Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

ESANATOGLIA - LA RINASCITA CULTURALE INCLUSIVA

Una piccola perla di origine medioevale incastonata tra le montagne che dividono Marche e Umbria. Costruiamo insieme la rinascita culturale inclusiva!

40.000€
100% di 40.000€
20 mar 2018
Data chiusura
Anci Crowd
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

ESANATOGLIA - LA RINASCITA CULTURALE INCLUSIVA

Una piccola perla di origine medioevale incastonata tra le montagne che dividono Marche e Umbria. Costruiamo insieme la rinascita culturale inclusiva!

40.000€
100% di 40.000€
20 mar 2018
Data chiusura
Anci Crowd
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

La disabilità non è mai una buona ragione per escludere

Esanatoglia è un castrum di origine medioevale, che ha vissuto negli ultimi tempi la tragedia del terremoto del Centro Italia

Il 30% degli edifici è oggi inagibile: scuole, quasi tutte le chiese, parte del cimitero. Tanti esanatogliesi sono stati costretti a lasciare le proprie abitazioni, frutto di anni di lavoro e sacrifici, molte aziende hanno dovuto delocalizzare le proprie attività, i bambini non hanno più spazi per giocare, le associazioni sono private delle loro sedi.

La speranza ci è stata donata dalla solidarietà di genti lontane e dalla nostra ostinata e caparbia voglia di rinascere! 

Una bimba di 7 anni ha scritto la storiella "Cuor Gattino" che racconta la vicenda di di un piccolo eroe che sente improvvisamente un forte rumore, poi tutto comincia a tremare ed oscillare attorno a sé. L'eroe corre quindi a nascondersi sotto un tavolo abbracciato ai suoi genitori.
Un solo pensiero all'indomani, ossessivo: dove andremo a scuola? Dove potremo giocare se le aule sono chiuse, la palestra rotta? Dove saranno i miei amici, e quella bambina con la carrozzina, come farà? Un tuffo al cuore, la saggezza dell'innocenza che illumina intensamente i pensieri di noi, deputati a trovare soluzioni. Ancora quell'ossessiva domanda, come faranno i nostri bimbi? e gli altri?
Una sola risposta possibile: tutti dovranno godere dei nostri spazi, tutti dovranno poter giocare liberamente, tutti dovranno ammirare i nostri paesaggi, tutti dovranno poter sognare guardando le stelle e le costellazioni. TUTTI, NESSUNO ESCLUSO.

Nasce da qui le nostre idee, il nostro progetto:

  • vogliamo realizzare un parco giochi attrezzato, anche e soprattutto per i bambini diversamente abili, per poterli far giocare liberamente,
  • realizzeremo supporti multimediali per far ammirare i paesaggi delle nostre montagne, impervie ed affascinanti al tempo stesso. Ogni angolo di Esanatoglia sarà reso fruibile, nonostante le salite o le scale, utilizzando la tecnologia,
  • compreremo un telescopio nuovo per il nostro Osservatorio, che permetta a tutti di poter godere dell'incanto delle notti stellate, così' che ogni bambino possa sognare ed ogni ragazzo o adulto possa innamorarsi. 

Allora, vogliamo che Cuor Gattino trovi risposte alle sue ossessioni.
Vogliamo che chi non può, possa avere,
che chi non sa, possa sapere,
che chi non conosce, possa ammirare,
che chi non è amato, possa amare. 
Siamo sicuri, neanche voi volete questo!

Arredo parco giochi, supporti multimediali e telescopio

Basta fare un piccolo passo nella nostra direzione, condividere i nostri sogni ed aiutare Cuor Gattino. 

Grazie di cuore, vi aspettiamo a Esanatoglia per inaugurare il progetto che insieme realizzeremo.

Il percorso che si propone il progetto si snoda nelle diverse fasi della crescita, partendo dall'infanzia, fino all'età adulta.
Il progetto si propone inoltre, attraverso la creazione di una apposita applicazione multimediale, di mettere a disposizione una serie di notizie, di eventi, di particolarità ambientali, di bellezze naturalistiche, di particolarità architettoniche e culturali in modo da permetterne la fruibilità inclusiva.
Completando il percorso, anche per l’età adulta, il progetto si propone di rendere fruibile anche l’osservatorio astronomico, uno dei pochi presenti nel territorio dell’alto maceratese, dotandolo di moderne attrezzature, tecnologicamente avanzate, in grado di poter essere utilizzate e godute, anche dei soggetti diversamente abili. 

In sintesi, l’intero percorso culturale e promozionale dovrà essere alla portata di tutti i soggetti, in modo che il patrimonio disponibile del nostro Comune, sia veramente inclusivo e disponibile ad ogni tipo di visitatore. Ci prefiggiamo di creare le condizioni essenziali, per accrescere la possibilità di incontro.

Nello specifico, la richiesta di finanziamento è rivolta a tre progetti, tutti legati dalla stessa vocazionalità inclusiva:

  • Realizzazione di un applicativo informatico, App, che raccolga su una piattaforma informatica tutte le notizie, le immagini, i filmati, gli eventi, le proiezioni, ecc...;
  • Realizzazione di un parco giochi con attrezzature a norma per l’utilizzo da parte dei soggetti diversamente abili;
  • Sistemazione della struttura di supporto tecnico (cupola girevole) e nuova dotazione tecnologica per l’Osservatorio Astronomico che si trova in località Monte Porro, all’interno dell’impianto Crossodromo;

Il progetto, nella sua globalità, ha un'ambizione: mettere tutti nella stessa condizione di poter apprezzare ciò che il nostro territorio può offrire, convinti che, utilizzando una frase di Papa Francesco, "La mancanza di salute e la disabilità non sono mai una buona ragione per escludere o, peggio, per eliminare una persona; e la più grave privazione che le persone subiscono non è l’indebolimento dell’organismo e la disabilità che ne può conseguire, ma l’abbandono, l’esclusione, la privazione di amore”.

1513330985259777 esanatoglia

Un progetto a cura di

Comune di Esanatoglia

Comune italiano di 1.982 abitanti della provincia di Macerata, nelle Marche. Si trova nella vallata situata tra il Monte Gemmo e il Monte Corsegno, nell'entroterra marchigiano, circondato dai comuni di Matelica, di Fiuminata e di Fabriano, a circa 450 m s.l.m. La necessità di restituire un pieno senso di rinascita culturale del nostro Comune, colpito dal Sisma Centro Italia, coinvolgendo la sensibilità di donatori per realizzare un progetto che permetta la piena ed inclusiva fruibilità del nostro territorio.