Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Design, Arte, Viaggi

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Uovo alla Pop Street Art Festival

Un progetto volto alla riqualificazione del quartiere Garibaldi a Livorno. Artisti internazionali interverranno con opere di street art

15.365€
102% di 15.000€
20 giu 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Uovo alla Pop Street Art Festival

Un progetto volto alla riqualificazione del quartiere Garibaldi a Livorno. Artisti internazionali interverranno con opere di street art

15.365€
102% di 15.000€
20 giu 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

E' un Grow-funding. Crederci per crescere

Ciao siamo 4 ragazze, 4 uova, Valeria, un’ architetto e dj, Libera, una pittrice, Giulia, una grafica designer, Viola, una poetessa. Da anni ci occupiamo di arte urbana, ma da poco abbiamo fondato la galleria Uovo alla Pop e stiamo riaprendo con un nuovo spazio e nuove idee. Il nostro e quindi il vostro sogno è raccogliere 15 mila euro per un festival di street art. Abbiamo chiuso il vecchio spazio con la promessa di continuare a lavorare sul quartiere Garibaldi fino a renderlo il quartiere dell’arte, abbiamo iniziato con le serrande di Parete Aperta e ci allarghiamo arrivando ai muri.

Lo chiamiamo grow funding, spendere per crescere insieme e piano piano trasformare il volto di una città, in questo caso rifare il "trucco" a Livorno, la città di Mascagni, Modigliani, Piero Ciampi e della Gallina Livornese dalle uova bianche.

La nuova galleria apre tra Garibaldi e Pontino San Marco, qui gli artisti internazionali realizzeranno i muri, e per uno di questi sarà aperta una call for artists. Muri e serrande per trasformare Livorno in una città che apre le porte, le pareti, gli occhi dell’arte di strada. 

Uovo alla Pop vuole essere un contenitore  per l'arte contemporanea, un luogo dove confluire lo scenario artistico di Oggi e un mezzo per andare oltre i confini architettonici di una galleria d'arte. Il festival  prenderà vita a settembre ma abbiamo bisogno di voi ora, voi farete la differenza basta una donazione per credere in noi e scoprirete che i nostri premi sono unici e creativi. Grow funding/Spendere per crescere insieme. 

Livorno meta di mare e arte contemporanea. Sostienici, dipende tutto da te!


Come verranno utilizzati i fondi

Il festival  prenderà vita a settembre ma abbiamo bisogno di voi ora, per raccogliere i fondi che ci serviranno per organizzare il grande evento: 

_pagare gli artisti

_realizzare una residenza d'artista

_studiare insieme agli artisti opere site specific

 _organizzare ponteggi, gru e vernici

_stampare banner e flyer

_realizzare visite guidate 

_mappare le opere di street art

_raccontare con dei video il work in progress e le storie di quartiere

_coinvolgere scuole in un programma formativo

_studiare il grande evento di inaugurazione

_la comunicazione! settore nel quale investiremo molto perché vogliamo che tutti possano sapere e possano partecipare al nostro festival, sia artisti che visitatori. 

Qui il video del Festival Art-on che abbiamo realizzato nel 2015, un assaggio di ciò che siamo riusciti a realizzare investendo in tutte le voci precedenti.

4 giovani donne dietro al progetto

Uovo alla Pop si occupa d’arte contemporanea, arte pop e arte urbana, un’arte a fruizione pubblica che tiene conto dello spazio in cui è inserita e riesce a riallacciare il rapporto fra cultura locale e visione artistica. La galleria è attiva a Livorno dal 2017, nel quartiere Garibaldi, uno dei più difficili della città.  L’ associazione è formata da quattro donne che da tempo si occupano anche di eventi e festival in luoghi abbandonati o inusuali . Giulia Berniniin arte Oblo Creature è una grafica illustratrice e designer freelance che si è formata a Siviglia da Pedro Cabañas. Nel 2008 inventa il brand Oblo Creature una serie pressoché illimitata di animali e volti umani con il filtro di uno stile deformante e visionario. Nel 2017 anima a Livorno un muro di 25mt dell’Acquario.  Libera Capezzone in arte Libertà,  inizia a dipingere nel 2009 dopo un primo percorso attraverso video e fotografia. Viola Barbara da sempre completa con un contributo poetico le opere visive. Nell' Aprile 2014 si mette alla prova dipingendo la sua opera più grande: una sardina di 27 metri sul tetto del mercato del pesce. Pittrice e artista eclettica che lavora in piccola scala utilizzando insieme materiali inusuali come il ferro ossidato, muffa, gessi, acrilici e acidi, fino a muri e tetti in scala urbana. Viola Barbara, è Dello Squidy: la sua è un’estrazione filo dadaista. Da 20 anni porta avanti con tenacia altalenante progetti di micro invasioni di parole, foto, piccoli video e spettacoli teatrali stravaganti e divertenti, almeno per lei. Laureata in lingue e letterature straniere ha letto tanti libri, mai abbastanza per una vita intera. Accompagnatrice turistica e guida ufficiale di Livorno e Pisa. Pubblica ‘Il tuo profilo migliore’ 26 poesie d’amore illustrate da Libertà. Valeria Aretusi Architetto, si è formata a Roma dove ha studiato e ha iniziato parallelamente la strada da dj, con la passione per le impalcature musicali. Vanta la formazione lavorativa presso  lo studio Claudio Nardi Architects di Firenze per cui ha collaborato diversi anni. Ora porta avanti il suo lavoro con progetti privati legati alle case ecosostenibili in legno e ristrutturazioni. Con il team collabora come curatrice di installazioni e scenografie, fino ad iniziative di arte pubblica.

Se ne parla su...

Il Fatto Quotidiano - https://www.ilfattoquotidiano....

1521445701470312 20258093 667997480066004 4150817339362944786 n

Un progetto a cura di

Uovo alla Pop

L’ associazione si occupa d’arte urbana a fruizione pubblica che tiene conto dello spazio in cui è inserita e che, attraverso eventi, workshop e percorsi tematici, riesce a riallacciare il rapporto fra cultura locale,socialità e visione artistica. Nasce e lavora a Livorno, nel quartiere Garibaldi, intriso di storia cittadina. Attraverso le attività svolte nel nostro spazio sono passati artisti del calibro di Clet Abraham e critici d’arte come Francesco Bonami.