Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Noi che... gli alpaca!

Un allevamento di alpaca affidato alle cure di ragazzi disabili per realizzare manufatti al telaio con la lana di questi bellissimi animali.

10.629€
106% di 10.000€
14 ott 2017
Data chiusura
Fondazione Il Cuore si Scioglie
Finanziato

Noi che... gli alpaca!

Un allevamento di alpaca affidato alle cure di ragazzi disabili per realizzare manufatti al telaio con la lana di questi bellissimi animali.

10.629€
106% di 10.000€
14 ott 2017
Data chiusura
Fondazione Il Cuore si Scioglie
Finanziato

L'unione fa la forza!

Update del 07 ottobre 2017 11:13

Raggiunti i 5000€ in meno di un mese, grazie all’aiuto di tutti voi: veramente tanti sostenitori.

E grazie alla Fondazione il Cuore si Scioglie, abbiamo così raddoppiato! Grazie; l’acquisto degli alpaca e del telaio non è più un miraggio.

In questo mese tante sono state le iniziative a nostro favore, a cui tutti avete risposto con generosità: sagre di paese, cene tra amici, incontri, mercatini di dolci, mercatini in ricordo di persone che non ci sono più, semplici scambi di notizie.

E dalla conferenza stampa con la Fondazione Il Cuore si Scioglie siamo passati all’intervista nel “salotto” di RTV38.

Per voi, sotto, una foto; su Facebook (alpaha onlus) potete vedere piccole parti dell’intervista; su YouTube trovate la puntata intera.

Organizzeremo altri eventi che faremo sicuramente conoscere, con cui vi terremo aggiornati sul progetto.

I ragazzi che attendono l’inizio di questo allevamento con entusiasmo e curiosità, ci seguono in ogni passo. Per ringraziarvi, vi riportiamo lo scritto di uno di loro, che si è commosso guardando la trasmissione Tadà in cui il nostro direttivo faceva, appunto, “salotto” e spiegava come è nata l’idea di questo progetto. E. ragazzo di 25 anni con sindrome di Down e tratti autistici non parla, ma osserva e scrive: “PENSARE PER I TESORI ( cioè per OGNUNO DEI FIGLI) UNA PROFESSIONE, SIGNIFICA A TUTTI PENSARE. E’ RARO, MA ESISTE. LA MIA FAMIGLIA LO REALIZZA E MI AIUTA.”

Perciò alla sua famiglia, all’Associazione AlpaHa Onlus, a tutti voi che ci avete sostenuto e a tutti coloro che vorranno sostenerci, dice:

UN GRAZIE, RIUSCIREMO, LO SO”