Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

È tutto vero!

La fantasia incontra la realtà: sei in grado di distinguerle?

Con i piedi per terra

Sin da piccolo ti hanno insegnato a essere concreto. Ok l’ambizione e la voglia di andare oltre i propri limiti, ma è importante restare con i piedi per terra. È altrettanto vero che la fantasia è il pane della creatività, grazie alla fantasia è possibile guardare il mondo con occhi diversi, proprio la fantasia permette di sperimentare e di scoprire cose mai pensate prima. Per Italo Calvino “La fantasia è come la marmellata, bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane”. La “fetta di pane” è la realtà di ogni giorno, è l’impegno e la consapevolezza dei propri limiti. La “fetta di pane” è il progetto di crowdfunding che prende forma, è sintesi di determinazione e impegno, spinta propositiva per guardare oltre. Nel finanziamento dal basso la “marmellata” è la creatività necessaria a creare un progetto di successo: è minuziosità ed estro nella compilazione della scheda progetto, è impegno e “guizzo” nella determinazione di ricompense appetibili, è gusto ed empatia nello sviluppo del video e della locandina.

I progetti della settimana nascono da un sogno per trovare concretezza nella quotidianità o, viceversa, sono frutto di una realtà più o meno piacevole che cerca, attraverso il crowdfunding, la propria sublimazione. In alcuni casi, la dicotomia fantasia/realtà lascia spazio al concetto di necessità: in situazioni di difficoltà il crowdfunding può essere un valido alleato.


Progetti della settimana

Nel caso della Festa dell’Unicorno, il mondo del fantasy incontra una location suggestiva,come la Fortezza da Basso di Firenze, realizzando un evento unico nel proprio genere, sull’entusiasmo dato dal successo dello scorse edizioni di Vinci.  Tre giorni (15,16 e 17 marzo 2019), 10 aree tematiche con spettacoli, concerti, animazioni, ospiti internazionali, cosplay. Per cristallizzare momenti di realtà e conservarli a futura memoria nasce Ghost Book n.3, un progetto sulla fotografia d’autore che parla di storie inedite e della forte passione di un gruppo di persone dalle quali quelle stesse storie scaturiscono.  Dalla fantasia e dall’intuizione di Davide Ligorio prende forma Verde come il cemento, un laboratorio artigianale che produce manufatti contemporanei di cemento naturale per arredare. Per necessità nascono due progetti diversi quanto ugualmente importanti: Quakebots, il monitor sismico per la casa che scopre i valori fuori norma grazie all’intelligenza artificiale; Esquilino succulento, un progetto per la riqualificazione green di via Filippo Turati, a due passi da Termini, nel cuore del quartiere Esquilino.     

Condividi questo articolo