Quando artigianato e imprenditoria femminile si sposano

Il Lab: uno spazio, un punto di riferimento per tutte coloro che vogliono condividere la creatività. 

Sara è una ventiseienne milanese, da anni realizza accessori utilizzando il Fimo. Online è conosciuta come Sara Jewels

La sua arte piace, piace moltissimo, così tanto che tre anni fa ha potuto aprire un laboratorio, il Lab, che gestisce da sola. 

Il Lab è per Sara un sogno diventato realtà, un sogno tutto al femminile che vuole condividere con donne, mamme, artigiane, libere professioniste per la creazione di uno spazio creativo, un luogo aperto dove la creatività farà da padrona.

Ma lasciamo che sia Sara a raccontarci questa bellissima storia che, grazie al crowdfunding, potrà prendere vita!

Parlaci del tuo progetto Sara, di cosa si tratta?

E' un progetto che ha come obiettivo quello di valorizzare il mondo dell'artigianato e del fai da te, quello di essere un punto di riferimento per donne della provincia di Milano, Varese e non solo, anche online. 

Questo progetto vuole porre l'attenzione sulla creatività e sulla condivisione in ogni sua forma

Se sei creativa ti sarà capitato sicuramente almeno una volta, di voler sperimentare una nuova tecnica ma non avere gli strumenti per farlo oppure aver bisogno di un'insegnante che ti spiegasse l'ABC. 

Ecco nello "spazio creativo" puoi trovare questo e molto di più: un ambiente che stimola la creatività.

Da dove nasce questa tua passione?

Sono creativa da che ho memoria. Da piccola mi è sempre piaciuto sperimentare con lavoretti vari e mia mamma è stata fondamentale in questo mio percorso. Con lei ho scoperto le prima fiere creative, ho fatto i primi acquisti folli e ho imparato a cucire, ho imparato la tecnica del decoupage, a far la maglia e tante altre cose. 

Non ho mai avuto paura di sperimentare ed è sempre per caso che è nata la mia passione per il Fimo. Ho cominciato a lavorare questa pasta nel 2011 seguendo tutorial su YouTube. Mi sono fatta il primo giro di "clienti" tra i banchi di scuola ed è stato un percorso in crescita fino a quando ho aperto Partita Iva e trasformato una passione in un lavoro.

Cosa rende unico questo progetto?

Di spazi in cui vengono organizzati workshop e corsi ce ne sono diversi, non ho di certo inventato nulla ma "intimi" come lo SPAZIO CREATIVO ancora non ne ho scoperti. 

Quando varchi la porta del Lab. respiri aria di casa e tanto amore, questo è quello che mi è stato riferito da chi è passato a trovarmi. 

Inoltre non è solo un luogo dove poter apprendere nuove tecniche ma dove si può anche acquistare del vero artigianato. 

L'idea infatti è quella di avere una zona tutta dedicata al conto vendita dove piccole realtà di hobbiste possono farsi conoscere e vendere le proprie creazioni.

Perché hai scelto il crowdfunding per finanziare il tuo progetto?

Nel 2017 ho sentito per la prima volta parlare di Crowdfunding. Tramite Instagram venni a conoscenza del progetto di Gloria "ohlala merceria" caricato proprio su questa piattaforma e partecipai alla sua campagna. Trovai geniale il fatto di poter coinvolgere la propria community per un sogno personale

Mi è stato chiesto in questi giorni come mai non fare un semplice finanziamento e la risposta è questa: quando apri la P.Iva diverse sono le spese da affrontare e un finanziamento è l'ennesimo peso sulle spalle. 

Con il Crowdfunding hai la possibilità di poter essere aiutata senza appesantirti

Inoltre sto avendo conferma di quanto questo metodo ti arricchisca il cuore.  

Continuo a ripetere che se anche non dovessi raggiungere il traguardo sto ricevendo talmente tanto affetto da poter dire che sia valsa comunque la pena provarci!

Quali sono i vantaggi e le esclusive che avranno in cambio i sostenitori del tuo progetto?

Ho pensato a delle ricompense uniche: le persone potranno scegliere tra una grafia realizzata in edizione Limitata da Laghlau, un Video tutorial in cui vi mostro come realizzare un cuore trapuntato o una lezione privata con me direttamente in laboratorio o via Skype!

Condividi questo articolo