Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Civico

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

UN MEZZO PER RIPARTIRE

E’ passato più di un anno dal terremoto, i Comuni colpiti stanno affrontando molte difficoltà , ora è tempo di ripartire.

40.000€
100% di 40.000€
20 mar 2018
Data chiusura
Anci Crowd
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

UN MEZZO PER RIPARTIRE

E’ passato più di un anno dal terremoto, i Comuni colpiti stanno affrontando molte difficoltà , ora è tempo di ripartire.

40.000€
100% di 40.000€
20 mar 2018
Data chiusura
Anci Crowd
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Lo stato di emergenza

L’occasione di avviare questo progetto nasce dalla proposta dell’ANCI che, con il ruolo di promotore, intende sostenere la ripresa delle attività economiche e sociali nei comuni colpiti dal terremoto. 

Il comune di Cingoli è tra i più estesi della provincia di Macerata e si trova nell’entroterra. Insieme a molti altri, il Comune è stato colpito dal terremoto del 2016 e, a causa dei danni subiti, è stato inserito nel cosiddetto “cratere”.
Dopo aver affrontato l’emergenza, stiamo avviando la ricostruzione degli edifici danneggiati sia pubblici che privati, ma, per aiutare la ripresa, sono necessari anche interventi di natura diversa. 

Il nostro territorio oltre ad essere una zona a rischio sismico è un’area montana e, nel gennaio del 2017, abbiamo potuto sperimentare come il sommarsi dei due eventi, la neve e il sisma, sia una dura prova da superare, soprattutto con i pochi mezzi a nostra disposizione. 

E’ per questo che chiediamo l’aiuto di tutti coloro che possono contribuire a realizzare il nostro piccolo progetto: l'acquisto di un mezzo spalaneve.

Con i fondi verrà acquistato un veicolo per lo sgombero neve

In occasione dell’emergenza neve abbiamo usato tutti i mezzi a nostra disposizione per intervenire tempestivamente ma abbiamo bisogno di mezzi più efficienti ed è per questo che riteniamo necessario acquistare un nuovo veicolo che ci permetta di percorrere lunghe distanze in poco tempo e raggiungere anche le case più lontane dal centro storico. 

Il mezzo che vorremmo acquistare è un veicolo a quattro ruote motrici dotato sia di lama spartineve che di spargisale posteriore. 

La somma necessaria all’acquisto è di circa 82.000 euro e il Comune da solo non ci può riuscire. L’ANCI è disposta a cofinanziare alcuni dei progetti presentati dai Comuni e anche la FONDAZIONE della Cassa di Risparmio ci ha promesso il suo sostegno economico, ma solo se la nostra iniziativa verrà accettata e sostenuta economicamente dalla rete. 

Vi chiediamo quindi di sostenere il nostro progetto con un contributo economico, con la somma che riterrete più opportuna.

Noi, quale segno tangibile del nostro grazie, vi invieremo delle piccole ricompense.

E’ passato più di un anno dal terremoto, la strada da percorrere è ancora lunga, oggi è tempo di ripartire.

Cingoli, un piccolo comune con un territorio molto vasto

Il Comune di Cingoli si estende per 148,2 kmq, in zona montana con quote che raggiungono metri 824 (Monte Acuto) mentre il centro abitato si trova a 631 metri s.l.m.; l’edificato, a parte il Capoluogo e alcune frazioni più popolose, è caratterizzato dalla presenza di case sparse e la viabilità è molto estesa, è infatti nella Provincia di Macerata il secondo Comune per estensione del territorio e ha una densità abitativa molto bassa pari a 70 ab/kmq.

La struttura della popolazione è caratterizzata da un progressivo invecchiamento e dal punto di vista economico da alcuni anni manifesta una situazione di crisi, soprattutto in alcuni settori come quello edilizio, da sempre settore trainante dell’economica locale.

In particolare, le zone più periferiche presentano un progressivo spopolamento anche a causa della totale mancanza di servizi dei piccoli aggregati edilizi presenti (dati ISTAT).

Queste caratteristiche rendono particolarmente difficoltoso raggiungere tutta la popolazione in caso di calamità e di eccezionali eventi metereologici.
All’inizio del 2017, il sommarsi dell’emergenza neve al susseguirsi delle scosse sismiche ha messo a dura prova la macchina organizzativa dei soccorsi e la popolazione sia dal punto di vista logistico che psicologico.

1513259940896417 cingoli

Un progetto a cura di

Comune di Cingoli

Cingoli è un piccolo comune di 10.200 abitanti nell'entroterra marchigiano, in zona montana soggetta a rischio sismico. Adagiata sulla sommità del Monte Circe a 631 m s.l.m., per la sua posizione panoramica sul territorio marchigiano è denominata il "Balcone delle Marche". Da oltre un anno la popolazione sta affrontando i problemi legati al terremoto, prima legati all'emergenza e ora alla ricostruzione. Il territorio ha bisogno di rinascere con opere in ambito sociale ed economico.