Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

El Sol Negro

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

El Sol Negro

Riscoprirsi Sole attraversando le proprie ombre.

985€
66% di 1.500€
-28 giorni
Contribuisci

El Sol Negro

Riscoprirsi Sole attraversando le proprie ombre.

985€
66% di 1.500€
-28 giorni
Contribuisci

Di cosa si tratta

Lo spettacolo prende il nome dal viaggio di Artaud e il suo incontro con gli indios Tarahumara e il loro mito del Sole Nero. Il mito diventa rito in cui ognuno, attraversando l’oscurità del sole, può solcare la porta dell’ignoto per scoprire ciò che disconosce di sé, dando inizio ad una ricerca di qualcosa che si è perso, che è comune a tutti: viene riscattato nella memoria evocativa, impulso vitale che ne impedisce la morte.

La messinscena ci parla di due mondi che si relazionano e dialogano: quello occidentale e la realtà magico/selvaggia del Messico, il mondo moderno in contrasto con le immagini del paesaggio distante e ancestrale, due identità culturali parallele che si fondono in continuazione smentendo la loro apparente lontananza. Sei donne e un uomo prendono le vesti degli archetipi dell’immaginario collettivo attraverso una danza che riflette il loro mito, la loro vita interiore, spinti dal desiderio di libertà e amore. Il surreale incontra il reale in un linguaggio espressivo di danza e di teatro, la cui poetica si sviluppa attorno all’idea d’identità nel viaggio tra realtà e sogno, tra la fragilità di essere e la forza di esistere, tra l’ironia, il dramma e la leggerezza, tra il sapere e il non sapere amare. Il rito del Sole Nero come passaggio che “rovescia” il proprio mondo interiore e che ci invita ad attraversare la notte per vedere di nuovo sorgere il sole.

 

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi verranno interamente utilizzati per la realizzazione dello spettacolo che si terrà a Firenze presso il Teatro dell'Affratellamento in via Giampaolo Orsini 73, nei giorni 19 e 20 gennaio 2018; nello specifico serviranno per finanziare i la realizzazione dei costumi, i tecnici delle luci e dei suoni, le scenografie nonchè per l'utilizzo del teatro stesso.

Chi c'è dietro al progetto

Il progetto danzAra è nato a seguito del lavoro ventennale di ricerca e di didattica di Araceli Bárcenas nella città di Firenze. DanzAra indaga sulle origini del movimento.

Araceli Bárcenas, danzatrice e coreografa messicana, eclettica, autodidatta, si definisce una costante ricercatrice del linguaggio di espressione del corpo. Nel 1996 si trasferisce a Firenze dove realizza un intenso lavoro sulla Danza Afro Primitiva, realizzando Corsi sulla tecnica della danza, Stage a tema con percussioni dal vivo e Laboratori di ricerca sul linguaggio primitivo e creativo in differenti città d’Italia e del Messico. Come principio di studio applica le radici del movimento e l’importanza dell’interrelazione con altre materie, tra cui l’educazione e la comunicazione. 

Attività didattica • Nel 2004 fonda e dirige la Scuola Danza e Teatro delle Origini. • Il programma e la metodologia della Scuola forma parte integrante del piano di studi dell’Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Scienze della Formazione. • Forma parte del corpo docente del Corso di Perfezionamento Post Laurea: L’emozione fra corpo e mente: educazione, comunicazione e metodologie. • Per l’importanza didattica nella terapia ha formato parte del corpo docente (1997-2007) della Scuola di Formazione per Operatori in Danza Terapia di Trieste e Firenze, presso il Centro Toscano di Arte e Danza Terapia, dove è stata titolare delle materie “Alle radici del movimento” e “Storia della Danza”, teoria e pratica. • In Messico, dal 2004, forma parte del corpo docente internazionale della scuola Teatro Laboratorio El Dragón y la Rueca, diretta da Susana Frank, dove partecipano inoltre importanti Maestri e compagnie, come Eugenio Barba, Julia Varley, Teatro Tascabile di Bergamo, ecc. 

La Compagnia DanzAra è composta da 7 interpreti oltre all'ideatrice e coreografa Araceli Barcenas:  Patrizia Azzolini, Giada Bonacchi, Caterina Cappelli,  Alessio Fauri, Ilaria La Torre, Erika Sassetti, Laura Secci.  

A Settembre del 2016 decide di portare in scena il primo spettacolo “El Sol Negro”.




1507898757888169  dsc5279 copia

Un progetto a cura di

DanzAra

Il progetto danzAra è nato a seguito del lavoro ventennale di ricerca e di didattica di Araceli Bárcenas nella città di Firenze. DanzAra indaga sulle origini del movimento.

La Compagnia DanzAra è composta da 7 interpreti oltre all'ideatrice e coreografa Araceli Barcenas:  Patrizia Azzolini, Giada Bonacchi, Caterina Cappelli,  Alessio Fauri, Ilaria La Torre, Erika Sassetti, Laura Secci.