Immagini che lasciano il segno

La lettura e la fotografia sono le chiavi per comprendere il passato e interpretare il futuro.

Progettista, raccontami una storia!

Ci sono momenti facenti parte del passato che non si possono ricordare in maniera nitida, storie vere o fantastiche passate da generazione in generazione dimenticate se non fossero state riportate su di un libro, attimi che, senza alcun supporto materiale, il tempo avrebbe cancellato per sempre. Nessuna arte o disciplina è relegabile solo nei propri confini, Non fai solo una fotografia con una macchina fotografica. Tu metti nella fotografia tutte le immagini che hai visto, i libri che hai letto, la musica che hai sentito, e le persone che hai amato” (Ansel Adams), l’importante è disporre di un archivio che dia valore al passato e dal quale trarre insegnamenti per il futuro.  Arte, musica, fotografia, scrittura si uniscono atra loro e divengono progetti di crowdfunding o veri o propri contenitori emozionali che ogni progettista desidera condividere con la propria community.

Per un advisor seguire un progetto equivale, tra le tante incombenze, al sedersi accanto il progettista per ascoltare le sue storie, per capire in maniera empatica il suo vissuto e le sue esigenze, perché possano trasformarsi dapprima in progetti, poi in realtà da condividere.


Foto progetto Grune Linie

Idee per tutte le età

I progetti della settimana riescono a raccontare storie eroiche, disperate, ingenue o di puro divertimento. Coinvolgono più di una generazione, arrivano al cuore dei loro lettori in maniera indelebile. Abbiamo provato, per pura curiosità, a dividere tematiche e progetti per età, il risultato è sorprendente. Iniziamo il nostro viaggio da lontano con la voce e, soprattutto, gli scatti fotografici di Giancarlo Barzagli, autore di un libro Grune Linie, avente come tema centrale la Resistenza e le testimonianze dei suoi protagonisti, del loro rapporto con un territorio che, ancora oggi, conserva le conseguenze della Seconda Guerra Mondiale. Per i più giovani nasce Wom Fest, un festival musicale davvero innovativo e con protagonisti di spicco, che si terrà a fine maggio nella fantastica cornice di Lucca. Per i più piccoli, inoltre, nasce il progetto E tu ci credi alle fate? Aiutiamo Campanellino!, volto alla creazione di una libreria interattiva per bambini e ragazzi. Infine, per raccontare le esperienze vissute da 30 donne straniere a Torino in 90 fotografie, c’è Odissee fiorite: storie di difficoltà, dignità, coraggio di guardare con ottimismo al futuro. 

Condividi questo articolo