Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

La sharing economy è di casa

Intervista a Valeria Baggia, titolare e cofondatrice di Presso: Kook Sharing Experience

Tutto il gusto della condivisione

Qualche settimana fa ha concluso con successo una campagna sulla nostra piattaforma, per lo sviluppo e il miglioramento del proprio sito Internet e l'implementazione del sistema di e-commerce. Ora ha ospitato una nuova iniziativa di crowdfunding destinata a far parlare gli internauti e non solo, ospitando, giovedì 18 febbraio, nei suoi spazi milanesi di via Paolo Sarpi 60, il lancio di Great! Laboratorio del gusto.

Presso, la casa della condivisione, dopo aver testato personalmente l'efficacia del crowdfunding ha deciso di dare nuovamente spazio ai sogni. È qui che la sharing economy trova la sua massima espressione: vuoi affittare un ambiente per trascorrere momenti di lavoro o conviviali? Desideri organizzare una cena tra amici, avvalendoti di cucina e volendo anche del cuoco? Ora è possibile. Dal tradizionale format showroom al demonstration room, più corrispondente ai moderni comportamenti di consumo, Presso vuole essere un luogo in cui fare esperienza dei prodotti di cucina, all’interno del loro contesto d’uso “naturale”: l'habitat domestico.

Valeria Baggia, titolare della location ci parla del presente e del futuro di Presso. Un format che conta circa 2mila visitatori al mese, con una permanenza media di tre ore, che presto vederemo anche all'estero.


http://i.imgur.com/9rzraQ2.png



Il primo crowdfunding non si scorda mai?

Esatto! Quello con Eppela è stato il nostro primo esperimento, indimenticabile, visti i risultati. La presenza sulla vostra piattaforma ci ha permesso, oltre alla raccolta fondi, di fare un diffuso e capillare proselitismo ad una vasta platea di persone interessate. Nelle settimane della campagna le visite al nostro sito internet sono aumentate circa del 2%.

Quanto all'e-commerce, al momento stiamo ancora implementando la soluzione e mettendo a punto gli ultimi dettagli della parte tecnologica, ma ci aspettiamo che, grazie alla presenza dei prodotti e al sistema di affiliation, non soltanto aumenteranno le visite al sito, per via dei maggiori contenuti, ma potremo anche avere dei ricavi e avviare un nuova parte di attività, non più legata solamente al luogo fisico. Affrontare il mercato estero è il nostro vero obiettivo.

Un'esperienza da ripetere quindi?

Dati i risultati ottenuti, sicuramente ci riproveremo per progetti ancora più ambiziosi, aumentando il traguardo.

La ricompensa più gettonata?

La ricompensa più richiesta è stata quella di 5 Euro: una cartolina simbolica di ringraziamento, seguita dalla ricompensa di 15 Euro che prevedeva la partecipazione alla festa di ringraziamento, che faremo a breve, dove tutti i nostri sostenitori e amici potranno vedere dal vivo i risultati ottenuti con il crowdfunding.

Naturalmente voi non potrete mancare.

Progetti in cantiere?

Abbiamo molti progetti per il 2016, tra cui l’apertura di un altro store, ma soprattutto l’espansione della nostra community online e della parte legata alla vetrina dei prodotti degli sponsor. La campagna di crowdfunding è stato il primo passo per avviare una nuova linea di business e dare maggiore visibilità ai marchi con cui lavoriamo. Vorremmo sempre di più essere un riferimento, anche per contenuti editoriali per prodotti e complemento di arredo ed elettronica, ma soprattutto per l'agro-alimentare e per tutto ciò che ruota intorno alla cucina e all’esperienza del kook sharing. Insomma, vorremmo rappresentare la location della sharing economy.

Condividi questo articolo