Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Facciamo squadra

Dall’individualità alla forza del gruppo: quando il crowdfunding unisce.

Il talento non basta

Le disquisizioni sul concetto di team building sono molteplici, la maggior parte delle quali giungono a una conclusione condivisa: il lavoro di gruppo efficace è determinante ma non automatico. Nel lavoro come nel crowdfunding sono la collaborazione e la cooperazione costruttiva le uniche cose in grado di portare risultati. Molto spesso un progetto non è frutto dell’intuizione del singolo ma di un team di lavoro coeso, allo stesso modo, perché un progetto raggiunga il traguardo prefissato, c’è bisogno della community, del “crowd”. Per l’antropologa statunitense Margaret Mead: “Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi e impegnati possa cambiare il mondo. In verità l’unica cosa che è sempre accaduta”

A distanza di 40 dalla sua morte, questa asserzione resta valida, anzi, sembra cogliere a pieno l’essenza del crowdfunding, In altre parole, intende dire che un buon team non si compone mai né di persone singole né, tantomeno, di gruppi di individui troppo grandi: i migliori risultati arrivano sempre da squadre dotate di poche risorse, nelle quali ogni pedina si dedica con grande passione ad una certa causa, impegnandosi e lavorando al massimo per raggiungere un traguardo comune. Qui, dove giocano un ruolo fondamentale l’aiuto reciproco e la disponibilità nei confronti del prossimo, non vi è spazio per la gloria individuale.

I progetti della settimana

Parlare di lavoro di squadra è, come detto, un concetto metaforico che rimanda a contesto lavorativo o collaborativo. C’è una connessione che va oltre la metafora: lo sport. Per squadra spesso si intende un nucleo di atleti che giocano per raggiungere la vittoria. Secondo l’indimenticata bandiera della Juventus Alessandro Del Piero: “Le magliette tutte identiche vogliono dire squadra”. È, implicitamente, da questa filosofia che nasce il progetto La t-shirt dei makers del giovane social media maker Mattley, desideroso di creare una vera e propria divisa che possa accomunare tutti i makers. Sempre di t-shirt si parla in My Type Shop, un negozio online che nasce dalla passione per il disegno digitale e la grafica. Nel progetto No Centrale Enel – Mercure, le Associzioni e i Comitati calabresi e lucani per la tutela della Legalità e del Territorio, hanno fatto squadra. Obiettivo? Impedire la riattivazione della mega Centrale Enel a Biomassa nell’Oasi Naturalistica del Parco Nazionale del Pollino. Di diversa natura, infine, è il progetto NETFIT, la prima piattaforma open source di training on demand dedicata alla prevenzione e alla corretta pratica dell’esercizio fisico.

Condividi questo articolo