Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Musica

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Sanrito, piccolo festival di grandi canzoni

Orgogliosamente povero, piccolo e indipendente!

1.529€
101% di 1.500€
08 feb 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Sanrito, piccolo festival di grandi canzoni

Orgogliosamente povero, piccolo e indipendente!

1.529€
101% di 1.500€
08 feb 2018
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Di cosa si tratta


SANRITO, quarta edizione - venerdì 9 e sabato 10 febbraio 2018 - Isola Condorito, Margarita (CN)

Sanrito, competizione canora ad alto contenuto qualitativo, è un progetto aperto a chiunque creda nella rivoluzionaria potenza della bellezza. Sanrito è orgogliosamente povero, piccolo ed indipendente.

Una favolosa orchestra, guidata da un sapiente maestro ascolta, arrangia ed esegue i brani proposti dai concorrenti.
Un team di professionisti "del bello" medita, organizza e concretizza l'evento.
Un gruppo di piccoli sponsor ci supporta a livello tecnico.
Una giuria vota.
Un pubblico ci supporta e ne gode con noi.
Dal 2015 la verità in concomitanza con la finzione.

Nato sulla falsariga dello storico festival della canzone italiana di Sanremo, si propone ogni anno nelle stesse date. Dieci concorrenti (cantautori o band) un’orchestra di otto elementi, presentatore, vallette/i, “ospiti stranieri”, tappeto rosso, sigla, interviste... perfino battage pubblicitario pre-festival con rivelazioni dell’ultimo minuto...  tutto in piccolo... e con un certo stile.

A ottobre viene diffuso il bando e gli autori inviano una registrazione del brano alla direzione artistica, a dicembre vengono selezionati dieci cantautori o band. L’orchestra incontra gli autori e arrangia i brani che vengono poi presentati in febbraio nelle due serate di venerdì e sabato, in concomitanza con Sanremo. Una giuria composta da dj vota miglior canzone, miglior testo e miglior interpretazione. 

L’esperienza è impagabile per gli artisti, che hanno modo di far vivere un loro brano insieme ad un orchestra di alto livello.
Il vincitore si aggiudica il Carlos desnudo, ambita statuetta che passa di mano in mano a ogni edizione.
Sanrito è condivisione.

Il Festival si svolge presso l'Isola Condorito, live club di Margarita (CN). La dimensione dà luogo ad esperienza unica per gli spettatori del Festival, poiché l'arte è semplicemente più sincera e godibile quando la fusione fra esecutore e fruitore risulta fisica, palpabile, vicina.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti verranno utilizzati per effettuare le registrazioni video e audio delle serate e per produrre il materiale di comunicazione che permetterà a questo piccolo gioiello cuneese di essere conosciuto da un pubblico più vasto. La nostra ambizione è che si diffondano tanti piccoli Sanrito in giro per i locali live di tutta l'Italia, creando nuove opportunità per la Musica italiana.

Chi c'è dietro al progetto

Sanrito è ideato e diretto da Michele Dimiccoli.  All’evento collaborano musicisti, tecnici del suono, grafici, fotografi, tuttofare, film makers a titolo volontario. Presenta Pietro Fiocco, dirige la Piazza Boves Orchestra il Maestro Maurizio Guzzi. È la rivolta propositiva e gioiosa di una comunità di appassionati che ha accumulato una esperienza ventennale nel mondo della produzione musicale dal basso, la musica che cresce nei piccoli club live, quella  originale, che racconta lo spirito del suo tempo, lontana dai cliché e dai puri interessi commerciali.
Nasce e si svolge a L’Isola Condorito, a Margarita, tra Mondovì e Cuneo, un circolo live club dal 2006, una vera comunità creativa, terreno fertile dove si è formata una vera scena musicale, un luogo che porta in sé l’anima del progetto.
Nei giorni del festival  (e in quelli precedenti) il circolo fornisce vitto e alloggio a orchestrali, musicisti e altri ospiti esercitando e affinando l’Arte della Convivenza, l’agire insieme generando bellezza.

Lo Staff: Ideatore e Direttore Artistico: Michele Dimiccoli, direttore di Produzione: Francesca Fiocco, Ospitalità, logistica, comunicazione, promozione: Juan Carlos Cid Esposito e Manuela Almonte. Musicisti: Piazza Boves Orchestra diretta dal Maestro Maurizio Guzzi, il "Cardinale"  Lillo Dadone (batteria) Benjamin Newton (basso), Maurizio Guzzi (chitarra),  Ginfri detto Tony Robba (tastiere), Sergio Caputo (violino), Giaime Mannias (flauto, percussioni, cori), Tom Newton (armonica, cori), Marco Santullo Jimenez (chitarra, cori). Presentatore: Pietro Fiocco. Vallette: Liza Chic, Silvia Dutto, Marianna Lusso,  Manuela Badu Moretto, Stefania Croce. Scenografia e costumi: Sarita Signorile.  Fotografie: Sonia Ponzo e Miriam Tomaciello. Tecnici: Damiano Ghibaudo, Alessandro AlpMe Palymob,  Ettore Dordo, Francesco Torelli, Marco Barberis. Video: Oliver Migliore, Juan Carlos Cid Esposito, Manuel Cid.  Aiutanti: Amalia Esposito, Maya Mosley, Filippo Giaccardi, Silvia Dutto, Naima Valinotti, Girgio Lovato, Stibbu, Giulio Maero, Luigi Francesco Fry Farris, Lucrezia La Ciura,  Andrea Tonti. Incursioni artistiche: Cece Demaria, Stefano Cepu Ferrero, Sol Ruiz, Enrico Supertino, Valeria Persechino, Cosimo Cavallo. Sponsor tecnici: Fuoritempo, Hubsolut, IstantTwin, i Lucertolos, Qi, Birrovia, Il Ninfeo, Dalwhinnie, Nerolatte, Per una Birra, Ricomincio da te.


1515756915058266 logo

Un progetto a cura di

Isola Condorito

L'Isola Condorito è una casa di produzione della creatività che dal 2006 ha ospitato centinai di concerti, decine di mostre pittoriche e fotografiche, teatro e performance di Danza. E' una residenza artistica in cui poter creare e produrre, frutto della collaborazione di diverse figure operanti nell'ambito della cultura e dell'arte unite da una sensibilità e un'attenzione verso un modo nuovo e sempre più sentito di fare insieme per generare bellezza con l'azione. Convinti che l'unione sia una forza per rendere possibile ciò che altrimenti sarebbe inimmaginabile, da dieci anni l'Isola si conferma come una realtà giovane e solida, punto di riferimento in Italia per chi nel viaggio trova un moto e nell'incontro la poesia.