Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Civico

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

CONCIAMO PORDENONE PER LE FESTE

COINVOLGIAMOCI NELL'ILLUMINAZIONE NATALIZIA DI PORDENONE

160€
3% di 5.000€
08 gen 2017
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

CONCIAMO PORDENONE PER LE FESTE

COINVOLGIAMOCI NELL'ILLUMINAZIONE NATALIZIA DI PORDENONE

160€
3% di 5.000€
08 gen 2017
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Esperimento "mondiale" di coinvolgimento allargato cittadino

In quasi tutti i congressi, sul tema delle rivitalizzazioni dei centri metropolitani a livello mondiale, emerge che una delle problematiche maggiori che deve affrontare una città sia quella delle "luminarie di Natale". Per molti dovrebbe occuparsene la pubblica amministrazione la quale tuttavia fa notare che, anche se la città illuminata per il Natale sia una cosa particolarmente attraente, sarebbe bene utilizzare le risorse pubbliche per questioni meno "effimere". Molti sostengono che dovrebbero farsene carico solo i commercianti in quanto sono quelli che ne hanno maggiore beneficio, ma generalmente non tutti gli esercenti partecipano pagando la quota stabilita raccolta dalle associazioni di categoria e comunque poi il montaggio delle luci non riesce ad essere "meritocratico" ovvero a soddisfare solo quelli che le pagano e tutti quindi ne hanno lo stesso beneficio indifferentemente dal fatto che abbiano pagato o meno. Quasi tutti sono concordi che anche i professionisti dei cosiddetti "primi piani" quali avvocati, commercialisti, dottori, dentisti, assicurazioni e tutti coloro i quali hanno la sede dell'attività nel centro storico debbano contribuire ad illuminare la città per natale, ma generalmente questi "sfuggono" alle varie raccolte di fondi tradizionali. Infine tutti sono d'accordo che i cittadini stessi debbano avere il piacere di passeggiare per le strade della città, durante le feste Natalizie, godendo di una illuminazione decorosa e possibilmente ascoltando le musiche natalizie in sottofondo, per cui i cittadini stessi potrebbero essere chiamati a contribuire.

Ecco perché nasce l'idea di provare una raccolta fondi tramite la piattaforma di crowdfunding, perché in realtà tutti sono potenzialmente interessati a far si che la città sia bella ed illuminata per le feste Natalizie e sicuramente molti avrebbero voglia di partecipare e finanziarie l'iniziativa ma non sanno come fare o dove poter mandare le loro donazioni.

Il Comune di Pordenone e l'Associazione Sviluppo e Territorio, all'interno della loro politica di rivitalizzazione del centro storico, vogliono quindi coinvolgere tutte le categorie sopra menzionate, e che finora non sono state coinvolte nella raccolta tradizionale di fondi, ad aiutare la città a "conciarsi per le feste".

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti verranno utilizzati quindi per contribuire al pagamento delle luminarie di Natale.

A Pordenone l'istallazione delle luci Natalizie costa circa 35.000 euro e tradizionalmente se ne fanno carico il Comune con un contributo che generalmente copre i costi dell'energia elettrica, i commercianti che soprattutto negli ultimi anni partecipano in massa e raccolgono circa 13.000 euro mentre la differenza viene coperta dall'associazione Sviluppo e Territorio tramite parte dei ricavati di altre gestioni di progetti natalizi e la ricerca di sponsor che però ogni anno sono sempre più difficili da reperire.

L'obiettivo sarebbe quello di rendere il progetto delle luci natalizie completamente autonomo ed autofinanziato tramite anche la raccolta dei fondi da parte delle categorie interessate, in primo luogo dai "primi piani" e dai cittadini incentivati dalla voglia e dal piacere di dare un contributo per rendere la propria città più accogliente, calda e dal clima Natalizio.

Oltre alle luminarie l'intento e quello di ripristinare la tradizione, ripresa lo scorso anni, di installare in tutto il centro storico la musica natalizia in filodiffusione rendendo veramente piacevole passeggiare per i corsi della città.

Associazione Sviluppo e Territorio e Comune di Pordenone

L'Associazione Sviluppo e Territorio nasce nel 2009 dall'idea del Comune di Pordenone e dell'Ascom Confcommercio cittadina, l'associazione di categoria dei commercianti, di creare una struttura che accogliesse al suo interno tutte le più importanti istituzioni cittadine e provinciali al fine di condividere e pianificare le strategie di marketing territoriale per la rivitalizzazione del Centro Storico.

L'associazione ha tra i suoi soci oltre che il Comune e l'Ascom, la Provincia di Pordenone, la Camera di Commercio, altre associazioni di categoria quali l'unione degli Industriali, la confcooperative, l'unione degli Artigiani le banche del territorio quali Friul Adria Credite Agricole, la Friulovest banca , la BCC Pordenonese e Friulcassa, inoltre Pordenone fiere, la GSM (gestore dei parcheggi) e l'ATAP (gestore dei trasporti pubblici). In seguito si sono associati anche il Comune di Maniago, di San Vito al Tagliamento, di Spilimbergo e di Sacile paesi nei quali l'associazione sta portando avanti attivamente o sta iniziando a farlo, politiche di marketing territoriale per il centro storico.

L'associazione, che è "no profit", ha due anime, una istituzionale che ha come scopo quello di riunire sullo stesso tavolo tutte le entità sopra menzionate al fine di condividere le politiche cittadine di rivitalizzazione del centro e un'anima più commerciale attuata attraverso il marchio "C'entro anch'io" per fare il marketing operativo dei negozi del centro attraverso promozioni, campagne pubblicitarie on line e tradizionali, gestione di un portale internet e gestione di una fidelity card cittadina denominata "City Card".

Da anni l'associazione partecipa attivamente con i comuni soci per la gestione in completa condivisione dei budget per gli eventi natalizi ed estivi.

1479419201333482 centroanchio

Un progetto a cura di

Associazione Sviluppo e Territorio

L'associazione Sviluppo e Territorio si occupa della rivitalizzazione dei centri storici naturali della provincia di Pordenone. il punto di forza è quello di raggruppare intorno allo stesso tavolo tutti più importanti dell'economica e della pubblica amministrazione locale al fine di condividere e realizzare le politiche per il commercio e le città della provincia.