Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

La Smart City è necessaria

Le città cambiano e richiedono trasporti e mobilità più sostenibili.

Risparmio "green"

La Smart City da opportunità di business per le imprese a necessità impellente per rispondere ai cambiamenti che stanno avvenendo nelle nostre città. In una città come Roma grazie anche solo allo sviluppo del trasporto on demand e a un potenziamento del car sharing (circa 3mila mezzi totali), secondo un’analisi della società Bip (Business Integration Partners), si potrebbero risparmiare fino a 250 milioni di chilometri di percorrenza all’anno, come se si eliminassero più di 20mila auto dalla circolazione in città, con una riduzione significativa delle emissioni (21.700 Tonnellate di CO2) e del traffico.

Vehicle to Grid

"Fondamentale nello sviluppo delle Smart City è anche la tecnologia Vehicle to Grid - spiega Massimiliano Garri, partner di Bip e curatore dello studio - che mette a disposizione della rete le batterie dei veicoli elettrici per livellare i picchi e garantire stabilità, permettendo non solo di tagliare il costo di gestione dell'auto elettrica ammortizzando l'investimento nel lungo periodo, ma anche di dare un importante contributo alla gestione e regolazione della rete elettrica nella città. Le previsioni di mercato per il settore dell’auto prevedono che da qui al 2040 saranno venduti in totale altri 2 miliardi di veicoli, di cui più di 800 milioni saranno elettrici (in Italia la previsione è tra i 70mila e i 130mila)".

"Secondo una nostra analisi - aggiunge Garri - anche solo sfruttando in minima parte le batterie di questi veicoli (non più del 15% al giorno), si potrebbe avere a disposizione una quantità di energia che per l’Italia potrebbe arrivare a oltre 500 MWh al giorno, ovvero in un anno a circa 200 GWh equivalenti alla produzione di 800mila pannelli solari su un territorio di circa 240 ettari (paragonabile alla più grande centrale fotovoltaica italiana a Montalto di Castro). Un potenziale traguardo che potrebbe essere anche molto maggiore favorendo la penetrazione delle auto elettriche e con un'adeguata infrastruttura elettrica e normativa".

Condividi questo articolo