Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Pregiudizi da scalare

Intervista a Francesca Borghetti, progettista di Climbing Iran.

Sesso debole a chi?

Da parte di una donna la conquista dei diritti non è mai stata qualcosa di ovvio. Ciò che è stato raggiunto nel nostro Paese, però, non è così scontato in altre realtà nelle quali le donne, a causa di dogmi religiosi o sociali, sono spesso relegate ai margini della società. Un Paese che ancora deve far tanto in termini di diritti femminili è l’Iran. Basti pensare che nella città di Shahin-Shahr, il tribunale ha reso noto, tramite pubblici annunci, che coloro che violeranno il codice d'abbigliamento verranno portate in giudizio e condannate alla pena di 100 frustate in pubblico. Ma c’è chi è più forte della repressione: è Nasim, una donna determinata che sfida, scalando, i pregiudizi e la montagna. Questo atto di coraggio con è passato inosservato agli occhi di Francesca Borghetti, scrittrice e regista del documentario Climbing Iran



Com’è caratterialmente Nasim? Cosa ti colpisce di lei?

Nasim ha un carattere forte e determinato, mi piace la sua grande energia.

Sei stata in Iran, cosa pensi di un Paese ricco di contraddizioni?

Sono stata in Iran, è stato un viaggio molto interessante, è un Paese con una storia ed un vissuto che rende ogni incontro con le persone del luogo molto interessante.

Pensi nel nostro Paese esistano forti diffidenze nei confronti della cultura iraniana? Se sì, come si superano?

L'Iran è un paese di cui sappiamo troppo poco e quello che sappiamo spesso è filtrato in un'ottica di allarmismo che non ha ragion d'essere. Penso che molti di noi, vogliano l'impatto con storie di persone vere e comuni e avere, infine, la sensazione di averle conosciute direttamente, in modo da farsi una propria opinione.



Perché la scelta del crowdfunding? Prime impressioni?

Ho tanti amici che sono stati fin dall'inizio incuriositi dal percorso che ho intrapreso quando ho deciso di avvicinarmi alla storia di Nasim. Ho pensato di coinvolgerli veramente e attivamente nella realizzazione del documentario.  

Elenca tre motivi per sostenere Climbing Iran.

- Entrare a contatto con la storia di una donna che assume le sue sfide nel contesto della montagna.

- Conoscere qualcosa di più di un Paese di cui si sa poco.

- "Diventare compagni di cordata" di un'altra donna che, a suo modo, sta affrontando la sua impegnativa salita per realizzare questo film.

Condividi questo articolo