Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Civico

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Bibi ha bisogno di cure

Come lei è determinata a combattere il suo male, anche noi siamo determinati ad offrirle il nostro aiuto.

470€
100% di 470€
18 mar 2018
Data chiusura
Finanziato

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato
indipendentemente dal raggiungimento del traguardo.

Bibi ha bisogno di cure

Come lei è determinata a combattere il suo male, anche noi siamo determinati ad offrirle il nostro aiuto.

470€
100% di 470€
18 mar 2018
Data chiusura
Finanziato

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato
indipendentemente dal raggiungimento del traguardo.

Di cosa si tratta

In Pakistan chi vive in povertà è sostanzialmente escluso dal servizio sanitario nazionale poiché non dispone delle risorse necessarie per potervi accedere. Purtroppo accade che molto spesso a causa dei mancati finanziamenti da parte del governo gli ospedali non dispongono delle risorse necessarie per trattare determinati casi clinici che paradossalmente vengono trasmessi alle strutture private. Il paziente è tenuto al pagamento di queste spese sanitarie. Per il povero ciò diventa piuttosto difficoltoso mancando egli stesso di ogni sostegno economico. Per tale ragione costoro cadono in debiti che difficilmente riusciranno ad onorare, ricorrendo a soluzioni illegali per trovare una via di uscita e riportare il malato in casa. In un contesto come questo si comprende bene come essere in salute con le dovute cure mediche in caso di malattia sia un lusso che solo i ricchi possono permettersi. Ammalarsi oggi in Pakistan è qualcosa che i meno abbienti non possono permettersi. Gulnaz Bibi e suo marito vivono una situazione simile. Insieme al marito lei sta facendo ogni sforzo umanamente possibile per mantenere la famiglia e quindi i suoi figli provvedendo alla loro educazione anche scolastica. La diagnosi di cancro al seno è stato un duro colpo per Gulnaz e la sua famiglia. Nonostante le sue precarie condizioni di salute ella continua a lavorare per mantenere la famiglia. La figlia Amber che aveva completato la scuola secondaria e aspirava a diventare infermiera ha dovuto rinunciare al suo sogno per sostenere la famiglia. E nel momento in cui Gulnaz ebbe difficoltà a mantenere gli studi al figlio Haroon (un brillante studente al decimo anno) si è rivolta al Jeremiah Education Centre (JEC) con le lacrime agli occhi per chiedere un sostegno economico. Il JEC ha compiuto quanto era possibile per andarle incontro alle loro esigenze.

Quando il JEC ci ha raccontato la storia di Gulnaz Bibi siamo rimasti colpiti dalla forza di volontà di questa donna nella sua battaglia contro il cancro. Gulnaz è dunque l'esempio della speranza e dunque una forza da non sottovalutare. Poiché questa donna chiede aiuto per potersi curare dal cancro mediante la chemioterapia, siamo convinti che ella meriti il nostro aiuto. Come lei è determinata a combattere il suo male, anche noi siamo determinati ad offrirle il nostro aiuto. Ogni donazione ricevuta a tal riguardo contribuirà a sostenere le spese mediche che Gulnaz Bibi dovrà affrontare.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi verranno utilizzati nel seguente modo:

- 200€ per 10 sedute di chemioterapia per Bibi. Un totale di 2000€ 

- 200€ per le spese di trasferimento denaro

Questa campagna di raccolta fondi non è sotto la regola "o tutto o niente", quindi ogni donazione sarà importante per aiutare Bibi. Tutti i soldi raccolti daranno la possibilità a Bibi, fin da subito, di poter accedere alle terapie suddivise in pacchetti da 200 €. Ringraziamo Eppela per averci dato questa possibilità, mettendoci in condizione di aiutare chi è in grande difficoltà.

Ora il tuo sostegno è fondamentale! Grazie per il tuo aiuto!

Chi c'è dietro al progetto

La Steadfast Onlus, organizzazione di cooperazione internazionale, è di visione laica e multiculturale, nasce con l’intento di divenire un punto di riferimento in diversi ambiti, proprio grazie alla molteplice differenziazione dei propri membri. Ognuno con il suo bagaglio culturale e professionale, apporta la propria conoscenza e il proprio essere con il fine di concretizzare la mission. In un mondo sempre più globalizzato risulta sempre più importante, ma anche più difficile orientarsi ed è facile perdersi nel mare delle sollecitazioni che vengono proposte. L'Organizzazione vuole offrire un servizio serio, rigoroso, trasparente e estremamente concreto, proprio per fronteggiare l’ormai dilagante sperpero delle risorse e la mistificazione di ideali e scopi.

La Steadfast Onlus con il “quartier generale” in Latina ha attive le seguenti sedi operative: Enugu (Nigeria), Roma, Aprilia, Caserta, Lomé (Togo), Pisa, Lahore (Pakistan) ed è in procinto di aprire una nuova sede a Parigi.

In ambito internazionale la Steadfast Onlus si propone di promuovere la cultura e lo sviluppo; promuovere specifiche missioni mediche per rispondere all’impellente richiesta di aiuto in ambito socio-sanitario, da parte dei Paesi meno sviluppati; sviluppare iniziative che favoriscano l’imprenditoria giovanile; operare a 360° in territori disagiati, per migliorarne la vivibilità; opera in ambito culturale facendo un'azione di netto contrasto verso le nuove forme di schiavitù; opera per la tutela dei diritti umani.

Cuore del pensiero di Steadfast è la cooperazione. Il cooperare non vuol dire essere meri donatori di azioni fini a se stesse. Cooperare vuol dire condividere, dare conoscenza per far si che in futuro chi ha ricevuto può edificare e donare a sua volta. Per fare un esempio pratico: “Steadfast non porta il pesce ma dona una canna e insegna a pescare”.

In ambito internazionale Steadfast in due anni di attività ha già realizzato opere in terra nigeriana. Ed ha avviato la progettualità anche in Togo. Tutte le azioni in Nigeria sono inserite nel progetto NigeriAid. Quelle in Togo nel progetto TogoAid. Per approfondire visita il nostro sito www.steadfastonlus.org

1515929274644095 logo steadfast

Un progetto a cura di

Steadfast Onlus

Nasce per la promozione e la difesa della Cultura e lo Sviluppo dei Paesi che versano in costante disagio economico al fine di garantire uno sviluppo sostenibile della cultura e dell’economia locale. Cuore del pensiero di Steadfast è la cooperazione. Il cooperare non vuol dire essere meri donatori di azioni fini a se stesse. Cooperare vuol dire condividere, dare conoscenza per far si che in futuro chi ha ricevuto può edificare e donare a sua volta.