Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Balagan Cafè

Sosteniamo uno degli spazi non commerciali d'incontro, dialogo, musica e cultura più innovativi di Firenze.

5.060€
101% di 5.000€
11 lug 2017
Data chiusura
Finanziato

Balagan Cafè

Sosteniamo uno degli spazi non commerciali d'incontro, dialogo, musica e cultura più innovativi di Firenze.

5.060€
101% di 5.000€
11 lug 2017
Data chiusura
Finanziato

Di cosa si tratta

Da cinque anni ormai il Balagan Cafè è diventato un appuntamento fisso nell'estate fiorentina. La comunità ebraica si apre alla città nei giovedì sera dell'estate, offrendo spettacoli con artisti da tutto il mondo, incontri, conversazioni, mostre, e anche un tuffo nella gastronomia ebraica. Il tutto per contribuire a disegnare la società del futuro, fatta di rispetto e di conoscenza fra culture, una società basata sul valore della differenza. 

Il Balagan è uno degli spazi estivi aperti al pubblico nella città di Firenze, ma non è uno spazio commerciale. Non guadagna, anzi, costa: Comune di Firenze e Regione Toscana ci sostengono, ma in tutti questi anni il Balagàn è comunque stato un costo non indifferente per la Comunità Ebraica. Il livello culturale è mantenuto alto e alte sono le spese relative, ma vogliamo mantenere l'ingresso sempre libero, e i prezzi delle consumazioni i più bassi possibili. La Comunità ci crede - basti vedere quanti volontari ci aiutano a gestire le serate; ma incontra sempre maggiori difficoltà economiche, e non riesce più a fare fronte a tante spese. Se non riusciamo a rendere il Balagàn autosufficiente, saremo costretti a chiudere. Per questo chiediamo ai tanti fiorentini che da anni ci seguono di aiutarci a tenere aperto questo spazio prezioso. 

Questo progetto è sostenuto dalla Comunità Ebraica di Firenze e da tutti quelli che credono in un futuro di convivenza e dialogo fra le mille anime della nostra città. Grazie a tante iniziative come questa, Firenze è una piccola oasi di pace, in un mondo che mostra sempre più frequentemente invece il volto della chiusura, della separazione e della paura. Diventa anche tu sostenitore di questa visione di pace.

Come verranno utilizzati i fondi

Tutti noi, compresa la direzione artistica, siamo volontari, quindi prestiamo la nostra opera gratuitamente: ma chi lavora (compresi gli artisti invitati!) viene pagato.Grazie al vostro contributo potremo portare avanti il programma del Balagàn per questa estate, dopo l'apertura del 22 giugno che in ogni caso faremo; sosterremo le spese per i musicisti e gli artisti che vengono ad esibirsi, per l'ospitalità e l'alloggio, per gli allestimenti tecnici, per la gestione delle serate. 

Chi c'è dietro al progetto

VIsita la Comunità ebraica di Firenze - www.firenzebraica.it 

La comunità oggi conta circa 1000 membri, la maggior parte dei quali di origine italiana o sefardita occidentale. Altri provengono da Israele, dagli Stati Uniti, dall’Europa dell’Est e dal Nord Africa. Segue la tradizione ortodossa italiana, il rabbino è ortodosso, mentre il livello di osservanza degli iscritti è vario. Le funzioni seguono il rito Spagnolo e Portoghese, si svolgono nei locali della Sinagoga in stile moresco, costruita nel 1882.

1494411188082642 14671122 322367788130297 6951888273643054003 n

Un progetto a cura di

Comunità Ebraica di Firenze

Lo staff del Balagàn è fatto di tantissimi volontari e sostenitori, la maggior parte iscritti alla Comunità Ebraica di Firenze. Questo progetto di crowdfunding è stato ideato da Enrico Fink, fondatore e direttore artistico del Balagan Cafè.