L'amore è il motore di tutto

Un crowdfunding molto particolare per condividere messaggi di felicità e realizzazione

Iniziamo da te: chi è Stefano Lotumolo?

 Stefano è un ragazzo normale, che ha creduto in se stesso ed in tutto quello che lo circonda. 

È  riuscito ad andare oltre molti limiti preimpostati dalla società e vivere la vita seguendo un solo obiettivo, la felicità.



​Tanzania, Africa, Asia: che cosa ti hanno insegnato tutti i tuoi viaggi?

I miei viaggi mi hanno insegnato che bisogna condividere di più, bisogna amare il prossimo senza fermarsi all’apparenza. 

Ho capito che siamo tutti fratelli e sorelle senza distinzione di colore età razza. 

Siamo tutti figli dell’universo e dobbiamo tornare ad amare di più il prossimo.

Poi l’amore per la fotografia: cosa hai capito del mondo attraverso l’obiettivo?

Attraverso l’obiettivo riesci ad immortalare momenti unici, che rimarranno nel tempo come testimonianza. 

Puoi far vedere il mondo attraverso i tuoi occhi ed il tuo cuore. 

Ho capito che la comunicazione è ciò di cui devo occuparmi nella mia vita per riuscire a sbloccare diverse persone. 

Io sono riuscito ad andare oltre i miei limiti, mettendo sempre tutto in gioco, tutto a rischio ed ho sempre avuto fiducia. 

La fiducia è il motore che ci fa fare il salto di qualità nella vita. 

Se sei in fiducia ottieni tutto ciò di cui hai bisogno. 

Poi sono arrivati il van, le mostre in Italia, e l’idea di un lungometraggio: parlaci di Mokhita e di tutto il resto!

Semplice, ho offerto la mia arte in giro per l’Italia per 5 mesi, mi sono autofinanziato tutta la struttura delle mostre, dalla stampa delle opere in alluminio, all’acquisto del  furgoncino Volkswagen dell'89, Mokhita,  divenuto poi la mia "casina". 

Senza contare la pubblicità e alla benzina per arrivare nei vari luoghi del tour artistico.

Mentre esponevamo a Lucca si è palesata la folle idea di creare un lungometraggio riguardante uno spaccato di vita: la reale storia d'amore masai del mio amico Philipo. 

Quindi, un mese con la troupe in Tanzania per filmare le nozze di Philipo e la scrittura del mio primo libro "It's all about Love" in cui si parla di come realizzare la propria reale vocazione. 

Con le mie parole vorrei spronare il lettore ad agire con coraggio verso quello che è per me il senso della vita... ossia essere felici.


​Vuoi spiegarci perché hai scelto il crowdfunding per realizzare il tuo progetto e trovare un nuovo motore per Mokhita?

Non è stato semplice e quindi per continuare la condivisione, sotto suggerimento di molti ragazzi, ho deciso di provare a finanziare quantomeno una parte del danno con questo crowdfunding. 

Inoltre abbiamo finito di girare il nostro primo lungometraggio che tratta dei miei viaggi in Africa, uniti alla mia amicizia reale con Philipo, un Masai vero.

Inoltre in passato c'è stata una raccolta, sempre in crowdfunding su Eppela, per dare a Giorgina una famiglia. 

Siamo un team e voi ne siete parte. Grazie. 

Non scordiamoci mai di ringraziare per tutto quello che abbiamo, è la base per riuscire a migliorarsi costantemente.

All you need is Love (and Happiness)

Ci sono storie che bisogna vedere, ascoltare, leggere... e vivere.

Il crowdfunding è uno strumento che aiuta anche chi vuole assaporare la vita e condividerne ogni aspetto, soprattutto quelli che veicolano messaggi di amore, speranza e realizzazione.

Lo sa bene Stefano, che è tornato su Eppela per trovare letteralmente un "motore" per continuare la sua storia.

Queste sono le sue parole.

Condividi questo articolo