Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
città metropolitana di firenze
Salute, Solidarietà, Civico
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Un fiore contro la violenza

Azioni di prevenzione ed elaborazione della violenza

Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

Un fiore contro la violenza

Azioni di prevenzione ed elaborazione della violenza

Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

Di cosa si tratta

Il progetto del Centro Antiviolenza Artemisia, si propone di offrire percorsi alle giovani donne nell'ottica di interrompere precocemente le situazioni di violenza in atto e di elaborare le violenze vissute, azione fondamentale e decisiva nel contrasto alla violenza. 

Obiettivo principale sarà quindi quello di offrire gratuitamente, a circa 35 donne, percorsi e interventi focalizzati alla protezione e riduzione del danno e alla prevenzione di relazioni future disfunzionali e violente. Sarà dato spazio a una riflessione e comprensione dei propri diritti e degli stereotipi culturali che tendono a negarli e la produzione di una carta dei diritti.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti con la campagna verranno utilizzati in diverse azioni:

  • Accoglienza e protezione dei nuclei madre/bambini nelle case rifugio a indirizzo segreto per le situazioni più a rischio per il tempo necessario a progettare percorsi di uscita dalla violenza
  • Consulenze specialistiche per affrontare i problemi legati alle situazioni specifiche di ogni donna e dei bambini che hanno assistito alle violenze sulla madre
  • Beni di prima necessità: alimentari, medicinali, vestiario, materiali scolastici 
  • Materiali di consumo per le attività di gruppo per elaborare con le donne una carta dei diritti che sono stati negati nelle situazioni di violenza
  • Un piccolo rinfresco per festeggiare la stampa della carta dei diritti

Chi c'è dietro al progetto

Da ventiquattro anni l’Associazione Artemisia è impegnata nel contrasto alla violenza verso le donne, i bambini e gli adolescenti e nella promozione dei loro diritti: Il diritto alla sicurezza, all’integrità, alla libertà, alla dignità e all’uguaglianza. 

Questa mission è stata condivisa con tutte le persone, le associazioni, le aziende, i movimenti e le Istituzioni, che hanno contribuito alla realizzazione di una rete di aiuto, protezione e sostegno per le donne, i bambini e le bambine vittime di violenza. Non meno importanti, nella costruzione di questa rete, sono tutti i familiari, amici e colleghi delle donne e gli adulti protettivi dei bambini/e e adolescenti che hanno lottato insieme a noi per il riconoscimento del loro diritto a vivere liberi/e dalla violenza. 

All’interno dell’Associazione questo impegno giornaliero si realizza grazie al lavoro di 81 donne che si alternano nel prestare la loro professionalità e il loro tempo. Sono avvocate penaliste e civiliste, assistenti sociali, educatrici, insegnanti, psicologhe psicoterapeute, psichiatre, infermiere. Tutte svolgono lavoro volontario e alcune di loro, a garanzia della continuità e della professionalità dei servizi sono in parte retribuite. 

Negli anni abbiamo registrato un continuo e graduale aumento delle richieste di aiuto che sono passate da poco più di un centinaio nel 1995 a oltre 1.350 nell’ultimo anno. L’accoglienza e il sostegno messi a disposizione di donne, bambini e ragazzi, ha permesso loro di affrontare e superare gravi situazioni di vittimizzazione che, a volte, duravano da anni. L’ascolto non giudicante e l’attivazione delle risorse delle vittime, attraverso un lavoro di empowerment, ha fatto sì che potessero recuperare un senso di autoefficacia e autodeterminazione. 

Nel nostro lavoro la libertà e l’autodeterminazione femminile vengono viste anche nell’ottica del diritto dei bambini e delle bambine ad avere due genitori che condividono le stesse opportunità, in quanto entrambi soggetti di diritti. Riteniamo inoltre fondamentale riconoscere l’autonoma soggettività dei bambini/e e la necessità della loro protezione e tutela come persone.  

1488979324417939 117

Un progetto a cura di

Teresa Bruno

Sono la presidente del centro anti violenza Artemisia, collaboro con l'Associazione da 24 anni. Siamo in molte nell'associazione a contribuire alla mission che ci unisce: contrastare la violenza contro le donne, i bambini, le bambine e gli adolescenti. In questi anni  ho potuto vedere quanta forza e quante risorse ha chi sopravvive a situazioni di violenza. Abbiamo accompagnato moltissime donne nel loro percorso di libertà dalla violenza e abbiamo aiutato bambini e bambine a far valere il loro diritto a un infanzia serena. Insieme possiamo vincere la battaglia per il diritto di tutte e tutti a vivere libere e liberi dalla violenza. Noi di Artemisia ci crediamo fermamente.

città metropolitana di firenze