Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Romanzo italiano: tutta la prima stagione della serie

Ogni romanzo un fatto di cronaca, ma con dentro una distopia.

3.251€
108% di 3.000€
21 apr 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente. Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Romanzo italiano: tutta la prima stagione della serie

Ogni romanzo un fatto di cronaca, ma con dentro una distopia.

3.251€
108% di 3.000€
21 apr 2018
Data chiusura
Finanziato

Di cosa si tratta

La casa editrice Transeuropa che nel 1994 rilanciò il genere del romanzo di formazione con Jack Frusciante è uscito dal gruppo di Enrico Brizzi, cambia tutto e si inventa un nuovo genere letterario, che prende spunto da fatti di cronaca ma li racconta con il gusto per il paradosso di una serie tv d'autore. 

Il primo titolo di questa serie antologica, La notte dei ragni d’oleandro di Mario Bramè (in libreria dal 15 marzo) è già stato presentato su Eppela e ha raggiunto il traguardo nella metà del tempo disponibile.

Il secondo titolo della serie, Sotto il suo occhio di Giulia Seri, uscirà a maggio: si ispira a quanto successo a molte vittime del revenge porn come Tiziana Cantone e Michela Deriu, ma con un io narrante che si dichiara estraneo ai fatti. Ne scaturisce un'indagine sul filo del crollo nervoso, che porterà la protagonista alla resa dei conti col proprio alter ego e col disprezzo che la circonda: il conflitto con la persecuzione mediatica suggellerà, nell'ultima scena, una verità più perturbante del dramma registrato in cronaca


Il terzo titolo della serie si intitola Cancellare la città di Marco Aragno: si ispira a quanto è accaduto e sta accadendo nella Terra dei Fuochi, ma dentro una Napoli che somiglia a un triangolo delle Bermuda, tra Ubik e Dark City.  Mentre la realtà muta e scompare con la rapidità di un'ombra, lo spettro di un bambino rom rimasto ucciso in un incedio a causa della rapppresaglia dei residenti sconvolti dall'assassinio di una ragazza, tormenta il giornalista che ha costruito la bufala con la forza di un'apparizione reale: è l’inizio di un intreccio tra politica, opinione pubblica e camorra che lo porterà sull'orlo della follia, pur di difendere la sua menzogna.


Il quarto titolo della serie si intitola Nessun limite oltre il cielo di Luca Cherubino: si ispira a quel fenomeno di suicidi pilotati "per sfida o per gioco" che prende il nome di Blue Whale Challenge o “Balena blu”. Ne resta vittima la figlia di un magistrato, un padre che inizierà la sua indagine sotto copertura negli abissi della rete: ruba l'identità di un morto e comincia a galleggiare in un mondo sconosciuto, equivoco e perverso. Lo tallona un ispettore oppresso da nodi mai risolti del passato: un polar ad alta tensione, che sfonda i limiti del genere e ci racconta il dilemma dell'identità al tempo dell'autenticazione e della morte dell'io


Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti verrano interamente utilizzati per coprire le spese di avvio e di promozione del progetto, specie quelle relative alla pubblicazione degli ultimi tre titoli del 2018.

Chi c'è dietro al progetto

La casa editrice Transeuropa, che ha sede a Massa in Toscana, ha raccolto l'eredità del progetto di ricerca sugli esordienti italiani che fu dello scrittore Pier Vittorio Tondelli: oggi è portata avanti da Giulio Milani, l'autore e talent scout che ha già scoperto e lanciato scrittori come Fabio Genovesi, Giuseppe Catozzella, Andrea Tarabbia e Demetrio Paolin.

1520499020082077 logo graphic

Un progetto a cura di

Transeuropa Edizioni

Transeuropa Edizioni è una casa editrice di ricerca che ha deciso di rivoluzionare il modo di cercare talenti e di scrivere romanzi contemporanei: nel 2017 lo scrittore e talent scout Giulio Milani si è messo su un camper con la sua famiglia (vedi la pagina Fb del Transeuropa Discovery Tour) ed è andato a caccia di temi e autori in tutta Italia. Da qui è nata l'idea di realizzare un'intera collana di narratori concepita come farebbe un regista-produttore: affidando i singoli episodi della sua serie tv a una squadra di altri registi, magari esordienti, ma capaci di parlare un'unica lingua: quella della realtà umana.