Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

BIOPHOTOFESTIVAL

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

BIOPHOTOFESTIVAL

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA NATURALISTICA

280€
9% di 3.000€
-22 giorni
Contribuisci

BIOPHOTOFESTIVAL

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA NATURALISTICA

280€
9% di 3.000€
-22 giorni
Contribuisci

Un festival per conoscere i biomi della Terra.

Il BioPhotoFestival nasce in perfetta simbiosi con il BioPhotoContest, concorso internazionale di fotografia naturalistica: sono entrambi ispirati al desiderio di avvicinare le persone al mondo naturale, alla sua bellezza e al contempo alla sua fragilità.

È l’alleanza tra la passione fotografica e l’amore per la natura che ci ha spinto a voler allestire un evento in grado di coniugare l’attenzione per l’ambiente e la sensibilità artistica per la grazia in esso custodita. Di questi tempi, segnati dall’emergenza climatica, ci sembra di primaria importanza mettere in campo tutti i mezzi possibili per rendere le persone consapevoli non solo dell’infinita ricchezza di cui la Terra ci fa dono, ma anche della precarietà dell’equilibrio naturale, rispetto cui è necessario riconoscere le nostre responsabilità.

Il BioPhotoContest, che ogni anno accompagna il festival con la cerimonia di premiazione e con le sue immagini, costituisce un  elemento di differenza nel panorama europeo e mondiale dei concorsi fotografici naturalistici. Così come nel festival, anche nel contest il cuore pulsante è costituito dal binomio ambiente-bellezza, che in quest’ultimo si incarna nella scelta di rendere protagonista a ogni edizione un diverso bioma della Terra.

Fare dei biomi, ciascuno definito da una particolare sintonia di flora e fauna nell’adattarsi alle condizioni ambientali, il tema portante della competizione ha lo scopo di suscitare l’interesse dei partecipanti per le meraviglie che ognuno di essi ci riserva, ma anche per i sottili equilibri che ne rendono possibile l’esistenza e che l’uomo così prepotentemente mette in pericolo.

Le passate edizioni sono state dedicate: nel 2014 alle Foreste temperate; nel 2015 a Fiumi, laghi, paludi e lagune; nel 2016 a Deserti, rocce e ghiaioni. Quest’anno invece il bioma scelto è quello delle Foreste boreali. Il concorso inoltre è aperto sia a fotoamatori che a fotografi professionisti, e si propone di garantire che le foto vincitrici siano state scattate nel rispetto dell’ambiente circostante e che non ne falsino la realtà attraverso eccessive elaborazioni grafiche.



Il festival in breve

Il festival ha luogo nel caratteristico paese di Budoia in provincia di Pordenone ai piedi della dorsale montuosa Cansiglio-Cavallo, nelle vicinanze delle Dolomiti Friulane. Per quattro giorni, dal 21 al 24 settembre 2017,  diventa il centro di un evento che riunisce tutti gli appassionati di fotografia e di natura.

Oltre alle attività legate al Concorso BioPhotoContest, il festival è dedicato a tutto il mondo della fotografia naturalistica e di paesaggio. Sarà possibile infatti incontrare ed intervistare grandi fotografi del settore e ammirare le "multivisioni" create dalle loro foto, assistere alle conferenze che trattano di tecnica fotografica e natura. Saranno disponibili anche molte attività per sperimentare attivamente l'arte della fotografia e perfezionare la propria tecnica attraverso workshop, escursioni naturalistiche e visite alle più importanti e belle città delle vicine province.

Inoltre sarà tenuto un corso di fotografia in collaborazione con una scuola superiore a indirizzo grafico-comunicativo, al fine di insegnare ai ragazzi l'uso creativo della fotografia come strumento di comunicazione e produzione artistica. I bambini delle scuole elementari saranno, invece, accompagnati dal corpo forestale della Regione FVG nell’escursione didattica “ScopriBosco”, con l’obbiettivo di avvicinarli alla natura e al rispetto che sempre bisogna tenere per essa.

Il programma dettagliato al sito www.biophotocontest.com

Il festival in numeri


  • 17 stands tecnici. Un mercato fotografico con le migliori marche del settore. Novità del 2017
  • 12 fotografi internazionali presenti con uno stand dove espongono le loro immagini e incontrano il pubblico.
  • 10 multivisioni nelle serate di giovedì e venerdì . Le  immagini sono presentate in dissolvenza con la musica sincronizzata su grande schermo. In particolare il lavoro di Erlend e Orsolya Haarberg fotografi norvegesi, sulla Lapponia selvaggia. 
  • 4  mostre fotografiche tra cui le ottanta immagini finaliste del concorso. La mostra "Alla ricerca della wilderness" del fotografo olandese Theo Bosboom risultato di 10 anni di lavoro nella natura dell'Islanda. Colvera, tra silenzi e poesia è una mostra fotografica e un libro dedicati al territorio della Val Colvera nelle Dolomiti Friulane del fotografo friulano Willy di Giulian e la mostra fotografica solidale "Le stagioni di Castelluccio".  Le offerte e le donazioni saranno destinate al sostegno delle attività formative dell’Istituto Onnicomprensivo “De Gasperi - Battaglia” di Norcia (PG)
    La mostra è composta da 60 fotografie della Piana di Castelluccio, dei Monti Sibillini, e del centro storico di Castelluccio scattate prima del terremoto
  • 3   conferenze tra cui quella del conduttore della trasmissione GEO  Emmanuele Biggi dal titolo “Nuove storie dal microcosmo” . 
  •   un workshop fotografico con escursione dove imparare la tecnica della fotografia “Nella foresta dei Dogi, il Cansiglio” Il Cansiglio, altopiano delle Prealpi Carniche posto a cavallo delle provincie di Belluno, Treviso e  Pordenone famoso per i suoi splendidi boschi.
  • 1   ospite d'onore Theo Bosboom fotografo professionista di fama internazionale. Theo è  specializzato in foto di natura e di paesaggio. E' stato giurato del concorso e si presenta con una mostra e una conferenza dal titolo "Alla ricerca della Wilderness" risultato di 10 anni di lavoro alla ricerca della natura selvaggia dell'Islanda.

I fondi

I fondi ricavati saranno utilizzati per contribuire alla realizzazione di:

  • Le conferenze tenute da esperti nel settore naturalistico e professionisti della fotografia.
  • La proiezione di multivisioni fotografiche durante le serate del festival.
  • L'allestimento di quattro mostre fotografiche aperte al pubblico.
  • La gratuità dell’evento.
  •  manifesti, depliant e materiale informativo dell'evento.


Chi siamo

L’Associazione BioArt visual si propone di promuovere la fotografia e altre forme d’arte per la valorizzazione del patrimonio naturalistico, artistico e culturale, in particolare della regione Friuli Venezia Giulia, e del territorio nazionale e internazionale. Incontri, conferenze, mostre, pubblicazioni, e corsi sono le attività proposte all’importante evento denominato BioPhotoFestival, che l’associazione organizza in occasione della celebrazione dei vincitori del BioPhotoContest.


1497340524451486 foto eppela

Un progetto a cura di

Associazione BioArt visual

Diana e Daniele rispettivamente presidente e vice presidente dell’associazione sono gli ideatori e i curatori del BioPhotoFestival. Fotografi, appassionati di natura, sempre attenti alla promozione della salvaguardia del territorio e tanta voglia di fare. Un’esperienza pregressa decennale nell’ organizzazione di concorsi e festival legati al mondo della fotografia naturalistica.