SPAESATI

Un film comico e un fumetto (come sorta di spin-off) per la più originale e divertente celebrazione del trash!

Traguardo
30.000 €
Raccolti
170 €
Chiuso il
24 mar 2017
Sostenitori
4
Scaduto
Condividi

Di cosa si tratta

Vi proponiamo la partecipazione attiva alla produzione del lungometraggio "SPAESATI" e della prima straordinaria tiratura dell'uscita-pilota del fumetto "Ciofo in Chiane"!

"SPAESATI" è il lungometraggio scritto e diretto da Emanuele Upini e Mireno Scali, liberamente ispirato al racconto comico "Spaesati#1" (© 2015 Emanuele Upini, Cerebro Editore Milano) promosso dal portale artistico web www.imim.it.

"Ciofo in Chiane" è la testata umoristico-satirica il cui primo albo a fumetti, interamente scritto e disegnato da Emanuele Upini, verrà pubblicato in concomitanza della distribuzione del film "SPAESATI" se e soltanto se la campagna crowdfunding in oggetto andrà a buon fine!

Chi c'è dietro al progetto

Dietro al progetto ci sono fondamentalmente due persone: Emanuele Upini, cartoonist e scrittore, proprietario e responsabile del portale artistico web www.imim.it, e Mireno Scali, attore e cabarettista. Oltre a questi, anche il duo comico de "Glimpuniti" al secolo Franco Landini e Stefano Rossi. In collaborazione con l'Associazione Culturale "Alò" e IMIM Lab (etichetta del portale artistico web www.imim.it).

Lo staff tecnico per la realizzazione del film è così costituito:

  • Stefano Milaneschi (+ operatori) della MilaneschiFilms, per le riprese video e per il montaggio;
  • Azzurra Fragale della Pomod'oro Studios, per l'audio in presa diretta e per il doppiaggio;
  • Tonia Carnasale della unBrucoBlu Animation, per la realizzazione della sigla in cartone animato;

La colonna sonora originale verrà composta da Alessandro Tricomi per le musiche e da Emanuele Upini per i testi.

Perché un nuovo film trash?

Il trash italiano anni '80 è il genere di cinema che ci è rimasto nel cuore: quello dei più esilaranti film comici che, ancora oggi, ad ogni passaggio tutti noi amiamo rivedere...

I cosiddetti "film trash" sono cult (da Wikipedia, enciclopedia libera: "Film cult è un'opera cinematografica che ha superato il livello del successo per arrivare a quello di notissima icona sociale spesso al di là dei mezzi economici impiegati per produrla [...] ") rimasti nell'immaginario collettivo come vere e proprie "perle", testimoni del tempo e del costume di un'Italia "leggera" che amava divertirsi, con un umorismo fatto di brillanti caratteristi e ragazze procaci, di una bellezza prorompente... come la Fenech, come la Cassini, Gloria Guida e Carmen Russo (per citare qui solo alcune delle più apprezzate)!

Vogliamo rilanciare l'umorismo che in quegli anni ci ha fatto crescere, accompagnandoci fin da bambini in quel tempo (quello degli anni '80) disinibito e dissacrante in cui non eravamo ancora entrati negli stereotipi del "questo non si può dire... questo non si può fare..." fatto di tabu e di un perbenismo pudico che, alla fin fine, ha come solo risultato la limitazione della creatività dell'individuo!

Cosa c'entra il fumetto... con il film?

Il fumetto si rifà al film e... il film si rifà al fumetto (con un Ciofo tra i personaggi clou anche del prodotto in pellicola).

Una brevissima panoramica del soggetto di "SPAESATI":

Protagonisti del film sono due amici "artisti": disegnatore di fumetti l'uno, (pseudo) sceneggiatore l'altro. Quest'ultimo, quarantenne depresso in crisi di ispirazione perché lasciato dalla moglie, è continuamente vessato dal disegnatore che, senza di lui, non può produrre e pubblicare fumetti ("ruota attorno a questi una vasta quantità di altri personaggi, tra i quali la ragazza... quella di turno: l'avvenente fanciulla che, tra una gag e l'altra, fa letteralmente perdere la testa ai più! [...]" , da un abbozzo sul soggetto, ndr). Nell’epilogo si vedrà, in un modo – diciamo – poco convenzionale, come Fulvio (il disegnatore) riuscirà finalmente a pubblicare il suo fumetto. Merito – o demerito – di Altamante (lo sceneggiatore) se, pur a discapito di entrambi – e vedremo come – dall’edicola del paese arriverà la loro tanto agognata popolarità!

IMIM Lab (etichetta del portale artistico web www.imim.it) cura l'aspetto redazionale e comunicativo dell'intera operazione. L'iniziativa "Ciofo per crowdfunding" promossa da IMIM ha permesso inoltre la partecipazione, a livello di sostegno con contributi artistici e di immagine, di vari fumettisti, affermati e non, che nelle settimane immediatamente precedenti al lancio della campagna crowdfunding, hanno fornito gratuitamente vignette a tema sul personaggio di Ciofo ("Ciofo in Chiane", il fumetto, ndr) da utilizzare - a fini pubblicitari e promozionali - per l'intera operazione. Tra le interpretazioni degli autori più di spicco del panorama nazionale e internazionale, alcune immagini di Ciofo ritratto in compagnia di protagonisti di serie già conosciute e famose.

Da questa pagina, (con collegamenti interni) è possibile accedere a tutte le informazioni riguardo l'iniziativa "Ciofo per crowdfunding" e a tutte le altre informazioni sul progetto "SPAESATI":

http://www.imim.it/spaesati/crowdfunding

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi, quantificati al minimo, verranno utilizzati per la produzione del film, in primo luogo: per i necessari rimborsi spese e per la remunerazione per il lavoro professionale svolto da:

  • tecnici audio/video e montatori per editing e post produzione;
  • grafici per la realizzazione di sigla in cartone animato;
  • addetti segreteria di produzione;
  • scenografi;
  • storyboardisti;
  • musicisti e cantanti per la realizzazione della colonna sonora originale;
  • attori;
  • comparse.

Inoltre, per l'acquisto di oggetti di scena, per il casting e per le location.

Per quanto riguarda la realizzazione della tiratura del primo albo a fumetti della serie "Ciofo in Chiane", abbiamo tenuto conto delle spese necessarie per:

  • inchiostratore e grafico.

Nel budget sono compresi anche i costi di produzione e di distribuzione delle ricompense previste per chi ci sostiene: per la stampa della tiratura degli albi a fumetti della prima uscita della serie "Ciofo in Chiane", per la stampa della riedizione cartacea del libro "Spaesati#1" (speciale crowdfunding: edizione corretta con nuova copertina e nuovo impaginato), per la stampa dei dvd del film e per materiale vario di cancelleria.

Più, ovviamente, un minimo di rientro per gli autori...

Per concludere... o, più precisamente, "per cominciare"...

Sostienici e condividi questo progetto, fallo conoscere! Ti ringraziamo in anticipo... e ti ringrazieremo anche dopo! Aiutaci a realizzare un progetto divertente, strutturato, ricco e ambizioso... e anche tu entrerai a pieno titolo a far parte della grande famiglia di "SPAESATI"!

Per qualunque altra informazione ti necessiti, oltre che contattarci qui sul sito di eppela o sui social, puoi scriverci per e-mail all'indirizzo di posta elettronica [email protected]. Ti risponderemo quanto prima!

Condividi il progetto
Commenti