Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

CostruiamoVite

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

CostruiamoVite

Un incontro di culture tra città e campagna.

3.583€
36% di 10.000€
-24 giorni
Fondazione Il Cuore si Scioglie
Contribuisci

CostruiamoVite

Un incontro di culture tra città e campagna.

Di cosa si tratta

Il progetto formativo è stato ideato in collaborazione con le aziende di riferimento del settore e prevede attività formativa rivolta ai giovani in entrata, organizzata su quattro giorni alla settimana e volta a realizzare l’autonomia dei ragazzi coinvolti in vista di un loro futuro ingresso nel mondo lavorativo . 

I ragazzi  complessivamente sono 12, divisi in due gruppi con partecipanti sia italiani che stranieri abili e diversamente abili,e saranno seguiti da  due operatori e da volontari dell’Ente Camposampiero .

Durante la fase formativa i ragazzi riceveranno un compenso per le ore lavorate tale da aiutarli nella realizzazione della loro autonomia personale.

Successivamente saranno guidati verso forme di auto imprenditorialità agricola o ricerca di impiego nel settore agricolo vivaistico, presente nel nostro territorio,  costituendo anche la base essenziale per la costituzione e formazione di cooperative sociali.     

Con il tuo aiuto contribuisci a  finanziare l’iniziativa e permetti ai ragazzi di poter continuare l’attività  che altrimenti cesserebbe per mancanza di fondi. Permetti loro di  sperimentare nuove opportunità di poter commercializzare i prodotti della terra, acquistando una bicicletta a pedalata assistita per effettuare le consegne delle verdure e  promuovere la solidarietà che il progetto esprime .

Come verranno utilizzati i fondi


Costi del progetto :

I fondi raccolti permetteranno la realizzazione di 3 mesi di attività e l’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita per poter vendere i prodotti e permettere di creare una rete tra città e campagna all’insegna della solidarietà .

Questa la ripartizione analitica delle spese :

Acquisto bicicletta elettrica                                                             €  2.500

Borse di lavoro per 12 ragazzi per 3  mesi di attività                  €  5.500

Compenso operatori                                                                        €   2.000

Totale costo                                                                                       €  10.000


Chi c'è dietro al progetto

L’Ente Camposampiero da circa 70 anni si occupa di educazione e formazione dei giovani, cercando di  dare loro una solida prospettiva per il futuro . Attualmente è attivo nel campo dell’Agricoltura Sociale collaborando con aziende sociale del territorio, il mondo scolastico e del volontariato per offrire possibilità  di inserimento lavorativo e di socializzazione a giovani italiani e stranieri in situazione di  difficoltà. Da sempre  svolge la propria attività a favore degli ultimi e dei meno fortunati   . 

L’Ente collabora con altre associazioni e realtà della società civile e del mondo economico locale per aiutare i giovani in situazioni di difficoltà a realizzarsi e a gettare le basi per il loro futuro. La condivisione dell’obiettivo comune porta i ragazzi anche con culture diverse ad integrarsi e  a collaborare  in forma solidaristica per il raggiungimento del bene comune e della propria realizzazione personale.

Partner Ente Camposampiero

Sezione Soci Unicoop Pistoia

Comune di Pistoia

Coldiretti Pistoia

Istituto Dé Francesci-Pacinotti Pistoia

Fattoria "il tordo" di Bartolomei Giuseppe

Azienda Agricola "il gattesco" di Giovanni Giacomelli e Maria Letizia Bini


1504181609065148 foto gruppo

Un progetto a cura di

Ente Camposampiero Pistoia

L'Ente Camposampiero da oltre 70 anni si occupa di formazione ed educazione dei giovani, specialmente quelli in situazione di disagio e difficoltà. Da oltre cinque anni svolge attività di agricoltura sociale, cofinanziandosi  e coinvolgendo giovani italiani in situazione di disagio  psichico e giovani extracomunitari. Il gruppo è seguito da operatori e giovani volontari che  realizzano forme educative peer to peer.