Crediamo che il nostro non sia solo un film, ma soprattutto un’occasione di condivisione e trasmissione di valori. L’abbiamo già potuto vedere nelle molte proiezioni fatte: ogni circostanza è stata un’occasione di confronto, incontro e arricchimento reciproco tra noi e il pubblico. E ogni evento ha regalato qualcosa.

Scuola Media Dante Alighieri - proiezione in classe facente parte del progetto “Da Garibaldi ad Anonymous”,  ARCI Genova

Associazione Il Ce.Sto - proiezione facente parte del progetto “Da Garibaldi ad Anonymous”, ARCI Genova 


Abbecedario della Repubblica

LA STORIA

Aida è un’umile vecchietta che vive sola, nella sua casa abbarbicata sui monti. La vita per lei passa più o meno tutta uguale, tra le piccole faccende di tutti i giorni e la compagnia dei suoi molti libri. Ma oggi non è una giornata qualunque: oggi Aida uscirà di casa, tra le molte fatiche dell’età, e andrà a votare per la prima volta.

Per la prima volta, perché oggi è il 2 giugno del 1946.

E mentre tutto intorno va in scena l’affresco di un’Italia ancora ferita dalla Guerra e dal Fascismo, Aida ricorda una promessa fatta molti anni prima, in segreto, a sua madre. La promessa di non rinunciare mai al proprio valore e alla propria dignità come persone. Di non mollare, nemmeno nei momenti più bui…   

A CHI E’ DEDICATO IL FILM

Nelle vite di tutti c’è “un’Aida”. Forse una nonna, una mamma, una sorella… magari anche un papà! Una persona silenziosa e discreta, che ci cammina intorno in punta di piedi, quasi a non volersi far notare. Eppure, nella loro apparente invisibilità, queste persone coltivano i valori al cuore della nostra comunità: l’uguaglianza; la solidarietà; l’amore. E li fanno vivere, ogni giorno, senza bisogno di azioni eclatanti, ma solo attraverso piccoli gesti:  Una carezza, una parola giusta, un sorriso…

Questo film è dedicato a loro. Che forse non saranno mai citati nei libri di Storia, ma passeggiano tra le pagine della storia privata di tutti noi.

Immagine tratta dal film - Nella foto Fiorenza Brogi

Chi c’è dietro il progetto

Noi siamo Cinefonie, società cooperativa con base a Torino, siamo un gruppo formato da registi, autori, produttori e creativi.

Mattia Temponi, Sceneggiatore e Regista del Film

Mattia Puleo Produttore del Film

In questi mesi di lavoro la “famiglia” si è ampliata, coinvolgendo attivamente tante persone e realtà: 

Officine Veneto e Ouvert in veste di co-produttori, il film è realizzato grazie alla Fondazione Piemontese Istituto A. Gramsci, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del “Bando Polo del ‘900”, destinato ad azioni che promuovono il dialogo tra ‘900 e contemporaneità usando la partecipazione culturale come leva di innovazione civica #CSP_Innovazionecivica - cic.compagniadisanpaolo.it

L’Istituto Gramsci partner del Polo del ‘900 non solo ha supportato ad aiutato nella ricerca storiografica, ma ha anche promosso il progetto.

Il film ha il sostegno: della Film Commission Torino Piemonte, che ha supportato il film grazie allo Short Film Fund 2017, e della Film Commission Vallee d’Aoste.

Dove ci puoi trovare

Il calendario con le date le trovi qui.


Se hai difficoltà con la donazione mandaci un'email, aidafilm@cinefonie.it, ti aiuteremo noi!

1522226238580245 logo cinefonie piccolo

Un progetto a cura di

Cinefonie S.c.a.r.l.

Cinefonie nasce nel 2010 come hub cinematografico, l'idea era creare un luogo di produzione condiviso che mettesse al centro della propria attività la qualità finale del prodotto.

E' una società aperta capace di attrarre nuovi talenti, passando per il cross-media e le sperimentazioni video-ludiche, è una realtà in crescita attorno alla quale ruota un nutrito gruppo di professionisti con cui si stanno raggiungendo importati traguardi.