Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Progetto Schiaffo

il braccialetto per non dimenticare il tuo bimbo in auto

252€
10% di 2.500€
31 ago 2017
Data chiusura
Scaduto

Progetto Schiaffo

il braccialetto per non dimenticare il tuo bimbo in auto

252€
10% di 2.500€
31 ago 2017
Data chiusura
Scaduto

Contesto

Viviamo in un'epoca in cui le auto iniziano a guidare da sole, dove chiunque può inviare un tweet ad un astronauta sulla Stazione Spaziale Internazionale, e mentre si lavora per far atterrare un essere umano su Marte, da qualche parte nel mondo un bambino viene dimenticato in auto.

Sembra incredibile, e chi non è stato genitore spesso fa fatica a comprenderne le dinamiche, ma episodi del genere capitano spesso. Sarà che essere genitori risulta sempre più incompatibile con i moderni ritmi lavorativi, sarà che la tecnologia che ci portiamo appresso è spesso una fonte di distrazione, sarà quello che ti pare, ma succede anche ai più attenti.
Lo si sente spesso d'estate, ma solo perché l'epilogo e quasi sempre tragico, d'altra parte se dimentichi tuo figlio in auto in autunno e lo ritrovi in vita, non vai di certo a raccontarlo in giro. Ringrazi il cielo e vai avanti. 
Quindi il numero reale di questi episodi è sicuramente più alto di quello documentato.

Detto ciò, negli Stati Uniti un bambino ogni 7 giorni perde la vita dimenticato in auto dai genitori. E questi sono tutti casi registrati (www.noheatstroke.org).
In Europa accade meno spesso fortunatamente, ma vallo a dire a quei poveri genitori a cui è capitato.
E comunque siamo nel 2017, l'anno delle auto che guidano da sole e tutto il resto.

Di cosa si tratta

Progetto Schiaffo, un dispositivo estremamente semplice il cui utilizzo è studiato per ottenere un solo risultato: non dimenticare il bimbo in auto.
Uno Schiaffo è un braccialetto "snap" da applicare prima sul seggiolino nell'auto e poi sul braccio dell'autista.
Si tratta di un braccialetto rosso, il colore universale delle emergenze, che riporta un logo e un messaggio chiaro: "bimbo in auto".
La superficie esterna è in silicone anallergico, che garantisce un'ottima presa. Non scivola e non si sfila accidentalmente.
Senza batterie, non si scarica. Non si collega allo smartphone, niente Bluetooth, niente wi-fi, niente interferenze. 

Un dispositivo analogico, offline, economico, funzionale e sempre efficace.

Come funziona

Quando non lo usi, lo Schiaffo è arrotolato attorno alle cinture del seggiolino. Non si muove, sta lì in attesa che posizioni il tuo bimbo.

Nel momento in cui si entra in auto, ecco cosa succede:

1. Allacci il bimbo e indossi lo Schiaffo.
Una volta posizionato e assicurato il tuo bimbo al seggiolino, sfila lo Schiaffo e “schiaffatelo” sul braccio. È un gesto deciso, che ti focalizza su cosa stai effettivamente facendo.
2. Vai dove devi andare.
Il bimbo è allacciato, lo Schiaffo è sul braccio, a questo punto puoi partire.
3. Togli lo schiaffo e prendi il bimbo.
Una volta arrivato a destinazione, spegni l’auto, fai il giro, apri lo sportello, ri-posizioni lo Schiaffo attorno alle cinture del seggiolino e a quel punto slacci il tuo bimbo.

Scenari

Scenario 1: tutto a posto!

Sei arrivato a destinazione, hai rimesso lo Schiaffo attorno alle cinture del seggiolino e quindi ha per forza slacciato e tirato giù il tuo bimbo. Tutto a posto.

Scenario 2: hai dimenticato il bimbo in auto ma lo Schiaffo te lo ricorda
Dovevi andare al nido, ma sei andato in black-out e ha percorso la solita strada, hai parcheggiato e sei sceso dall'auto. Ti stai allontanando ma ti accorgi che hai un bracciale che ti stringe il braccio. Stringe ed è rosso. Se hai il bracciale e non sei in auto c'è qualcosa che non va: hai il bimbo in auto! Torni indietro e porti in salvo il tuo bimbo. Tutto a posto.

Scenario 3: hai dimenticato il bimbo in auto e la comunità ti avvisa
Riprendendo lo scenario 2, sei sceso dall'auto con il bracciale addosso, ti stringe ed è rosso, ma stai telefonando, fuori piove e non ti accorgi comunque che il tuo bimbo è ancora in auto. A questo punto incrocerai qualcuno, una persona qualsiasi sul tuo cammino, che ti vedrà con il bracciale addosso, vedrà il logo, il messaggio e anche se non conosce il progetto, sarà in grado di avvisarti: "sveglia, hai il bimbo in auto!".

Caratteristiche tecniche

Realizzato in metallo, rivestito in silicone anallergico, resistente ai funghi, muffa, stabile per dimensione e colore, lavabile in acqua.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti serviranno a coprire:
- la produzione dei bracciali Schiaffo
- la personalizzazione e stampa grafica ad 1 colore (bianco)
- la realizzazione e la stampa del materiale grafico (istruzioni/flyer)
- l'acquisto dell'imballaggio da utilizzare per la spedizione
- la spedizione degli Schiaffi per i sostenitori che avranno aderito al progetto
- le spese di marketing che includono il potenziamento dell’advertising online, gestione dei social media, video promozionale, gestione e manutenzione website

Obiettivi

Obiettivi a breve termine

Avviare una pre-produzione e raccogliere i fondi per le attività di marketing utili a diffondere l'iniziativa. Costituire un gruppo di early-users, che rivestiranno il duplice ruolo di utilizzatore soddisfatto e ambassador genuino verso la propria cerchia di contatti.

Obiettivi a medio termine
Istituire un'associazione in grado di autosostenersi e di gestire le attività di produzione, distribuzione, marketing in maniera più strutturata. Aumentare i numeri e abbassare conseguentemente il costo degli Schiaffi. Ottenere sponsorizzazioni da parte di aziende che agevolino la distribuzione capillare sul territorio italiano.

Obiettivi a lungo termine
L'obiettivo a lungo termine è quello di diffondere l'iniziativa a livello nazionale per poi passare sull'estero. Mi piace pensare di poter eliminare completamente il problema dei bimbi dimenticati in auto, attraverso un'idea che costa una manciata di euro e che tutti possono permettersi.

Produzione e spedizione

Gli Schiaffi verranno realizzati, stampati e spediti solo alla chiusura della campagna di raccolta fondi. Saranno necessari 30gg per organizzare la produzione e l'imballaggio e la spedizione.

Si tratta di una stima per eccesso, preferisco consegnare in anticipo piuttosto che in ritardo.
La spedizione è sempre inclusa.

Chi c'è dietro al progetto

Mi chiamo Marco, sono un bi-papà attento e presente. Anche se non mi avvicino agli standard della mamma, riesco a fare abbastanza bene anche due cose alla volta.
In una vita passata ho fatto il designer, insegnato all'università, scritto un paio di libri, e attualmente lavoro in una fondazione non-profit.

1499432491486759 file 001

Un progetto a cura di

Marco

In una vita passata ho fatto il designer, insegnato all'università, scritto un paio di libri, e attualmente lavoro in una fondazione non-profit. In generale mi piace risolvere problemi, e aggiustare le cose. Sono ostinato e mi piace sporcarmi le mani con componenti elettrici, farina, grasso per ingranaggi, colla.